Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Nel latte della mamma il segreto per far mangiare verdure ai bimbi

La battaglia per convincere i bambini a mangiare le verdure inizia prestissimo. Fin da neonati, secondo i ricercatori del Monell Chemical Senses Centre di Philadelphia. Sembra, infatti, che i piccoli allattati al seno ed esposti al sapore delle verdure attraverso il latte di mamma siano più inclini, poi, a mangiare le verdure. Questo perché si sarebbero abituati al sapore dei vegetali nel latte della mamma.

I ricercatori, riferisce l'Independent, hanno chiesto a 97 mamme che allattavano di bere succo di barbabietole, di sedano o di carota, e poi hanno seguito le abitudini alimentari dei loro figli nel corso della crescita. Le donne erano state suddivise in cinque gruppi: tre bevevano mezza tazza di succo prima di allattare per un mese, ma ogni gruppo è partito in un momento diverso. Uno ha iniziato quando i bebé avevano due settimane, un altro a sei settimane l'altro ancora a 10 settimane. Il quarto gruppo di madri ha bevuto succo di verdure per tre mesi, da quando i loro figli avevano due settimane. Il quinto gruppo non ha consumato alcun succo.

Ebbene, quando i piccoli hanno iniziato a mangiare cibi solidi, a 8 mesi, sono comparsi cereali al sapore di barbabietole, broccoli e carote nei loro piattini. Risultato? I piccoli preferivano il sapore noto di carote rispetto ad esempio ai broccoli, che per loro erano sconosciuti. Inoltre i bimbi le cui mamme avevano iniziato prima a bere il succo (quanto i neonati erano più piccoli), finivano per mangiare più pappe alle carote, in meno tempo, rispetto agli altri. Insomma, essere esposti fin da piccolissimi al sapore di verdure sembra importante per "abituare" il palato dei bambini.

Fonte: www.adnkronos.com

Data di pubblicazione: 13/09/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

20/02/2018 Junk food e tumori: in un nuovo studio le possibili correlazioni
19/02/2018 Il valore nutrizionale dei micro-ortaggi
16/02/2018 Le proprieta' terapeutiche dello scalogno
16/02/2018 Roma: si' ai menu' vegani e vegetariani nelle mense scolastiche
16/02/2018 Il cavolo verza aiuta l'apparato digerente
15/02/2018 Gli anacardi possono combattere l'ipertensione e migliorare i livelli di colesterolo
14/02/2018 Gli spinaci sono ricchi di fibre e di acido folico
14/02/2018 Il carciofo e' alleato del fegato e del cuore
13/02/2018 EFSA: piu' fondi pubblici per la sicurezza alimentare
13/02/2018 Parma: sequestrate 20mila confezioni di conserve
13/02/2018 Aceto di mele: uno studio conferma gli effetti sulla linea
12/02/2018 Il virus New Delhi si diffonde in Marocco
12/02/2018 Il valore funzionale di nove cultivar di aglio
06/02/2018 Gli ortaggi a foglia verde rallentano il declino cognitivo
05/02/2018 Il cavolo nero e' un ortaggio versatile e ricco di proprieta' salutari
05/02/2018 I cavoletti di Bruxelles sono ricchi di antiossidanti utili a contrastare i radicali liberi
02/02/2018 L'esclusione di fungicidi dalla produzione di fichi ha generato una crescita nei volumi
01/02/2018 Il profilo nutrizionale delle fragole fresche
01/02/2018 Un nuovo studio scientifico conferma i benefici delle prugne secche sulla salute dell'intestino
30/01/2018 I pistacchi in ufficio saziano e aiutano la concentrazione

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*