Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Carruba: frutto antico che l'Italia sta lentamente riscoprendo

"La carruba è un frutto antico. Ricordo ancora le navi in arrivo dalla Turchia piene di questo prodotto; ero piccolo ma ancora ho impresso il profumo che si spargeva per tutto il paese. Adesso di carrube se ne vedono poche, in giro. Ma nessuno ha ben presente che la maggior parte dei cibi che mangiamo contengono farina di carrube. Questa infatti è prevalentemente destinata al trasformato e alla zootecnia. Una quota limitata - via via crescente - va al mercato del fresco". A raccontarlo a FreshPlaza è Francesco Palasciano, titolare dell'azienda Cuore Verde.



"In passato, il business della carruba era rappresentato dal seme, che si chiama carato, come l'unità di misura dell'oro - racconta Francesco - e che veniva utilizzato a livello farmaceutico. Carichi pieni di semi raggiungevano la Svizzera". Le carrube hanno perso nel tempo la loro importanza. Ora si registra un nuovo interesse. Le piante rimaste - considerate dei veri monumenti - si trovano in Sicilia e Puglia.



La Cuore Verde, cui vengono conferite le carrube pugliesi, le distribuisce principalmente all'estero, UE ed extra-UE. "Negli ultimi due anni, abbiamo registrato una maggiore richiesta da parte della grande distribuzione italiana. Si tratta sempre di piccoli quantitativi e il prodotto viene venduto nel comparto della frutta secca. All'estero, i consumi sono decisamente maggiori. Come per i fichi, le persone di religione musulmana ne fanno largo uso".



Per il confezionamento si utilizzano cassette che contengono 10 vaschette da 350 grammi ognuna oppure quelle con peso legalizzato, sfuso da 5 kg.

Data di pubblicazione: 11/10/2017
Autore: Maria Luigia Brusco
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

21/06/2018 Spagna: i furti di meloni si possono denunciare via WhatsApp
21/06/2018 Nuova Zelanda: due produttori di kiwi ricevono riconoscimento per la coltivazione sostenibile
21/06/2018 Chi si ama si premia con Zespri!
21/06/2018 L'Europa dovrebbe rivolgersi alla Croazia per l'approvigionamento di frutti esotici
21/06/2018 UniBo: le ciliegie Alma Mater a favore delle associazioni di volontariato
21/06/2018 Vendite a rilento per gli ananas sul libero mercato
21/06/2018 AOP Luce: una campagna albicocche deludente, ottimismo sulle varieta' medio-tardive
21/06/2018 Uve egiziane: la resa di quest'anno e' piuttosto limitata
21/06/2018 Fragole al nord, un'annata in rimessa netta
20/06/2018 Una stagione positiva per le ciliegie durone della Valle del Chiampo
20/06/2018 'Speriamo che il bel tempo e i Mondiali di calcio diano una spinta ai consumi'
20/06/2018 Egitto: giornata in campo ARRA™, operatori interessati alle varieta' precoci
20/06/2018 In Nuova Zelanda superati tutti i record, i prezzi dell'avocado raggiungono il massimo storico
20/06/2018 Svezia: mix di ananas, mirtilli e melone Piel de Sapo per sostenere la propria nazionale a Fifa 2018
20/06/2018 Partenza anticipata per le uve baresi
19/06/2018 Coldiretti: nel 2017 arrivate in Italia 100mila ton di frutta secca 'anonima'
19/06/2018 Confagricoltura Ferrara: ciliegie penalizzate dal maltempo
19/06/2018 Il crollo dei prezzi cambia il mercato dei piccoli frutti
19/06/2018 Spagna: meno rischi dovuti alla diversificazione delle aree di produzione di drupacee
19/06/2018 Cina: il volume di produzione delle ciliegie diminuisce del 70%

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*