Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Tonnellate di frutta gettate davanti al consolato spagnolo a Perpignan

Decine di coltivatori francesi hanno scaricato diverse tonnellate di frutta, per lo più pesche, davanti al consolato spagnolo a Perpignan. L'azione rientra nelle proteste che si sono svolte nelle ultime settimane contro la concorrenza di prodotti provenienti dalla Spagna, accusati di mandare al ribasso i prezzi. A renderlo noto il quotidiano L'Indépendant sul suo sito web.



In cima alla pila di pesche, i coltivatori (soprattutto di drupacee e di uva) hanno simbolicamente posto una bandiera francese.

Yves Aris, presidente della Federazione Nazionale Francese dei Sindacati degli Agricoltori (Fnsea), ha affermato che con questa protesta si vuole "denunciare la concorrenza sleale dei frutti provenienti dalla Spagna". Nel Paese di origine vengono venduti a "un prezzo ragionevole", quelli inviati in Francia vengono commercializzati a una quotazione che fa calare i prezzi. "Non possiamo accettarlo".

Allo stesso modo, Aris si è lamentato che il mercato francese funge da outlet per le eccedenze spagnole.

Questa è la quarta azione a partire dall'inizio dell'estate nel dipartimento dei Pirenei Orientali. Nelle ultime settimane ci sono state simili prese di posizione di fronte a supermercati e alla sede de L'Indépendant a Perpignan. L'azione più importante è avvenuta qualche giorno fa, quando un gruppo di giovani produttori della regione francese Vaucluse ha intercettato un camion che conteneva pesche, albicocche e carote provenienti da Spagna e Italia, sulla strada tra Orange e Piolenc, e lo ha bloccato, scaricandone il carico.

Data di pubblicazione: 14/07/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

17/01/2018 Opportunita' di export per i mango del Kenya
17/01/2018 Georgia: le esportazioni di kiwi si concentrano su Europa e Giappone
17/01/2018 Mancano le mele e i prezzi salgono. I pugliesi optano per la seconda scelta o il prodotto estero
17/01/2018 Mela Ambrosia: programmazione dell'ultima parte della stagione, vendite dinamiche
16/01/2018 IPS: anche l'Emisfero Sud produce le Carmingo
16/01/2018 Cina: il marchio e' l’unica strada da intraprendere per le pere di Hebei
16/01/2018 Germania: meno colpiti dalla perdita di mele i produttori del nord
16/01/2018 I mirtilli vanno forte in Europa dell'Est
16/01/2018 Trovato gene per la resistenza alla ticchiolatura in Malus floribunda
16/01/2018 I lamponi della Basilicata a marchio Happy Berry in vendita sui mercati italiani
15/01/2018 Cina: problemi nelle vendite delle ciliegie importate nel 2018
15/01/2018 Mele RubyFrost: produzione piu' che raddoppiata rispetto all'anno scorso
15/01/2018 Il destoccaggio di mele Modì e' al 60 per cento delle scorte
15/01/2018 Le scorte di mele diminuiscono rapidamente
12/01/2018 Le castagne cinesi si preparano a prendere d'assalto il mercato europeo
12/01/2018 Tunisia: le esportazioni di frutta sono aumentate del 38 per cento nel 2017
12/01/2018 Giacenze di mele nella regione Trentino-Alto Adige al 1 gennaio 2018
12/01/2018 Polonia: il clima mite frena la richiesta di mele
11/01/2018 Sempre piu' produttori coinvolti nelle decisioni sul confezionamento della frutta
11/01/2018 Punto di svolta per la tecnologia a laser applicata all'ortofrutta

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*