Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Intervista a Federico Bottcher, corporate communications manager

L'acquisizione piu' importante nella storia di San Miguel

L'azienda produttrice di agrumi San Miguel, leader di questo settore nell'emisfero meridionale, ha acquistato l'azienda peruviana Agrícola Hoja Redonda S.A., il più grande produttore di mandarini del Perù, che produce anche avocado e uva da tavola. L'acquisizione aiuterà San Miguel nell'obiettivo di operare in 5 diversi Paesi. Per ora l'azienda opera già in Perù, Argentina, Uruguay e Sudafrica.

Federico Böttcher, corporate communications manager della San Miguel S.A., ha spiegato che "ogni Paese ha i propri punti di forza, e in Perù è emersa la possibilità di acquisire questa azienda, la quale era già forte sul mercato e nella produzione di mandarini di qualità premium. Questo è l'acquisto più importante nella storia della San Miguel, perché, dal momento che l'azienda produce, oltre ai mandarini, anche avocado e uva da tavola, ci aiuterà ad ampliare la gamma di prodotti che possiamo offrire ai nostri clienti".

L'accesso al Perù comporta anche "l'accesso all'Oceano Pacifico, e, da lì, alla costa occidentale degli Stati Uniti: un mercato che si sta aprendo all'uva peruviana, già pronta per essere venduta esattamente nel momento in cui negli Stati Uniti non c'è altro prodotto disponibile".

"Non pianifichiamo di modificare il nome della Agrícola Hoja Redonda nell'immediato futuro - ha chiarito Böttcher - dal momento che il processo di integrazione è appena cominciato e non ci sono priorità. I suoi prodotti tuttavia saranno commercializzati a marchio San Miguel e, nel tempo, potrebbero essere totalmente integrati nella società madre, San Miguel".



"L'obiettivo degli acquisti che facciamo è quello di rafforzare le operazioni delle aziende che acquisiamo, facendole crescere attraverso l'integrazione delle stesse nella piattaforma altamente sviluppata della San Miguel. Ecco perché acquistiamo realtà già forti e consolidate, che possono offrire ai nostri clienti ciò che richiedono, come, nel caso specifico, mandarini di qualità premium".

Secondo Böttcher, "i mandarini peruviani sono caratterizzati da un'ottima qualità;  abbiamo riscontrato che il mercato agrumicolo internazionale è in continua espansione. Questa tendenza continuerà, dal momento che gli agrumi sono considerati uno degli alimenti più salutari".

A proposito dei progetti futuri della San Miguel, Böttcher ha spiegato che si continuerà a investire nella produzione di agrumi dolci (arance, mandarini e pompelmi), poiché la San Miguel attualmente produce limoni per il 50%, e agrumi dolci per il restante 50%. La realtà è che per ogni limone si consumano 6-7 agrumi dolci. "Bisogna dunque che rafforziamo la nostra produzione in questo senso".



Da due anni a questa parte la San Miguel collabora con produttori in Egitto e Bolivia, oltre che in Argentina, Uruguay e Sudafrica, per integrare la propria offerta. Un valore aggiunto per i suoi clienti, ma per ora "non abbiamo in programma di acquistare aziende in Egitto o Bolivia. In ogni caso stiamo studiando la possibilità di espandere la nostra produzione nell'emisfero meridionale, nei Paesi dove siamo già operativi e in alcuni nuovi".

Per maggiori informazioni:
Federico Böttcher
San Miguel
Buenos Aires, Argentina
Tel.: +54 11 4721 8300
Email: info@Sanmiquelglobal.com
Web: www.sanmiguelglobal.com

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione: 04/09/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

22/02/2018 California: scarsita' di piccoli calibri per le arance Navel
21/02/2018 I coltivatori di limoni biologici californiani registrano una forte domanda
21/02/2018 L'export di mandarini marocchini si 'scioglie' per il caldo estivo
20/02/2018 Le arance e i limoni sono nati 8 milioni di anni fa ai piedi dell'Himalaya
20/02/2018 C'e' carenza di agrumi per la trasformazione e i prezzi sono alti quest'anno
19/02/2018 Rete d'imprese People of Sicily: al via export agrumi in Polonia
19/02/2018 Spagna: piante di kaki e melagrane rimosse per fare spazio agli agrumi
16/02/2018 Novita' per La Costiera: limoni Primofiore biologici
16/02/2018 Le arance del Carnevale di Ivrea diventano biometano e compost a Pinerolo
15/02/2018 Blida (Algeria): aumento di oltre il 100% nella produzione agrumicola rispetto al 2000
15/02/2018 Spagna: raccolto di limoni superiore a 1 milione di tonnellate
14/02/2018 EFSA decide di verificare lo studio condotto sulla Macchia Nera degli agrumi in Europa
14/02/2018 Problemi di cracking per gli agrumi valenciani
14/02/2018 I francesi vogliono ancora i pompelmi della Florida, nonostante i prezzi elevati
13/02/2018 L'Arancia di Ribera DOP al Biofach di Norimberga
13/02/2018 Ivrea (TO): in 42 mila alla battaglia delle arance
12/02/2018 In crescita la vendita online degli agrumi siciliani
12/02/2018 Il Distretto Agrumi di Sicilia punta sull'innovazione e lancia la call for ideas 'Agrora' Innovation'
12/02/2018 PASAM Agrumi riscontra un forte interesse per i limoni bio siciliani
06/02/2018 Sicilia: dal tavolo agrumi qualche spiraglio di luce

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*