Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale






Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Cresce la dipendenza del mercato inglese dalle importazioni ortofrutticole

Come si può notare da un rapporto emesso dal dipartimento dell'Ambiente, Alimentazione e Affari Rurali del Regno Unito, l'anno scorso la dipendenza dalle importazioni di frutta e verdura del mercato inglese è aumentata rispetto agli anni precedenti.



Dal 2010 l'import di frutta e verdura è cresciuto annualmente. L'anno scorso le importazioni sono aumentate dell'11%, fino ad un valore di 2,3 miliardi di sterline; il volume importato è incrementato del 5,1%. Le importazioni di frutta sono cresciute del 4,4%, un po' meno rispetto a quelle di verdure. Per quanto riguarda la frutta, il valore delle importazioni è stato di 3,6 miliardi di sterline, con un incremento del 18%. La maggior parte dell'import arriva dalla Spagna, che rappresenta il 33,1% delle importazioni di verdure e il 21,3% di quelle di frutta. Altri grandi fornitori sono Paesi Bassi, Sudafrica e Irlanda.



Anche l'export (compreso di riesportazioni) è aumentato sia per le verdure che per la frutta. Rispetto al 2015 è stato esportato un volume maggiore dell'1,7%. Il valore dell'export di verdure è stato di 109 milioni di sterline, il 13% in più rispetto al 2015. Per quanto riguarda la frutta c'è stato un aumento del 17% in termini di valore, fino a 116 milioni di sterline. Il volume delle esportazioni di frutta è aumentato del 9,3%, fino a 143mila ton.

Clicca qui per leggere il rapporto completo.

Data di pubblicazione: 13/09/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

21/11/2017 ULTIM'ORA - Addio a Rolando Drahorad
21/11/2017 Se ne va Rolando Drahorad, pioniere dell'export e della valorizzazione dell'ortofrutta
21/11/2017 La serra idroponica hi-tech Sfera offre 150 posti di lavoro
21/11/2017 Agriges a Growtech 2017
21/11/2017 La UE accelera sulla banda larga nelle aree rurali
21/11/2017 PAC: pagati anticipi a 60mila agricoltori
21/11/2017 Amsterdam Produce Show: il reportage fotografico
21/11/2017 Nova: valutare sempre l'impatto sull'ambiente di qualsiasi input chimico
20/11/2017 Ecomondo: un successo per Bestack
20/11/2017 UE: le superfici bio sono aumentate di 2 milioni di ettari in 5 anni
20/11/2017 Phil Hogan: l'innovazione avra' un ruolo chiave nella PAC dopo il 2020
20/11/2017 Carrelli elevatori, patentini in scadenza
20/11/2017 FuturPera: piccola fiera ma con innovazione. Guarda tutte le foto!
17/11/2017 Valagro al fianco dei produttori di uva da tavola
17/11/2017 Lazio: in arrivo la 'Scuola di export', un piano di promozione e un bando da 6 milioni di euro
17/11/2017 Delegazione cinese a Latina per studiare il settore agroalimentare
17/11/2017 UE: via libera alla mini-riforma PAC dal 1°gennaio 2018
17/11/2017 Aziende italiane in Cina: tutto pronto per la trasferta a Shanghai
17/11/2017 L'inchiostro alimentare vuole sostituire i bollini. Guarda il video!
17/11/2017 FuturPera funziona: ottima affluenza il primo giorno

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*