Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Performance dell'uva da tavola senza semi BRS Isis, resistente al mal bianco

BRS Isis è una nuova uva da tavola senza semi colorata resistente al mal bianco, la principale malattia dei vigneti nelle zone umide subtropicali. Questa nuova cultivar senza semi è un ibrido interspecifico risultante dall'incrocio del CNPUV 681-29 [Arkansas 1976 X CNPUV 147-3 (Niagara White x Venus)] x BRS Linda, ed è stato rilasciata di recente da Embrapa Grape and Wine, centro di ricerca brasiliano sull'uva e il vino.



La regione settentrionale dello Stato di Paranà è una zona consolidata nella produzione di uve da tavola, in particolare delle varietà Benitaka, Italia, Rubi e Brasile. In questa zone, viste le miti condizioni invernali e subtropicali, si ottengono due raccolti all'anno. Pertanto, la coltivazione di uve senza semi, come la BRS Isis, potrebbe essere un'alternativa per diversificare l'attuale sistema produttivo, aprendo la possibilità del mercato internazionale.

Tuttavia, non esiste alcuna informazione sulla performance dell'uva BRS Isis nello stato di Paranà, ed è per questo che i ricercatori dell'Università di Londrina e dell'Embrapa Grape and Wine hanno valutato la performance di questa nuova varietà direttamente in vigneto nella scorsa stagione 2016 nella città di Marialva.

I risultati delle valutazioni sono riportati nella tabella.

Sulla base delle osservazioni, la resa di BRS Isis coltivata in zone subtropicali è considerata alta per mantenere una coltura sostenibile nel tempo, per cui, per ottenere una resa regolare e possibilmente dell'uva con un maggior contenuto di solidi solubili, è auspicabile mantenere 5 grappoli a metro quadro dopo la formazione dei frutti.

Fonte: Saeed Ahmed,Sergio R. Roberto, Ronan C. Colombo, Renata Koyama, Muhammad Shahab, Reginaldo T. Souza, 'Performance of the new seedless grape 'BRS Isis' grown in subtropical area', 2017, 40th World Congress of Vine and Wine.

Data di pubblicazione: 31/07/2017
Autore: Emanuela Fontana
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

31/07/2017 Situazione critica per i prezzi delle pesche: le denunce di Alleanza Cooperative, Cia e Coldiretti Cuneo
31/07/2017 Previsioni WAPA-Prognosfruit: volumi in calo per mele e pere europee
31/07/2017 Spagna: attesi kaki con calibri maggiori
31/07/2017 Cina: produzione a contratto per i meloni cantalupo
31/07/2017 Jaguar Fruit: come evolve la domanda cinese di frutta importata
31/07/2017 Cina: il mango di Panzhihua
31/07/2017 Veneto: la cimice asiatica devasta i frutteti della Marca, danni fino al 50%
31/07/2017 Agriz coltiva l'Emblema dell'estate grazie alla selezione di anguria della Cora Seeds
31/07/2017 Via libera dall'Unione europea alle albicocche DOP della Turchia
31/07/2017 Analisi sensoriale utile per capire cosa vuole il consumatore. Guarda tutte le foto!
31/07/2017 OP La Deliziosa: prezzi in crescita e strategia di green marketing per il ficodindia Sicilio
31/07/2017 La produzione di pesche percoche presso la lucana Di Stasi
31/07/2017 Spagna: Kiwi Atlantico produrra' anche actinidia gialla e rossa
28/07/2017 La produzione di mele tradizionali e club in Canada
28/07/2017 Un'azienda agricola cilena di Dole ottiene la certificazione Rainforest Alliance
28/07/2017 Nuove acquisizioni per Orsero Spa
28/07/2017 L'impronta ecologica dell'avocado in confronto con quella delle banane
28/07/2017 Cina: produzione di pitaya in serra
28/07/2017 Galilee Export prevede di raddoppiare i volumi di datteri Barhi
28/07/2017 Nella partita contro la cimice asiatica importante accordo di collaborazione Ferrero-Agrion

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*