Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Il produttore: 'Invece che buttarli preferisco regalarli'

A Policoro meloni gratis in piazza: la crisi di mercato non perdona

Meloni gialli gratis invece che buttarli. E' successo martedì scorso quando Giuseppe Stigliani, produttore agricolo con azienda a Scanzano Jonico, in via Parisi, ha fermato il suo furgone in via Caltanissetta, davanti a un frequentato bar, uno studio medico ed un negozio di casalinghi, e ha cominciato a chiamare le persone per regalar loro la sua frutta.

Prodotto pregiato che aveva da poco ritirato da un magazzino a cui l'aveva conferito affinché lo vendesse per suo nome e conto sui mercati nazionali o esteri. "Invece - ha spiegato l'agricoltore amareggiato - il grossista mi ha chiamato e mi ha pregato di ritirare la mia partita di meloni perché non era riuscito a venderli. In nessun mercato d'Italia è stato possibile piazzare la merce da me prodotta. Allora, invece che gettare sotto terra questo ben di Dio,perché non regalarlo? Ed eccomi a invogliare la gente a venire a ritirare gratis la frutta".

Gente un po' titubante, forse incredula, di fronte a tale offerta: "Perché le persone capiscono la mia sofferenza. Non è possibile cedere gratuitamente il frutto del proprio sudore".

Quanto ci ha rimesso il coltivatore di Scanzano Jonico? "Ci ho rimesso - ha risposto - solo per i meloni circa 5.000 euro. Ho messo a produzione circa 30 are del mio podere e ho prodotto 50 quintali. Tutto perduto. Ma quest'anno sono andate male anche le albicocche, le pesche e le nettarine. Molti miei colleghi sono nelle stesse mie condizioni. La crisi di mercato è stata terribile".

L'anno prossimo continuerà a produrre meloni? "Ridurrò sicuramente la superficie coltivata. Ma se non produciamo nulla cosa facciamo? Da noi si sta ripetendo quel che ho visto in Emilia Romagna una decina di anni fa: taglio di frutteti, abbandono di colture e di terre".

Fonte: filippomele.blogspot.nl

Data di pubblicazione: 17/07/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

25/05/2018 Al via la campagna estiva 'Amiamoci' di Zespri
25/05/2018 Imprenditore genovese ucciso in un agguato in Costa Rica
25/05/2018 Le ciliegie trentine salgono di quota e conquistano il mercato
25/05/2018 Ciliegie, a Vignola leggero calo produttivo e prezzi buoni
25/05/2018 Stati Uniti: consumo di mango quasi raddoppiato in 12 anni
24/05/2018 Cagliari: agrumi, melograni, meli cotogni e fichi nel frutteto condiviso
24/05/2018 Romania: ritardo nell'arrivo delle ciliegie locali
24/05/2018 Meloni: buona domanda, fornitura limitata e prezzi alle stelle
24/05/2018 Inutile avere una buona varieta' se il portinnesto non e' quello giusto
24/05/2018 La situazione del kiwi italiano a fine maggio
24/05/2018 Sudafrica: raccolto di cachi simile all'anno scorso
24/05/2018 Le uve Sunny Rose arrivano sul mercato
23/05/2018 Nuove forme di allevamento per il ciliegio. Ottimi risultati dal Bi-asse
23/05/2018 Francia: calibri piccoli, ma ciliegie di alta qualita'
23/05/2018 Spagna: quest'anno ci sara' una carenza di susine
23/05/2018 Esotici in Italia: il caso McGarlet
23/05/2018 Esotici in Italia: il caso Spreafico
23/05/2018 Drupacee spagnole sul mercato italiano: nessun pregiudizio se c'e' la qualita'
23/05/2018 Fragole biologiche: ancora 25 giorni di campagna per Red Season
23/05/2018 Domanda crescente per avocado e agrumi coltivati a Creta

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*