Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale






Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Gli interventi di Schiavelli e Maracchi

Incontro Georgofili e Unaproa su strategia per il settore dell'ortofrutta

Si è svolto oggi all'Accademia dei Georgofili un incontro organizzato in collaborazione con UNAPROA su "La strategia nazionale del settore ortofrutta 2018-2022. La vera sfida inizia ora", che ha evidenziato come un'efficace attuazione della nuova strategia nazionale sia di fondamentale importanza per gli operatori del settore e per l'economia del Paese.
 


"Duecentocinquanta milioni di euro: è questa la cifra che l'ortofrutta italiana lascia ogni anno in Europa a causa della mancata organizzazione dei produttori. Ecco perché rendere operativa la Strategia nazionale sull'ortofrutta è per noi un lavoro di assoluta priorità, che deve coinvolgere l'intero Paese". Lo ha dichiarato Antonio Schiavelli, Presidente UNAPROA.

"Il settore ortofrutticolo, tra i più importanti per l'agricoltura, aveva assoluto bisogno di una strategia che potesse convogliare gli sforzi delle singole OP in delle azioni di sistema favorevoli all'intero comparto e all'economia italiana", ha continuato Schiavelli, esprimendo il compiacimento di UNAPROA per il lavoro svolto congiuntamente tra le Unioni e il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, collaborazione che ha portato alla definizione della prossima Strategia nazionale per il comparto ortofrutticolo, recepita con D.M. 4969 del 29 agosto 2017.

"La nuova Strategia nazionale per i prossimi anni, che abbiamo approvato dopo un lungo percorso di concertazione – ha sottolineato l'On. Giuseppe Castiglione, Sottosegretario di Stato del MiPAAF, – prevede tante novità molto interessanti che mirano a rendere competitiva la filiera dell'ortofrutta italiana. Tocca agli stakeholder dare contenuto e metterle in pratica per rilanciare il comparto ortofrutticolo attraverso un'organizzazione più efficiente e proattiva sui mercati."

"L'ultimo rapporto ISMEA sui consumi alimentari degli italiani nel primo semestre 2017, dopo cinque anni di segno negativo, registra finalmente una crescita, con un aumento del 5,8% della spesa per la frutta fresca e del 5,5% per gli ortaggi freschi", continua Schiavelli. "Questo dato, mette fine al lungo trend di contrazione dei consumi di ortofrutta, che ha segnato il mercato italiano degli ultimi anni ed è il segnale che i tempi sono maturi per un'ulteriore valorizzazione del comparto ortofrutticolo, settore di punta per l'economia italiana".


 
Giampiero Maracchi, Presidente Accademia dei Georgofili sottolinea "l'importanza del settore ortofrutta che rappresenta un patrimonio unico in Europa, sia per la qualità delle aziende dal punto di vista dell'innovazione, sia per la ricchissima varietà nel settore orticolo e nel settore frutticolo. La sfida infatti, della competizione internazionale, può essere vinta soltanto utilizzando al meglio quanto è stato sviluppato dalla ricerca a partire dalla tradizione. La ricchezza del germoplasma che abbiamo in Italia deve essere utilizzata come opportunità per sviluppare la nostra competitività".
 
Così, all'alba dell'attuazione della Strategia nazionale, UNAPROA ha voluto organizzare un momento di confronto tra tutti i protagonisti che saranno coinvolti nella sua prossima operatività, "perché siamo convinti", aggiunge Schiavelli "che fare sistema tra le OP, sia l'unica strada per raggiungere quei risultati di reddito, qualità ambientale e salute, auspicabili per il nostro comparto e per tutti i cittadini. Implementare in maniera efficace la Strategia nazionale, attuando una collaborazione di tipo orizzontale tra le aziende, assicura una maggiore competitività a livello internazionale, un grande contributo all'ambiente e alla salute e un'imprescindibile salvaguardia di un settore che rappresenta l'identità dell'Italia".
 
"In questo senso la Strategia nazionale è un bene pubblico e la sua efficace implementazione un dovere sociale", conclude Schiavelli. "L'evento di oggi è solo l'inizio di un percorso fortemente voluto dalla nostra Unione e su cui assicuriamo il nostro impegno al comparto ortofrutticolo e all'intero Paese."

Nell'ambito dei programmi comuni sanciti dal protocollo di intesa siglato dai Georgofili con UNAPROA ci sarà anche la realizzazione di un "Repertorio" che valorizzi e divulghi in maniera semplice tutte le varietà italiane delle piante da orto e da frutta, nei confronti dei consumatori italiani ed internazionali che sono sempre più esigenti.

Data di pubblicazione: 14/09/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

21/11/2017 Fru-Italy diventa JoinFruit: un'OP che parte dal nome come simbolo di una svolta
20/11/2017 Mango, avocado & C.: i segreti di un successo sempre piu' globale
16/11/2017 Agrinsieme: bene la valorizzazione dell'imprenditoria femminile in agricoltura
14/11/2017 Donne in agricoltura: l'Austria al primo posto nella Ue
13/11/2017 SDA Bocconi apre le iscrizioni ai nuovi corsi in materia di Agribusiness
13/11/2017 La pera esce dall'anonimato e conquista il web
13/11/2017 Un operaio agricolo su cinque non e' in regola con la normativa
10/11/2017 Caporalato, Ministro Martina: con la legge contributi in agricoltura +7%
10/11/2017 C'e' bisogno di guardare i clienti negli occhi
08/11/2017 Storie sul cibo: come i produttori diventano strumenti del marketing
08/11/2017 AgriControl, il servizio che coniuga le esigenze della Gdo con la gestione dei processi produttivi
07/11/2017 Liti fra confinanti: come comportarsi per realizzare manufatti
07/11/2017 Serbia: proclamati i vincitori Intesa Farmer 2017 per i migliori imprenditori agricoli
06/11/2017 Diospiri, loti, kaki brillanti o lisci: comunque li si chiami e' il loro momento sul web
31/10/2017 Ortofrutta e industria alimentare: ingredienti tanti, co-marketing poco
30/10/2017 I funghi dominano il web e sono un prodotto globale
30/10/2017 Rete del lavoro agricolo di qualita': ancora nessun risultato di rilievo
27/10/2017 Agricoltura intensiva e tutela ambientale possono coesistere: il modello Interra Farm
24/10/2017 Zerbinati aderisce al progetto "Fabbriche Aperte" in Piemonte
24/10/2017 Maracchi (Accademia dei Georgofili): valorizzare il locale per rispondere alla globalizzazione

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*