Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Un beneficio per tutti!

Primi passi per l'Associazione Le Donne dell'Ortofrutta: il modello saranno le Donne del Vino

Si è svolta nel pomeriggio di ieri, 12 settembre 2017, la prima riunione ufficiale tra alcune delle fondatrici dell'Associazione "Le Donne dell'ortofrutta", costituita da Imprenditrici, Dirigenti, Esperte del settore, Giornaliste e Consulenti.

Si sono condivisi in generale gli obiettivi e si sono affrontati alcuni aspetti legali, amministrativi e burocratici relativi alla costituzione in Associazione.

Il parametro di riferimento è stato indicato nell'Associazione Nazionale Le Donne del Vino (leggasi come modello lo Statuto di quest'ultima - clicca qui) e si è stabilito di fissare degli obiettivi e delle attività, la prima delle quali potrebbe essere una presentazione pubblica dell'Associazione in concomitanza con eventi di interesse per il settore ortofrutticolo.

In un'ottica di superamento della mera lotta al sessismo, l'Associazione si prefigge piuttosto di porre in evidenza le competenze professionali delle tante donne che operano nel campo del commercio ortofrutticolo, stimolando i vertici delle Aziende a valutare seriamente l'inclusione di risorse umane donna all'interno dei propri organici di livello manageriale e decisionale. L'Associazione opererà come una rete di coordinamento ai fini di politiche di sensibilizzazione e di lobby.

Non solo una questione di ruoli, ma anche di mercato
Oltre all'aspetto più propriamente legato alla parità di genere, l'Associazione intende altresì costituire il polo d'attrazione del talento delle donne per spenderlo nella direzione di una migliore e più efficace comunicazione al pubblico dei prodotti ortofrutticoli, con l'obiettivo di stimolare i consumi tra tutte le fasce di età, di censo, d'istruzione e di genere.

La "rinuncia" alle donne da parte del settore ortofrutticolo - è il nostro personale commento - va di pari passo con la "limitazione" degli stessi prodotti commerciali, che non riescono (forse proprio perché manca la voce dell'altra metà del cielo) a fare breccia presso i consumatori quanto altre referenze. Una perdita per tutti.



Il settore ortofrutticolo italiano potrebbe invece trarre cruciali vantaggi dalla possibilità di avere come interlocutori e come decisori tanto gli uomini quanto le donne, a qualunque livello e grado della filiera, dalla produzione al retail.

Vi terremo costantemente aggiornati su ogni novità.

Per maggiori info:
Email: alessandraravaioli@gmail.com

Data di pubblicazione: 13/09/2017
Autore: Rossella Gigli
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

22/02/2018 Venti anni della olandese Freeland: il racconto di Kees van den Bosch
21/02/2018 Piu' reddito per tutti valorizzando il Made in Italy
21/02/2018 FABO S.I.: consulenza per finanziamenti a fondo perduto
20/02/2018 Presentato Skill4agri, il progetto di Enapra Confagricoltura e Intesa Sanpaolo Formazione per le imprese agricole
19/02/2018 Imprese agricole: entro il 25 maggio mettersi in regola con la privacy
16/02/2018 Il lavoro sano e onesto porta i suoi frutti: OP APOC celebra i suoi 40 anni con risultati record
15/02/2018 Prorogata al 31 marzo la scadenza per l’esonero contributivo spettante ai giovani agricoltori
14/02/2018 Digital divide, Confagricoltura: 'Prendere esempio dalla Germania: investimenti per la copertura digitale delle zone rurali'
14/02/2018 Rijk Zwaan riceve il premio Best Employer 2017/2018
13/02/2018 Agroalimentare: crescita prevista di oltre il 2%, ma restano alcune criticita' sui tempi di pagamento tra le aziende
06/02/2018 Il Consorzio Le Galline Felici lavora con i gruppi di acquisto
05/02/2018 Italia Ortofrutta: il 50% della produzione ortofrutticola nazionale si riconosce nel sistema OP
05/02/2018 Mela Val Venosta consegna l'automezzo per il progetto 'Mobilita' in Alto Adige'
05/02/2018 Comparto ortofrutticolo del Sudest siciliano, la sfida del nuovo consorzio
05/02/2018 Da luglio 2018 stop ai pagamenti in contanti
02/02/2018 Giovani e lavoro: nascono 300 imprese al giorno, boom in agricoltura
01/02/2018 Le giuste informazioni permetteranno di sviluppare in anticipo un piano vendite
31/01/2018 Vendere all'estero: la mappa dei Paesi a rischio e di quelli tranquilli
26/01/2018 Giuseppe Calcagni laureato in Kazakhstan
25/01/2018 I produttori ucraini si uniscono per accedere al mercato globale

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*