Avvisi

Ricerca di personale






Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Il punto con Salvatore Scarcella della C.A.I.

Focus sui limoni italiani alla luce delle tendenze globali

I fattori che influenzano la competitività della filiera italiana, come puntualizzato dall'Ismea in uno dei suoi rapporti, sono numerosi e "solo l'azione coordinata dei diversi soggetti (produttori, Coop, OP, Consorzi di Tutela, Distretto agrumicolo, industria, distribuzione ed Istituzioni regionali, nazionali ed europee) può rendere competitivo il comparto".

Le politiche comunitarie hanno determinato partenariati economici tra Europa e Paesi dell'Africa australe; in particolare, hanno reso possibili importazioni di agrumi dalla Repubblica Sudafricana.



Negli ultimi 18 anni, l'Unione europea ha importato in media 560mila tonnellate di agrumi in generale all'anno dai Paesi dell'Africa australe. La serie storica delle importazioni da questo Paese, secondo quanto riferito dall'Ismea, mostra un trend in continua crescita. Paesi Bassi e Regno Unito (vedi grafico sopra) sono per questi prodotti i principali clienti della Repubblica Sudafricana.

Fin qui il quadro agrumicolo generale, ma veniamo nel dettaglio per capire come si è svolta la campagna in Sicilia, con particolare riferimento ai limoni.

"Analizzando l'andamento della trascorsa campagna agrumicola dei limoni - ci dice Salvatore Scarcella, presidente della  Cooperativa Agricoltori Ionici C.A.I. di Furci Siculo (ME) - ci riteniamo soddisfatti. Già dalla fine della campagna precedente, avendo registrato dei prezzi equi si è riusciti a fare una migliore selezione del prodotto per la commercializzazione, sostenuto da un prezzo altrettanto equo per il prodotto destinato alle industrie di trasformazione".


Dr. Salvatore Scarcella

"Il Bianchetto e il Verdello, quest'anno, fanno registrare quantitativi modesti ma di buona qualità. Per quanto riguarda la concorrenza estera - aggiunge Scarcella - bisogna dire che la Spagna ha avuto una produzione abbondante e di buona qualità. La presenza sul mercato italiano di prodotto argentino e sudafricano, ha contenuto la quotazione del nostro verdello che lo scorso anno, invece, era abbastanza esuberante".



Scarcella, nell'analizzare il mercato internazionale, non manca di puntare il dito sulla concorrenza straniera, osservando che: "In tema di agrofarmaci e altri mezzi tecnici, l'Italia è molto più rigorosa nell'osservanza del divieto dl'uso di certe sostanze rispetto ai Paesi concorrenti anche europei - sostiene - che possono utilizzare ad esempio cera e fungicidi non autorizzati qui da noi. Ciononostante esportano in casa nostra frutti confezionati e trattati con questi additivi. E' un paradosso, ma è così".



L'Imprenditore auspica, in tale contesto, una sorta di vademecum agli acquisti per il pubblico in materia di agrumi.

"Sarebbe importante fornire ai consumatori - dice, infatti, Scarcella - informazioni adeguate e renderli più consapevoli circa i prodotti che acquistano. Inoltre il limone siciliano è caratterizzato da un elevato contenuto in succo e dalla ricchezza di ghiandole oleifere nella buccia, oltre che per l'alta qualità degli oli essenziali, che lo rendono più pregiato rispetto a quello dei paesi concorrenti".

Data di pubblicazione: 31/07/2017
Autore: Gaetano Piccione
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

14/12/2017 Negli ultimi due mesi l'offerta limitata ha sostenuto il mercato dei lime
14/12/2017 Il CREA di Acireale fa il punto sui programmi di miglioramento genetico degli agrumi
14/12/2017 Sicilia Agrumi: prezzi competitivi grazie all'e-commerce
13/12/2017 Bergamotto, una nuova proposta da Citrus
13/12/2017 I portainnesti Bitters e Furr influenzano la precocita' e la qualita' delle arance Tarocco Scire'
13/12/2017 Gli agrumi spagnoli sono piu' piccoli ma, rispetto all'anno scorso, hanno un prezzo migliore
12/12/2017 Egitto: il settore delle arance beneficia del basso tasso di cambio della Lira egiziana
12/12/2017 Tavolo tecnico agrumi di Bruxelles: bisogna discutere meglio sulle questioni fitosanitarie
11/12/2017 Il Distretto Agrumi di Sicilia richiede un incontro urgente con le Istituzioni
11/12/2017 Focus sul mercato mondiale dei limoni
11/12/2017 Comercial Gallo stila un bilancio sulle nuove cultivar di clementine proposte al mercato italiano
11/12/2017 Brasile e Stati Uniti: individuata la molecola che potrebbe combattere il fenomeno del greening sugli agrumi
11/12/2017 Campagna nera per il Clementine Comune
07/12/2017 E' iniziata la campagna delle arance Moro siciliane
07/12/2017 Siviglia: prezzi delle Navelina piu' alti all'origine che a destinazione finale
07/12/2017 Stagione del limone: calibro piccolo in Sicilia
06/12/2017 Peru': l'attenzione e' rivolta agli easypeeler e alle nuove varieta'
05/12/2017 I clienti tedeschi acquistano piu' mandarini Satsuma turchi
04/12/2017 I limoni spagnoli dominano il mercato europeo
01/12/2017 USA, California: raccolto inferiore per i limoni

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*