Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Proposta in un packaging molto pratico

Giuggiole, frutto autunnale coltivato professionalmente in casa 'Fellini Patrizio'

Proporre cose nuove, interpretando in maniera moderna un prodotto tradizionale e antico. Stiamo parlando delle giuggiole che l'azienda "Fellini Patrizio" ha tolto dalla ruralità e dall'improvvisazione creando impianti professionali e proponendole con un packaging moderno e pratico.


Il packaging proposto dalla Fellini Patrizio. Bicchiere da 250 grammi con chiusura ed etichetta

"Siamo in piena raccolta - esordiscono Emile e Valentina Fellini, figli del fondatore Patrizio - e siamo soddisfatti perché il prodotto è di alta qualità. La coltura del giuggiolo è sempre rimasta marginale, quasi a livello hobbistico. Noi abbiamo deciso di farne un prodotto professionale, coltivato con criterio e offerto con continuità e in un packaging pratico, adatto per un consumo snack. E i risultati ci stanno dando ragione".


Raccolta presso l'impianto aziendale

L'impianto di giuggiolo professionale realizzato da Fellini è costituito da tre varietà, scelte in primo luogo per la qualità organolettica e, in seconda battuta, per la data di maturazione. Al fine di ottenere un prodotto di qualità, è indispensabile l'irrigazione e una corretta fertirrigazione, non elevata ma puntuale nei momenti cruciali. Sulla fila viene effettuata una lavorazione meccanica contro le infestanti, mentre fra le file si interviene con inerbimento e sfalcio.

A produrre le giuggiole, così come tantissime altre referenze, è l'Azienda Agricola 67#, di proprietà di Fellini con quasi 100 ettari coltivati.


Varietà dalla forma rotonda

L'azienda Fellini ha ideato un packaging a forma di bicchiere che ne rende pratico l'uso. "Stiamo riscontrando un grande successo nella Gdo - spiega Lamberto Giovanardi, commerciale dell'azienda - tanto che non riusciamo a soddisfare tutte le richieste". Il bicchiere è da 250 grammi e il prodotto è inserito nella linea "Gli Sfizi", facente parte della più grande famiglia dei Freschissimi di Fellini Patrizio. "Abbiamo puntato molto sulla scelta varietale, puntando prima di tutto alla bontà organolettica. Grazie alla specializzazione, riusciamo a coprire un arco commerciale di quasi due mesi".



"Ciò che fa la differenza - gli fa eco Emile Fellini - è la raccolta. Compiamo sei stacchi per poter offrire al consumatore sempre il prodotto migliore e al giusto punto di maturazione. I clienti si sono accorti di questo e ormai non riusciamo a soddisfare tutte le richieste. L'intensa professionalità fa parte del nostro Dna, così come Patrizio ha trasmesso a noi figli e di conseguenza a tutti i nostri collaboratori".


Emile Fellini mostra le confezioni di giuggiole inserite nella linea Gli Sfizi

Le giuggiole sono poco conosciute, ma dal grande valore nutritivo. Il frutto contiene circa l'8,7% di zuccheri, il 2,6% di proteine, oltre a 1,4% di cenere, 1,7% di pectina e 1,3% di tannini.


Frutti di varietà allungata

"La giuggiola può essere consumata fresca tal quale - spiega Valentina - ma i suoi benefici vengono potenziati se viene elaborata attraverso la bollitura, cottura, stufatura o essiccazione. Per quanto riguarda il contenuto nutrizionale, contengono 20 volte in più di vitamina C rispetto a qualsiasi tipo di agrumi. Sono anche ricche di vitamine del complesso B, come la vitamina B1, B2 e B6. Per quanto riguarda i minerali, la giuggiola contiene manganese, potassio, ferro, calcio e fosforo".

Contatti:
Fellini Patrizio S.r.L.

Via G. Pascoli, 875
47035 Gambettola (FC) – Italia
Tel.: (+39) 0547 659 777
Fax: (+39) 0547 574 84
Email: emile@fellinipatrizio.it
Email: lamberto@fellinipatrizio.it
Web: www.fellinipatrizio.it

Data di pubblicazione: 21/09/2017
Autore: Cristiano Riciputi
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

20/10/2017 Granrossa: la melagrana 'ionica' nata dall'impegno di Peviani SpA e OP Agricor
20/10/2017 Rilancio della castanicoltura da frutto piemontese
20/10/2017 Tunisia: prezzo delle melagrane Gasbi inferiore all'anno scorso
20/10/2017 Cina: il mercato delle melagrane tunisine ad arilli morbidi e' in flessione
19/10/2017 'Sono Marlene', la figlia delle Alpi
19/10/2017 Germania: perdite significative per i produttori frutticoli, nonostante l'aumento dei prezzi delle mele
19/10/2017 Cina: le mele di Qingyang puntano ai mercati esteri
19/10/2017 Mele Smitten™: la piu' grande produzione mai registrata
19/10/2017 Polonia: nuove varieta' offrono alternative alle mele club
18/10/2017 Cina: le mele Huaniu guardano al mercato europeo
18/10/2017 Coldiretti Liguria: il cinipide del castagno e' stato debellato
18/10/2017 Piemonte: la Regione valuta un piano di risarcimento per la moria dei kiwi
18/10/2017 Spagna: la produzione di cachi sara' inferiore del 20%
18/10/2017 Gli esportatori greci di pesche sono stati i piu' colpiti dall'embargo russo
18/10/2017 Costa Rica: ananas, la nuova sfida e' la Cina
18/10/2017 Spagna: spedizioni di cachi raddoppiate, consumo in continua crescita
18/10/2017 Belgio: aumentano le esportazioni di pere in Estonia e Lituania
17/10/2017 La quota di mercato di UVASYS e' cresciuta insieme alla produzione di uva da tavola
17/10/2017 Brasile: la produzione di angurie aumenta rapidamente
17/10/2017 Una buona stagione per i mirtilli

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*