Avvisi

Ricerca di personale






Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Amazon testa una tecnologia alimentare per piatti pronti senza refrigerazione

Amazon sta testando una tecnologia alimentare emergente, originariamente sviluppata per l'esercito americano, che permetterebbe di vendere pasti pronti preparati che non richiedono la refrigerazione.

Reuters riferisce che Amazon è in contatto con la startup 915 Labs per l'uso della sua tecnologia di sterilizzazione termica a microonde assistita (MATS), per un possibile utilizzo in futuri prodotti. Amazon potrebbe vendere questi pasti come parte del suo servizio Amazon Fresh, attraverso i servizi di consegna o addirittura direttamente dai suoi centri di distribuzione.


(Foto: reuters.com)

I sostenitori della tecnologia sostengono che essa può offrire lo stesso sapore dei pasti preparati e serviti caldi o riscaldati in seguito. Se fosse così, la tecnologia potrebbe aprire una nuova linea di attività per le ambizioni alimentari di Amazon, che sono abbastanza grandi, come dimostra l'offerta di acquisto di Whole Foods da 13,7 miliardi di dollari (cfr. FreshPlaza del 16/06/2017).

Diversamente dagli alimenti tradizionali già pronti, che presentano una grande quantità di additivi artificiali per preservare il sapore, in seguito alla sterilizzazione necessaria a uccidere i potenziali patogeni, la tecnologia MATS immerge gli alimenti confezionati in acqua calda pressurizzata e simultaneamente li riscalda con energia a microonde a una frequenza di 915 megahertz, eliminando così gli agenti patogeni.


(Foto: reuters.com)

Questo processo brevettato conserva i nutrienti, il colore, la consistenza e il sapore degli alimenti, garantendo una durata di conservazione equivalente ai cibi trattati convenzionalmente, senza però nemmeno il bisogno di refrigerazione, indispensabile nel caso in cui non si vogliano utilizzare additivi e conservanti. In definitiva, presto Amazon potrebbe diventare un serio concorrente anche dell'intera intera industria alimentare.

Fonte: www.macitynet.it

Data di pubblicazione: 24/08/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

18/06/2018 L'innovazione vegetale rischia di bloccarsi senza un accesso semplificato alle risorse genetiche
13/06/2018 Piantare alberi da frutto non potrebbe essere piu' facile
12/06/2018 In India, uva da tavola selezionata dai robot
11/06/2018 I robot ci salveranno dalla carenza di manodopera nel settore fragole
11/06/2018 Le patatine del futuro grazie alla stampa 3D
08/06/2018 Un brevetto dell'Universita' di Bolzano per riutilizzare gli scarti della lavorazione delle mele
06/06/2018 Una societa' cinese di innovazione tecnologica si afferma sui mercati d'oltremare
06/06/2018 La cucina robotica che prepara piatti vegetariani, vegani e gluten free
05/06/2018 Bonduelle apre un nuovo centro dell'innovazione
01/06/2018 Alternative al rame e agli insetticidi per l'agricoltura bio: una ricerca italiana
01/06/2018 Il robot impollinatore BrambleBee: un'enorme ape su ruote, con braccio meccanico
31/05/2018 Innovazione e sviluppo sostenibile: Vertical farming a Torino
30/05/2018 Dopo le babyleaf fuori suolo, quelle senza la mano dell'uomo
28/05/2018 Ridurre il costo della manodopera e migliorare la crescita dei raccolti di piccoli frutti
24/05/2018 Agricoltura hi-tech, semina miliardi e pensa sostenibile
23/05/2018 Interpoma 2018 da' spazio alle idee innovative con lo Startup Village
21/05/2018 Impollinazione noce con drone: esperienza italiana in Portogallo
18/05/2018 Cosenza: Confindustria premia la macchina che funziona con gli scarti delle arance
17/05/2018 Lanciato un induttore di colore per l'uva rossa
16/05/2018 Il packaging riciclabile in ortofrutta tira: la proposta compostabile di Itali'

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*