Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Con Valledoro inizia l'era delle mini angurie seedless della Cora Seeds

Forte di una lunga tradizione agricola, iniziata negli anni sessanta dalla famiglia Dezio, in agro di Castellaneta Marina, l'azienda agricola Valledoro con 44,000 tonnellate di prodotto esportato e 12 nazioni servite, è attualmente una delle più moderne realtà di produzione, commercializzazione ed esportazione di ortofrutta, della Puglia jonica.



L'azienda produce brassiche nel periodo autunno-invernale, in particolare cavolfiori di tutti i cicli, broccoli a testa unica, cavolo rapa, cavolo cappuccio e verza; mentre per il periodo estivo le produzioni riguardano l'anguria, tanto quelle mini (con o senza seme), quanto le medie entro i 10 kg (tonde e allungate), per finire con uva da tavola bianca e rossa (con e senza semi).

Nel 1998, il responsabile Donato Dezio ha aperto in Marocco, insieme con il fratello Domenico, l'azienda agricola Agritalia, per la produzione ed esportazione in Europa di uva da tavola.

Avvalendosi delle più avanzate tecnologie per le proprie produzioni agricole e di personale altamente specializzato e dedito al lavoro di squadra, l'azienda agricola Valledoro è certificata GlobalGAP e BRC; inoltre, è ancorata ai valori tradizionali del rispetto per l'ambiente e dei suoi collaboratori, scegliendo valide aziende partner, per garantire in ogni situazione sempre lo stesso livello qualitativo.


Donato Dezio e Fabio Gravina

Come riferisce l'agronomo dell'azienda, dott. Fabio Gravina, il mercato dell'ortofrutta all'esportazione richiede standard qualitativi molto alti, oltre a un'attenta scelta varietale al fine di garantire tutti i requisiti.

Non a caso, l'azienda agricola Valledoro quest'anno ha introdotto in coltivazione una nuova varietà di minianguria seedless denominata CRX 10176, sviluppata dalla Cora Seeds. La varietà è connotata dalla particolare pezzatura di 2 - 2,5 kg, con buccia tipo Crimson. E' adatta alla commercializzazione in cartoni da 18 kg da 7-8 pezzi a collo. Punto di forza di quest'anguria è, oltre che l'alta produttività, anche l'uniformità di pezzatura; una pianta molto forte e inoltre la qualità e la compattezza interna che la rende adatta ai lunghi trasporti.

 

La coltivazione dell'anguria seedless CRX 10176 presso Valledoro è iniziata con i primi trapianti di fine marzo sotto i tunnelloni larghi 8 mt, tipo quelli utilizzati per le fragole, in doppia fila, per poi continuare con i trapianti da pieno campo verso l'11 e il 14 di aprile. In entrambi i casi, sono state utilizzate piante innestate sul portinnesto Lagenaria, con impollinatore posizionato sulla fila con rapporto 1:3.




La suddetta varietà si è adattata sia alla coltivazione in serra, ormai già raccolta a fine giugno, sia al pieno campo, in raccolta dalla prima settimana di luglio, con elevate produzioni e alta qualità interna dei frutti. Inoltre, nonostante il mercato sia quasi fermo da diversi giorni, la CRX 10176, per le particolari caratteristiche commerciali, viene richiesta a Valledoro anche da altri esportatori della zona. "Con la CRX 10176, abbiamo soddisfatto i nostri clienti", ribadisce il dott. Fabio.



Ciò dimostra che in un mercato saturo la diversificazione fa sempre la differenza; non a caso, Cora Seeds dispone già anche di varietà mini seedless con buccia tipo Tiger e ad alto livello sia qualitativo sia produttivo.

Il seme delle varietà seedless commercializzate dalla Cora Seeds è sottoposto a severi controlli sia fitosanitari che di purezza varietale, utilizzando i più moderni metodi di analisi: le sementi garantiscono un'alta germinabilità, paragonabile a quelle delle altre miniangurie della gamma Cora Seeds con microseme.

Contatti:
Soc. Agr. Valledoro Srl

Via Tereskova sn,
74011 Castellaneta Marina (TA)
+39 099 843 1658
+39 099 843 0498
+39 099 843 0746
Email: info@valledorofruit.com
Web: www.valledorofruit.com

Data di pubblicazione: 17/07/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

26/09/2017 Peru': si prevede un volume inferiore del 50% per l'uva da tavola della regione di Piura
26/09/2017 Corea: infezioni fungine post-raccolta sulle nuove cultivar di kiwi
26/09/2017 Rossovivo: un paniere con 120 tipi di piccoli frutti
26/09/2017 Spagna: inizio della campagna del kaki con gli stessi prezzi dell'anno scorso
26/09/2017 Romagna Mia, la nettarina bianca che matura a fine settembre
25/09/2017 Nuovo video Dole Snack Circle: Macedonia in barattolo
25/09/2017 Svizzera: stagione delle fragole 2017, la piu' scarsa degli ultimi sei anni
25/09/2017 Paesi Bassi: prima segnalazione di Truncatella angustata su mele Topaz in post-raccolta
25/09/2017 Roccamonfina (CE): la produzione di castagne precoci alle prese con gli effetti della siccita'
25/09/2017 Inghilterra: la raccolta di mele potrebbe diminuire del 20% per via delle gelate primaverili
25/09/2017 L'uva da tavola biologica in raccolta a Palagiano (TA)
25/09/2017 Verde, giallo, rosso: sul kiwi vincera' chi conquista il consumatore. Riflessioni a margine di Agri Kiwi Expo 2017
25/09/2017 VI.P 'Mela Val Venosta': una nuova organizzazione per affrontare le sfide del futuro
25/09/2017 Focus sul mercato mondiale dei kiwi
25/09/2017 Previsioni al ribasso per il raccolto di mele
25/09/2017 Renania-Palatinato (Germania): raccolto mele, mai cosi' basso
25/09/2017 Cina: introdotte sul mercato le mele Fuji di Luochuan
25/09/2017 La mela Honeycrisp non ha avuto un successo immediato, ma poi e' schizzata alle stelle
22/09/2017 Sudafrica: i settori drupacee e melagrane si preparano alle nuove normative UE
22/09/2017 California: il raccolto di prugne torna a livelli standard

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*