Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Intervista a un produttore incontrato in un mercato all'ingrosso

Buoni prezzi per il melograno siciliano

C'è un grande interesse per il melograno italiano. Nei mercati all'ingrosso si trovano produzioni sia italiane, sia iraniane ed egiziane; ma il prodotto nazionale è quello più ricercato e che spunta i prezzi maggiori. La qualità è ottima e i compratori scelgono in base alla destinazione finale del prodotto.



"E' un buon momento - spiega il produttore Enzo Cottone, incontrato al Mercato di Cesena presso lo stand Agricola di Daniele di Mauro - con particolare attenzione per il nostro prodotto coltivato in Sicilia, a Lentini in provincia di Siracusa. Oggi, 5 ottobre 2017, il prezzo è oscillato fra 1,80 e 2,50 euro/kg a seconda delle tipologie, ma molto di più rispetto al melograno estero". Circa i costi, occorre calcolare almeno 10 centesimi al kg per l'imballo e 10 cent di trasporto al kg, dalla Sicilia al nord d'Italia.



Cottone spiega le peculiarità del suo impianto. Coltiva 600 piante che ora hanno tre anni, in conversione bio, disposte in filari con ale gocciolanti per l'irrigazione. "La coltivazione deve essere professionale, seguendo alcune regole. La concimazione organica è obbligatoria e occorre anche una leggera potatura per sfoltire la pianta. I costi di produzione non sono elevati. Nella nostra zona non vi sono particolari parassiti e finora la gestione dal punto di vista fitosanitario è stata abbastanza semplice".


Enzo Cottone e Daniele di Mauro

Sul fronte varietale, quella più precoce e presente sul mercato ora è la Parfianka. Cottone e Di Mauro la mettono a disposizione confezionata in tre diverse tipologie, a seconda dei calibri. Le altre varietà prodotte dall'azienda agricola F.lli Cottone sono Jolly Red, Wonderful e Dente di Cavallo. Con queste il periodo produttivo viene pressoché interamente coperto, dai primi di ottobre a metà novembre.

"Un limite del sistema commerciale - commenta Cottone - che vale non solo per il melograno ma per tante referenze, è la differenza di prezzo dalla produzione al consumatore. Ho visto melagrane che noi vendiamo 2 euro al kg vendute a 4 euro a pezzo. E' un salto troppo elevato e questo scoraggia i consumi".

Contatti
Agricola
Daniele Di Mauro
Tel.: (+39) 0547 070160
Email: agricoladimaurosnc@gmail.com
Sito: www.agricolabiologica.it

Data di pubblicazione: 06/10/2017
Autore: Cristiano Riciputi
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

21/06/2018 Spagna: i furti di meloni si possono denunciare via WhatsApp
21/06/2018 Nuova Zelanda: due produttori di kiwi ricevono riconoscimento per la coltivazione sostenibile
21/06/2018 Chi si ama si premia con Zespri!
21/06/2018 L'Europa dovrebbe rivolgersi alla Croazia per l'approvigionamento di frutti esotici
21/06/2018 UniBo: le ciliegie Alma Mater a favore delle associazioni di volontariato
21/06/2018 Vendite a rilento per gli ananas sul libero mercato
21/06/2018 AOP Luce: una campagna albicocche deludente, ottimismo sulle varieta' medio-tardive
21/06/2018 Uve egiziane: la resa di quest'anno e' piuttosto limitata
21/06/2018 Fragole al nord, un'annata in rimessa netta
20/06/2018 Una stagione positiva per le ciliegie durone della Valle del Chiampo
20/06/2018 'Speriamo che il bel tempo e i Mondiali di calcio diano una spinta ai consumi'
20/06/2018 Egitto: giornata in campo ARRA™, operatori interessati alle varieta' precoci
20/06/2018 In Nuova Zelanda superati tutti i record, i prezzi dell'avocado raggiungono il massimo storico
20/06/2018 Svezia: mix di ananas, mirtilli e melone Piel de Sapo per sostenere la propria nazionale a Fifa 2018
20/06/2018 Partenza anticipata per le uve baresi
19/06/2018 Coldiretti: nel 2017 arrivate in Italia 100mila ton di frutta secca 'anonima'
19/06/2018 Confagricoltura Ferrara: ciliegie penalizzate dal maltempo
19/06/2018 Il crollo dei prezzi cambia il mercato dei piccoli frutti
19/06/2018 Spagna: meno rischi dovuti alla diversificazione delle aree di produzione di drupacee
19/06/2018 Cina: il volume di produzione delle ciliegie diminuisce del 70%

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*