Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Il commento di Matthijs Jasperse (FVO China)

Un approccio tradizionale sul mercato non e' sostenibile a lungo termine

L'accesso dei peperoni olandesi al mercato cinese è stato palese alla fiera Asia Fruit Logistica. Diversi esportatori hanno messo in mostra gli ortaggi a marchio Dutch Valley. A giugno e luglio le prime spedizioni di prova avevano raggiunto il settore cinese della vendita al dettaglio attraverso i distributori Global Green Team, Levarht, The Greenery e Staay Food Group.

Gli ordini arrivano già da qualche settimana ormai. Matthijs Jasperse della FVO China, ha dichiarato: "Sapevamo che ci sarebbe voluto del tempo e non ci siamo prefissati alcun obiettivo in termini di quantità per questa stagione".

La società si concentra sulla vendita di peperoni certificati per la Cina. Gli elementi più importanti in questo senso sono la stretta cooperazione (tra coltivatori e un gruppo selezionato di esportatori), lo sviluppo di un marchio distintivo e un approccio combinato nella distribuzione e nel marketing.

Nella foto a lato: Matthijs Jasperse mostra i peperoni olandesi durante Asia Fruit Logistica.

"Tutte le parti sono decisamente soddisfatte di questa strategia combinata tra marketing ed export - ha continuato Matthijs - Con questo approccio centrale scegliamo uno sviluppo a lungo termine, preveniamo la proliferazione e creiamo calma nella catena di fornitura. I distributori forniscono i clienti fissi di retail con cui lavorano e quando si profilano rivenditori potenziali, cominciamo ad esportare basandoci su programmi verificati. Tutto ciò che serve è attenzione".

Attenzione alla qualità
"Potrebbe suonare come un cliché, ma tutta l'enfasi nell'export di peperoni in Cina è posta sulla qualità. In Cina la coltivazione ad alta tecnologia delle verdure è ugualmente in aumento, stimolata principalmente dalle competenze olandesi. Ecco perché i cinesi continueranno a vedere valore aggiunto nei prodotti d'importazione olandesi - ha spiegato Matthijs - Inoltre, il rivenditore cinese non si aspetta solo una fornitura di un prodotto da noi, ma anche un concept su misura per le vendite che lo persuada a concedere il suo spazio prezioso ai peperoni olandesi. Con il nostro marchio Dutch Valley, ci concentriamo sui consumatori cinesi che sono disposti a pagare un prezzo maggiore per i prodotti importati di alta qualità che presentano un livello eccezionale di freschezza e sicurezza. La nostra attenzione è rivolta alla classe media, fortemente rappresentata nelle città di primo livello, con consumatori che percepiscono un reddito tra 60mila e 116mila dollari.

Potenziale di mercato
I Paesi Bassi forniscono una gamma completa di peperoni arancioni, gialli, rossi e verdi, il peperone Enjoya (in Cina denominato il peperone a strisce) e il peperone dolce corno e i peperoni snack in tre colori. "Non esiste nessun'altra area in Cina che fornisca una gamma così ampia. Le reazioni dei rivenditori con cui lavoriamo sono molto buone. Il potenziale di mercato è enorme, ma non dobbiamo dimenticarci che il peperone è ancora un sottoprodotto in Cina. Per esempio, non esiste ancora una familiarità con il consumo del peperone crudo come snack nelle insalate. Abbiamo quindi molta strada da fare, ma siamo speranzosi. Sono anche molto orgoglioso di come siamo riusciti a realizzare tutto questo insieme".

In fiera a Hong Kong, i distributori presenti hanno promosso tutti il marchio Dutch Valley. "Per questa maniera di lavorare è stato necessario implementare un modo diverso di pensare - ha concluso Matthijs - Le parti che lavorano a questo sono dotate di un'enorme forza di volontà per far sì che ciò accada e questo ci incentiva a lavorare sodo!"

Per maggiori informazioni:
Matthijs Jasperse
Dutch Valley
Cell.: +31 6 224 338 99
Email: info@dutch-valley.eu
Web: www.dutch-valley.eu

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati. 

Data di pubblicazione: 12/09/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

26/09/2017 Si diffonde l'interesse del consumatore per le verdure baby
26/09/2017 Funghitaly: un riferimento certo per la produzione di funghi in Sicilia
26/09/2017 Destare la curiosita' dei consumatori con prodotti di nicchia, per fare la differenza
25/09/2017 Siglato accordo fra Consorzio di Tutela IGP Carota Novella di Ispica e SATA per attivita' di ricerca varietale
25/09/2017 L'aglio cinese acquisisce un ruolo di leadership sui mercati europei e americani
22/09/2017 Agriges presenta LIETA-VEG, bioattivatore di origine esclusivamente vegetale
22/09/2017 Tunisia: export di ortaggi in aumento del 15% nonostante il crescente deficit commerciale
22/09/2017 Il cavolo riccio sta prendendo piede
22/09/2017 In crescita la richiesta di zucchine scure e broccolo filmato in Europa
22/09/2017 Al termine la campagna delle produzioni estive, fisiologico aumento dei listini
21/09/2017 Nessun ostacolo tecnico contro la revoca dell'embargo russo sui pomodori turchi
21/09/2017 Brindisino: partita la stagione delle orticole invernali, volumi limitati ma prezzi buoni
21/09/2017 Svizzera: in estate le erbe aromatiche bio sono richieste
20/09/2017 Regno Unito: crescente domanda di funghi coltivati localmente
20/09/2017 Lombardia: boom dei consumi delle zucche, +170%
20/09/2017 I virus che BiodiverSO ha rilevato sulle varieta' pugliesi di carciofo
20/09/2017 I peperoni e i cetrioli spagnoli attendono che l'Europa termini presto con la stagione olandese
19/09/2017 Dal Polesine le prime zucche: produzione stabile, qualita' eccellente
19/09/2017 Piccoli mercati emergenti per il pomodoro olandese
19/09/2017 Gli agricoltori professionali non temono la siccita'

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*