Avvisi

Ricerca di personale






Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Bio Val Venosta: meno prodotto rispetto al 2016, ma la qualita' e' eccellente

"Bio Val Venosta si afferma come leader in Europa tra i produttori di mele biologiche - afferma Gerhard Eberhöfer, responsabile delle vendite area Bio Val Venosta. - Il biologico è un trend in forte espansione con conseguenti aumenti di richieste anche alla produzione: i nostri areali produttivi sono cresciuti nel 2017 dell'8%, passando da 500 ettari del 2016 ai 540 coltivati quest'anno. Si prevede un ulteriore aumento del 20% nel 2018 e si reputa che nel 2019 saranno un totale di 800 ettari di biologico in Val Venosta. Bio Val Venosta continua ogni anno a crescere insieme ai suoi clienti con nuovi mercati, in Italia, all'estero e fuori dall'Europa".

"Per quanto riguarda la raccolta - prosegue Eberhöfer (nella foto a lato) – le prime stime indicano un leggero calo rispetto al 2016, a causa delle gelate primaverili e della grandine estiva. In Europa manca circa il 25% di prodotto bio rispetto allo scorso anno, mentre Mela Bio Val Venosta stima appunto una riduzione fortunatamente non così drammatica. Sicuramente quest'anno la disponibilità sarà limitata e non saremo in grado di fornire il mercato estero con continuità per tutti 12 mesi; è ancora presto per quantificare il calo esatto ma siamo molto fiduciosi ed ottimisti per la nuova campagna. Possiamo comunque tranquillizzare i nostri clienti sul fatto che la qualità intrinseca è eccellente e l'aspetto delle mele di prima qualità è perfetto, inoltre ci saranno circa 100 ettari per la seconda scelta con qualche difetto estetico, sempre a causa della grandine".



"Le vendite sono iniziate in questi giorni – continua Eberhöfer – e i consumatori ci stanno aspettando con grande attesa perché, come tutti i player, manchiamo nei punti vendita da metà del giugno scorso: il consumatore italiano punta molto sul prodotto bio di provenienza italiana e noi ci teniamo particolarmente a fornire una mela dalle qualità organolettiche eccellenti".

"Bio Val Venosta è in grado di garantire ai propri clienti uno standard unico in termini di rintracciabilità, certezza della provenienza e sicurezza – puntualizza con orgoglio Eberhöfer – e a sostegno di questi valori nel 2015 è nato il Progetto BioGraphy: un modo semplice e veloce per scoprire i segreti del biologico Val Venosta. Collegandosi al sito biography.vip.coop ed inserendo nella homepage il nome e cognome del contadino presente sulle etichette delle confezioni, si può infatti risalire alla zona di provenienza e 'vedere' di persona dove e da chi il frutto è stato coltivato".

"Siamo molto soddisfatti di questo progetto – conclude Eberhöfer – è una case history di successo, con i nostri contadini come protagonisti che descrivono con passione e orgoglio il lavoro quotidiano nei meleti. Raccontare ogni aspetto della produzione biologica grazie alla testimonianza diretta dei produttori piace sempre molto ai nostri clienti e il nostro intento è quello di continuare ad implementare questo straordinario progetto".

Contatti:
VI.P Coop Soc. Agricola
Via Centrale 1/c
39021 Laces (BZ)
Web: www.vip.coop

Data di pubblicazione: 11/09/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

18/06/2018 Il primo lotto di ciliegie turche arrivera' presto sul mercato cinese
18/06/2018 Crollo dell'export italiano in nord Africa nel 2017
18/06/2018 Impianti pilota pre-commerciali di nuove varieta' di pero grazie al progetto UniBo-CIV
18/06/2018 Drupacee: una prima parte di stagione non cosi' deludente
18/06/2018 I Paesi Bassi ri-esportano i fichi fioroni pugliesi nei Paesi scandinavi
18/06/2018 Focus sul mercato mondiale dei mirtilli
18/06/2018 La Corte d'Appello di Anversa si pronuncia in merito alla distribuzione esclusiva delle pere Corina
18/06/2018 Kiwi rosso a marchio Zespri: tra un paio d'anni sara' sul mercato
15/06/2018 Fondazione Edmund Mach e Apot, 11 anni di sinergia a favore della frutticoltura trentina
15/06/2018 I vantaggi dell'essere specializzati in pomacee d'oltremare
15/06/2018 Le mele polacche Idared e Gloster ben accolte dai consumatori indiani
15/06/2018 Fra meteo, insetti e malattie, annata difficile per le ciliegie
15/06/2018 Le esportazioni di ciliegie americane in Cina procedono bene
15/06/2018 Spagna: Estremadura rafforzera' le misure per colmare il divario dei prezzi delle ciliegie
15/06/2018 Ciliegie, stagione deludente. Si spera meglio con i fichi fioroni
14/06/2018 Le mandorle della California promosse dall’Almond Board
14/06/2018 Il kiwiberry ha del potenziale ma c'e' ancora tanto lavoro da fare
14/06/2018 Dole raddoppia e Milano risplende
14/06/2018 Fragole di montagna, un prodotto estivo che fa tendenza
14/06/2018 Il fico fiorone nero pugliese molto apprezzato sui mercati esteri

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*