Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



La Pitaya di Hainan guida la Cina verso uno stile di vita ecologico e salutare

"L'ambiente e il meteo sono determinanti per la produzione di pitaya. Quest'anno la stagione del frutto di Hainan è cominciata il 19 maggio e terminerà intorno al 20 dicembre". A dichiararlo Michael Gao dell'azienda Hainan North Latitude 18 Orchard Co Ltd.


Michael Gao in un campo della Hainan North Latitude 18 Orchard

"North Latitude 18 ha i suoi campi di pitaya rossa a Dongfang, su oltre 733 ettari, a ovest dell'isola di Hainan. Vi cresce una delle migliori varietà al mondo, cioè la N18. L'areale di produzione dei frutti non stagionali è aumentata, dai 5 ettari del 2016 ai 66 ettari di quest'anno".


Pitaya rossa di Hainan è un tutt'uno con la natura.

"Rispetto ad altre regioni della Cina, quella di Hainan è avvantaggiata per il suo clima: le temperature tropicali la rendono un ambiente ottimale per la produzione di pitaya e dopo serie riflessioni, si è deciso di posizionare i campi a ovest dell'isola per la quantità maggiore di luce, le scarse piogge e i pochi uragani. Inoltre, nella zona crescono cactus naturali e poiché la pitaya appartiene anche alla famiglia del cactus, l'area è diventata di fatto la sua culla. Quest'anno Dongfang non è stata colpita da uragani, quindi la produzione di frutti risulta normale. Siamo solo al secondo e terzo anno, quindi non hanno raggiunto ancora il massimo della loro capacità produttiva".


I campi di pitaya rossa della North Latitude18 in Hainan.

"Dall'inizio della stagione, il prezzo della pitaya N18 è aumentato, ma i prezzi in generali di questi frutti sono diminuiti rispetto allo scorso anno. Questa riduzione è dovuta alla crescita dell'offerta, al grosso calo del prezzo del frutto vietnamita, alla qualità dei prodotti, ai canali di vendita di altre aree e aziende di produzione e ad una mancata riconoscibilità del marchio".


Pitaya di Hainan.

"Attualmente, la nostra pitaya rossa è venduta sotto il marchio ombrello North Latitude 18 e quello secondario West Island Fruit, attraverso canali tradizionali di vendita a distributori e supermercati delle grandi città della Cina, sia città di prima fascia come Shanghai, Pechino e Hangzhou, che alcune di seconda fascia. Contemporaneamente stiamo gradualmente passando ai canali Horeca, in modo da poter lavorare direttamente con alberghi internazionali a 5 stelle e ospiti VIP. Considerata la precedente positiva risposta del mercato, incrementeremo i nostri sforzi per sviluppare questi mercati".


Il nuovo impianto di lavorazione della North Latitude 18.

"Oltre alla frutta fresca, stiamo costruendo un nuovo impianto di trasformazione per lavorare polpa, succo non da concentrato (NFC), snack, liquori, enzimi e maschere facciali. Si stima che l'impianto, di 13 ettari, sarà completato a giugno 2018. Attualmente abbiamo sottoposto ad alcuni test di mercato il nostro succo NFC: la risposta è stata ottima, per cui miglioreremo il nostro magazzino per renderlo più conveniente per il consumatore. Inoltre, ci concentreremo sulla ricerca e lo sviluppo di applicazione della pitaya e sulle bevande sportive. Speriamo di diventare il più grande produttore e fornitore cinese di frutta tropicale, ed essere come la Lafite di Bordeaux. Non solo, North Latitude 18 mira a guidare la Cina verso uno stile di vita ecologico e salutare".

Per maggiori informazioni:
Michael Gao
Hainan North Latitude 18 Orchard Co., Ltd.
Email: gaoxd@bw18.com.cn

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione: 12/10/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

19/07/2018 Esportazioni di uva turca aumentate di oltre l'85 per cento nel 2017
19/07/2018 Tunisia: proventi delle esportazioni di frutta in crescita del 51%
19/07/2018 Positive contrattazioni per la frutta estiva, flessione fisiologica dei listini delle pesche
19/07/2018 Inizia la raccolta di Romagna Summer, nettarina con elevati calibri e Brix
19/07/2018 Fichi, un articolo caratterizzato da alti e bassi
19/07/2018 Europa: ottima accoglienza per due nuove varieta' di mirtilli
18/07/2018 Europa nord-occidentale: il mango Kent resta il preferito, ma il Palmer guadagna terreno
18/07/2018 Giacenze di mele nella regione Trentino-Alto Adige al 1 luglio 2018
18/07/2018 Quando un telo diventa alleato della colorazione di uva da tavola Crimson
18/07/2018 Angurie a fette: meglio tenerle a temperatura controllata
18/07/2018 Ortofruit Italia apre la stagione delle pesche con una strategia tricolore
17/07/2018 Bosnia ed Erzegovina: sospiro di sollievo per i melicoltori
17/07/2018 The Greenery amplia l'assortimento di Sweet and Sunny
17/07/2018 Rese basse ma ottima qualita' per le fragole di montagna
17/07/2018 Presentazione della frutta in cassetta: suggerimenti per evitare l'autogol
17/07/2018 Nocciolo in Piemonte: dall'impianto alla coltivazione, le nuove pratiche
17/07/2018 Raddoppia l'export di frutta dalla Turchia
17/07/2018 Francia: prezzi delle drupacee stabili nonostante i volumi limitati
16/07/2018 CIV: impianti pilota pre-commerciali della nuova varieta' di pero Cape Rose-Cheeky
16/07/2018 Francia: prezzi delle albicocche in aumento

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*