Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Il produttore: 'Invece che buttarli preferisco regalarli'

A Policoro meloni gratis in piazza: la crisi di mercato non perdona

Meloni gialli gratis invece che buttarli. E' successo martedì scorso quando Giuseppe Stigliani, produttore agricolo con azienda a Scanzano Jonico, in via Parisi, ha fermato il suo furgone in via Caltanissetta, davanti a un frequentato bar, uno studio medico ed un negozio di casalinghi, e ha cominciato a chiamare le persone per regalar loro la sua frutta.

Prodotto pregiato che aveva da poco ritirato da un magazzino a cui l'aveva conferito affinché lo vendesse per suo nome e conto sui mercati nazionali o esteri. "Invece - ha spiegato l'agricoltore amareggiato - il grossista mi ha chiamato e mi ha pregato di ritirare la mia partita di meloni perché non era riuscito a venderli. In nessun mercato d'Italia è stato possibile piazzare la merce da me prodotta. Allora, invece che gettare sotto terra questo ben di Dio,perché non regalarlo? Ed eccomi a invogliare la gente a venire a ritirare gratis la frutta".

Gente un po' titubante, forse incredula, di fronte a tale offerta: "Perché le persone capiscono la mia sofferenza. Non è possibile cedere gratuitamente il frutto del proprio sudore".

Quanto ci ha rimesso il coltivatore di Scanzano Jonico? "Ci ho rimesso - ha risposto - solo per i meloni circa 5.000 euro. Ho messo a produzione circa 30 are del mio podere e ho prodotto 50 quintali. Tutto perduto. Ma quest'anno sono andate male anche le albicocche, le pesche e le nettarine. Molti miei colleghi sono nelle stesse mie condizioni. La crisi di mercato è stata terribile".

L'anno prossimo continuerà a produrre meloni? "Ridurrò sicuramente la superficie coltivata. Ma se non produciamo nulla cosa facciamo? Da noi si sta ripetendo quel che ho visto in Emilia Romagna una decina di anni fa: taglio di frutteti, abbandono di colture e di terre".

Fonte: filippomele.blogspot.nl

Data di pubblicazione: 17/07/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

17/01/2018 Opportunita' di export per i mango del Kenya
17/01/2018 Georgia: le esportazioni di kiwi si concentrano su Europa e Giappone
17/01/2018 Mancano le mele e i prezzi salgono. I pugliesi optano per la seconda scelta o il prodotto estero
17/01/2018 Mela Ambrosia: programmazione dell'ultima parte della stagione, vendite dinamiche
16/01/2018 IPS: anche l'Emisfero Sud produce le Carmingo
16/01/2018 Cina: il marchio e' l’unica strada da intraprendere per le pere di Hebei
16/01/2018 Germania: meno colpiti dalla perdita di mele i produttori del nord
16/01/2018 I mirtilli vanno forte in Europa dell'Est
16/01/2018 Trovato gene per la resistenza alla ticchiolatura in Malus floribunda
16/01/2018 I lamponi della Basilicata a marchio Happy Berry in vendita sui mercati italiani
15/01/2018 Cina: problemi nelle vendite delle ciliegie importate nel 2018
15/01/2018 Mele RubyFrost: produzione piu' che raddoppiata rispetto all'anno scorso
15/01/2018 Il destoccaggio di mele Modì e' al 60 per cento delle scorte
15/01/2018 Le scorte di mele diminuiscono rapidamente
12/01/2018 Le castagne cinesi si preparano a prendere d'assalto il mercato europeo
12/01/2018 Tunisia: le esportazioni di frutta sono aumentate del 38 per cento nel 2017
12/01/2018 Giacenze di mele nella regione Trentino-Alto Adige al 1 gennaio 2018
12/01/2018 Polonia: il clima mite frena la richiesta di mele
11/01/2018 Sempre piu' produttori coinvolti nelle decisioni sul confezionamento della frutta
11/01/2018 Punto di svolta per la tecnologia a laser applicata all'ortofrutta

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*