Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Carenza di fibre in un bambino su due gia' dal primo anno di vita

Già a partire dal primo anno di vita, un bimbo un su due non assume abbastanza fibre, alimento essenziale per la salute. E la situazione peggiora col passare dei mesi, arrivando a interessarne uno su 7 intorno ai 3 anni.  E' quanto emerge dallo studio Nutrintake, coordinato dalla Clinica Pediatrica dell'Ospedale Buzzi/Sacco.

Le fibre, presenti soprattutto in cereali integrali, legumi, frutta e verdura, non vengono assorbite ma hanno comunque un ruolo fondamentale: migliorano l'assorbimento degli zuccheri, prevengono l'obesità perché aiutano a raggiungere il senso di sazietà e riducono la stipsi infantile. Spesso però non sono amate dai più piccoli, come conferma lo studio Nutrintake, realizzato su circa 400 bambini tra 6 e 36 mesi di vita: quasi il 50% del campione di età superiore a 12 mesi non assume abbastanza fibre, percentuale che sale al 58% a 2 anni e al 67% a 3 anni.

"E' una condizione diffusa e non positiva per la crescita corretta dei bambini e per la loro salute - spiega Gianvincenzo Zuccotti, direttore della Clinica Pediatrica del Buzzi -. Per questo è necessario aiutare i genitori a fare attenzione sin dai primi mesi di vita".

Per assicurare il giusto apporto, ci sono 5 semplici "regole" da seguire:

1) evitare alimenti ricchi di fibre sotto i 12 mesi, perché a questa età possono interferire con l'assorbimento di ferro.

2) Dopo l'anno, impostare per il proprio bambino una dieta che comprenda almeno 5 porzioni al giorno di frutta e verdura. Può essere anche utile offrire alimenti integrati, come il latte di crescita con fibre, qualora il latte materno non sia più disponibile.

3) Iniziare con le verdure che hanno un sapore più delicato (carote, zucchine) per poi inserire le altre.

4) Farsi aiutare dalla creatività, preparando gli alimenti in maniera differente o miscelandoli con le pietanze più gradite.

5) Infine, non demordere, ricordandosi sempre che ogni proprio comportamento è un esempio per il bambino, e questo vale anche a tavola.

Fonte: www.ansa.it

Data di pubblicazione: 31/07/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

20/07/2018 Distrutto carico di aglio cinese: violava gli standard di qualita'
19/07/2018 Il succo di mirtillo favorisce il drenaggio dei liquidi
18/07/2018 Greenyard si difende dalle accuse dopo la contaminazione da Listeria
18/07/2018 Sistema comunitario di allerta: 18 notifiche ortofrutticole nelle ultime due settimane
17/07/2018 Cloropicrina: oltre alla deroga serve piu' ricerca
17/07/2018 Questione cloropicrina: a rischio la fragolicoltura italiana senza deroga all'uso
16/07/2018 Osservatorio Grana Padano: poca verdura e pesce per quattro italiani su dieci
13/07/2018 Sostenere le vendite di fragole rilanciandone alcuni usi alternativi
12/07/2018 Approccio innovativo per la sterilizzazione dell'acqua di lavaggio delle insalate di IV gamma
12/07/2018 Listeria: richiamato mix di verdure surgelate Pinguin
11/07/2018 Ananas e bromelina, un enzima utile per l’uomo
11/07/2018 Noci, mandorle e nocciole migliorano la fertilita' maschile
11/07/2018 L'Ue sospende i controlli aggiuntivi sulle fragole egiziane
11/07/2018 Listeria sugli ortofrutticoli: un problema da non sottovalutare
10/07/2018 Listeria, Codacons: bloccare gli ortaggi surgelati provenienti dall'Ungheria
09/07/2018 I componenti nutrizionali di frutta e ortaggi: una tabella sintetica
09/07/2018 Listeria: ritiro precauzionale di alimenti surgelati in tutta Europa
06/07/2018 Listeria monocytogenes: aggiornamento sul focolaio infettivo trasmesso da alimenti
05/07/2018 USA: indagini su lattuga contaminata da E. coli vicine a una conclusione
04/07/2018 Le cinque verdure che sarebbe meglio mangiare cotte

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*