Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Carenza di fibre in un bambino su due gia' dal primo anno di vita

Già a partire dal primo anno di vita, un bimbo un su due non assume abbastanza fibre, alimento essenziale per la salute. E la situazione peggiora col passare dei mesi, arrivando a interessarne uno su 7 intorno ai 3 anni.  E' quanto emerge dallo studio Nutrintake, coordinato dalla Clinica Pediatrica dell'Ospedale Buzzi/Sacco.

Le fibre, presenti soprattutto in cereali integrali, legumi, frutta e verdura, non vengono assorbite ma hanno comunque un ruolo fondamentale: migliorano l'assorbimento degli zuccheri, prevengono l'obesità perché aiutano a raggiungere il senso di sazietà e riducono la stipsi infantile. Spesso però non sono amate dai più piccoli, come conferma lo studio Nutrintake, realizzato su circa 400 bambini tra 6 e 36 mesi di vita: quasi il 50% del campione di età superiore a 12 mesi non assume abbastanza fibre, percentuale che sale al 58% a 2 anni e al 67% a 3 anni.

"E' una condizione diffusa e non positiva per la crescita corretta dei bambini e per la loro salute - spiega Gianvincenzo Zuccotti, direttore della Clinica Pediatrica del Buzzi -. Per questo è necessario aiutare i genitori a fare attenzione sin dai primi mesi di vita".

Per assicurare il giusto apporto, ci sono 5 semplici "regole" da seguire:

1) evitare alimenti ricchi di fibre sotto i 12 mesi, perché a questa età possono interferire con l'assorbimento di ferro.

2) Dopo l'anno, impostare per il proprio bambino una dieta che comprenda almeno 5 porzioni al giorno di frutta e verdura. Può essere anche utile offrire alimenti integrati, come il latte di crescita con fibre, qualora il latte materno non sia più disponibile.

3) Iniziare con le verdure che hanno un sapore più delicato (carote, zucchine) per poi inserire le altre.

4) Farsi aiutare dalla creatività, preparando gli alimenti in maniera differente o miscelandoli con le pietanze più gradite.

5) Infine, non demordere, ricordandosi sempre che ogni proprio comportamento è un esempio per il bambino, e questo vale anche a tavola.

Fonte: www.ansa.it

Data di pubblicazione: 31/07/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

17/10/2017 L'olio migliora l'assorbimento dei nutrienti dell'insalata
16/10/2017 Il probiotico Lactobacillus acidophilus e le proprieta' benefiche del succo di mela
13/10/2017 La zucca fa bene alla pelle e alle unghie
12/10/2017 Richiamo per cime di rapa dopo caso di botulismo alimentare
11/10/2017 Spinaci surgelati ritirati, controlli negativi: non c'era mandragora
11/10/2017 Castagne: il valore nutraceutico del riccio
10/10/2017 Banane e avocado proteggono da malattie cardiache, infarto e ictus
09/10/2017 Le carote, ricche di proprieta' benefiche
06/10/2017 Le castagne combattono la stanchezza
06/10/2017 Gli anacardi sono ricchi di minerali e sostanze protettive per la salute
05/10/2017 Il Nac di Parma sequestra 27 tonnellate di prodotti ortofrutticoli senza tracciabilita'
05/10/2017 Ritirato lotto di spinaci surgelati per sospetta presenza di mandragora
04/10/2017 I polifenoli delle mele contro l'iper-assorbimento di glucosio e il diabete
04/10/2017 La parte piu' salutare dell'avocado e' quella che viene gettata via
03/10/2017 E' il tempo della dieta dell'uva
03/10/2017 Verdure meno nutrienti per colpa dell’aumento di CO2 nell'aria
03/10/2017 USA: soddisfare il consumo di frutta con succhi 100% frutta
02/10/2017 Commissione Europea: approvato l'utilizzo del cloruro di sodio per il controllo di fitopatie e parassiti
02/10/2017 La frutta a guscio aiuta a combattere l'obesita'
02/10/2017 Junk food o alimenti naturali: il nostro peso rivela come vediamo il cibo

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*