Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Il produttore: 'Invece che buttarli preferisco regalarli'

A Policoro meloni gratis in piazza: la crisi di mercato non perdona

Meloni gialli gratis invece che buttarli. E' successo martedì scorso quando Giuseppe Stigliani, produttore agricolo con azienda a Scanzano Jonico, in via Parisi, ha fermato il suo furgone in via Caltanissetta, davanti a un frequentato bar, uno studio medico ed un negozio di casalinghi, e ha cominciato a chiamare le persone per regalar loro la sua frutta.

Prodotto pregiato che aveva da poco ritirato da un magazzino a cui l'aveva conferito affinché lo vendesse per suo nome e conto sui mercati nazionali o esteri. "Invece - ha spiegato l'agricoltore amareggiato - il grossista mi ha chiamato e mi ha pregato di ritirare la mia partita di meloni perché non era riuscito a venderli. In nessun mercato d'Italia è stato possibile piazzare la merce da me prodotta. Allora, invece che gettare sotto terra questo ben di Dio,perché non regalarlo? Ed eccomi a invogliare la gente a venire a ritirare gratis la frutta".

Gente un po' titubante, forse incredula, di fronte a tale offerta: "Perché le persone capiscono la mia sofferenza. Non è possibile cedere gratuitamente il frutto del proprio sudore".

Quanto ci ha rimesso il coltivatore di Scanzano Jonico? "Ci ho rimesso - ha risposto - solo per i meloni circa 5.000 euro. Ho messo a produzione circa 30 are del mio podere e ho prodotto 50 quintali. Tutto perduto. Ma quest'anno sono andate male anche le albicocche, le pesche e le nettarine. Molti miei colleghi sono nelle stesse mie condizioni. La crisi di mercato è stata terribile".

L'anno prossimo continuerà a produrre meloni? "Ridurrò sicuramente la superficie coltivata. Ma se non produciamo nulla cosa facciamo? Da noi si sta ripetendo quel che ho visto in Emilia Romagna una decina di anni fa: taglio di frutteti, abbandono di colture e di terre".

Fonte: filippomele.blogspot.nl

Data di pubblicazione: 17/07/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

21/07/2017 Spagna: i meloni Galia sono piu' economici di 30-40 cent al chilo
21/07/2017 Mappa interattiva del commercio globale di banane, avocado, ananas e angurie
21/07/2017 Messico: problemi climatici compromettono la produzione di avocado bio
21/07/2017 Spagna: mango biologici con una finestra commerciale migliore
21/07/2017 Guido Fruit (Belgio): maggio e giugno, mesi ottimi per le drupacee. Cominciata la stagione dell'uva italiana
21/07/2017 Confagricoltura Toscana: angurie non piantate a causa della siccita', persi 5 milioni di euro
21/07/2017 Azienda Coniglio: 30% in meno per le uve in generale, ma qualita' e sapore ottimi
21/07/2017 Nuove varieta' di pesche piatte con fondo chiuso e piu' colorate
21/07/2017 Futurpera 2017: il punto sul consumo globale e sui mercati esteri piu' promettenti per le pere
21/07/2017 Esportare drupacee in tutto il mondo e' possibile. Il Cile insegna
21/07/2017 Nuova Zelanda: la batteriosi dell'actinidia finisce in tribunale
20/07/2017 Francia: aumento della produzione di ciliegie e calo dei prezzi
20/07/2017 Reti e hydrocooler permettono profitti enormi nei ciliegieti
20/07/2017 Ci sono prospettive per le varieta' di mele Elstar e Jonagold?
20/07/2017 Coldiretti Viterbo: a terra fino al 30% di nocciole per il vento
20/07/2017 Melinda, dato previsionale mele: in media solo 35% di produzione
20/07/2017 Pere Coscia del comprensorio di Ribera (AG): ci sarebbero gli estremi per un marchio di tutela?
20/07/2017 Mercato pesante per pesche e nettarine, in rialzo le quotazioni per albicocche e ciliegie
20/07/2017 Polonia: previsto calo considerevole nel raccolto 2017 di pomacee
20/07/2017 La campagna dei piccoli frutti piemontesi procede secondo le aspettative

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*