Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Jaguar Fruit: come evolve la domanda cinese di frutta importata

"Negli ultimi anni, la tecnologia agricola cinese si è notevolmente sviluppata, così come è migliorata la qualità dei prodotti ortofrutticoli. Tuttavia, se paragonata alla frutta d'importazione, le differenze in termini qualitativi sono ancora piuttosto significative. Questo principalmente perché produttori e ditte di imballaggio hanno adottato la gestione meccanizzata, e perché si concentrano maggiormente su sicurezza alimentare e strategie di sviluppo sostenibile". E' quanto dichiara Coco Zhu, della compagnia olandese d'importazione Jaguar.


Arance sudafricane importate

"L'attività della Jaguar in Cina è costituita da un 90% di importazioni, e un 10% di esportazioni. Inviamo i prodotti prevalentemente attraverso il porto di Shanghai. Rispetto allo scorso anno, abbiamo incrementato i nostri sforzi nei controlli qualitativi. La Jaguar ha inoltre recentemente introsotto diversi marchi famosi per le arance egiziane".


Il Reparto Acquisti della Jaguar Fruit Trade (Shanghai) Co., Ltd. con un fornitore estero

"La qualità del prodotto ne determina anche il prezzo. Per essere in grado di gestire con maggiore efficacia il processo sin dall'origine, la Jaguar acquista i prodotti direttamente dai produttori e dalle ditte d'imballaggio. Prima che cominci la stagione produttiva, il nostro team di esperti dei controlli qualitativi ha già visitato gli stabilimenti di produzione, ed effettuato controlli su piantagioni e raccolti. Durante la stagione produttiva, visiterà regolarmente le ditte di imballaggio per effettuare ulteriori controlli. Nei prossimi anni costituiremo un reparto acquisti in ogni singolo stabilimento produttivo. Al momento le zone di produzione più importanti per noi sono Spagna, Perù, Sudafrica ed Egitto".


Sopra e sotto: pere olandesi Conference



"Al momento la frutta importata dalla Jaguar Fruit viene venduta a distributori di prima classe, catene di negozi frutticoli, e supermercati su larga scala delle città cinesi di prima e seconda classe, attraverso canali di vendita tradizionali (90%) e piattaforme di e-commerce (10%). Data la crescita degli affari, stiamo continuamente tentando di ampliare i nostri canali di vendita. Nella seconda metà di quest'anno la Jaguar Fruit importerà soprattutto pere dall'Olanda, arance da Sudafrica, Perù e Israele, e uva da Sudafrica e Perù".


La Jaguar Fruit Trade (Shanghai) Co., Ltd. all'Asia Fruit Logistica

"Tra gli agrumi importati ci sono pompelmi, arance Navel e arance estive. Per quanto riguarda l'uva, importiamo varietà tradizionali e senza semi. La varietà dei prodotti e le differenze in termini di periodi di vendita ci danno la possibilità di fornire frutta per l'intera durata dell'anno. Il vantaggio delle arance sudafricane è che la stagione produttiva è sfalsata rispetto al periodo della vendita. I volumi delle arance sudafricane prodotte quest'anno sono maggiori rispetto allo scorso anno, ma rimane tuttavia difficile soddisfare la domanda cinese, essendo più elevato il prezzo delle importazioni".

Per maggiori informazioni:

Sylvia Xu, Coco Zhu
Jaguar Fruit Trade (Shanghai) Co., Ltd.
Tel.: +86 21 3479 9266
Email: info@leopardfruit.cn
Web: www.jaguarthefreshcompany.com

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione: 31/07/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

17/10/2017 La quota di mercato di UVASYS e' cresciuta insieme alla produzione di uva da tavola
17/10/2017 Brasile: la produzione di angurie aumenta rapidamente
17/10/2017 Una buona stagione per i mirtilli
17/10/2017 USA: -18% per i prezzi delle nocciole dell'Oregon, dopo un raccolto turco record
17/10/2017 Coldiretti Emilia-Romagna: produzione di castagne in calo del 50%
17/10/2017 Pomel prova a sondare i mercati esteri con il melograno biologico
16/10/2017 La Pera Igp dell'Emilia Romagna rinnova il disciplinare
16/10/2017 Nasce il progetto In-Noce: riunisce undici aziende agricole di Emilia-Romagna e Marche
16/10/2017 Germania: il numero delle varieta' di mele continua ad aumentare
16/10/2017 Polonia: esportazioni di mele aumentate dell'11% nella campagna 2016/17
16/10/2017 La ricetta della ditta commerciale Forcina Antonio: selezionare solo la frutta migliore
16/10/2017 Gli esportatori egiziani stabiliscono i requisiti di sviluppo per l'esportazione dell’uva
16/10/2017 Washington: nuova varieta' di mela si fa strada sul mercato
16/10/2017 USA: i melicoltori prevedono un'ottima stagione, ma non tutti gli stati sono cosi' fortunati
13/10/2017 Prospettive ottime per la produzione di cachi mela
13/10/2017 Argentina: previsti danni sul 6% dei mirtilli a causa della grandine
13/10/2017 In arrivo lamponi dalla Tanzania, piccoli frutti peruviani e more messicane
13/10/2017 Tardiva d'ottobre: una selezione di nettarina che allunga il calendario
13/10/2017 La commercializzazione di pomacee continua su toni favorevoli in Italia e all'estero
13/10/2017 Polonia: la produzione frutticola dovrebbe diminuire del 30-35% rispetto al 2016

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*