Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Tonnellate di frutta gettate davanti al consolato spagnolo a Perpignan

Decine di coltivatori francesi hanno scaricato diverse tonnellate di frutta, per lo più pesche, davanti al consolato spagnolo a Perpignan. L'azione rientra nelle proteste che si sono svolte nelle ultime settimane contro la concorrenza di prodotti provenienti dalla Spagna, accusati di mandare al ribasso i prezzi. A renderlo noto il quotidiano L'Indépendant sul suo sito web.



In cima alla pila di pesche, i coltivatori (soprattutto di drupacee e di uva) hanno simbolicamente posto una bandiera francese.

Yves Aris, presidente della Federazione Nazionale Francese dei Sindacati degli Agricoltori (Fnsea), ha affermato che con questa protesta si vuole "denunciare la concorrenza sleale dei frutti provenienti dalla Spagna". Nel Paese di origine vengono venduti a "un prezzo ragionevole", quelli inviati in Francia vengono commercializzati a una quotazione che fa calare i prezzi. "Non possiamo accettarlo".

Allo stesso modo, Aris si è lamentato che il mercato francese funge da outlet per le eccedenze spagnole.

Questa è la quarta azione a partire dall'inizio dell'estate nel dipartimento dei Pirenei Orientali. Nelle ultime settimane ci sono state simili prese di posizione di fronte a supermercati e alla sede de L'Indépendant a Perpignan. L'azione più importante è avvenuta qualche giorno fa, quando un gruppo di giovani produttori della regione francese Vaucluse ha intercettato un camion che conteneva pesche, albicocche e carote provenienti da Spagna e Italia, sulla strada tra Orange e Piolenc, e lo ha bloccato, scaricandone il carico.

Data di pubblicazione: 14/07/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

25/05/2018 Al via la campagna estiva 'Amiamoci' di Zespri
25/05/2018 Imprenditore genovese ucciso in un agguato in Costa Rica
25/05/2018 Le ciliegie trentine salgono di quota e conquistano il mercato
25/05/2018 Ciliegie, a Vignola leggero calo produttivo e prezzi buoni
25/05/2018 Stati Uniti: consumo di mango quasi raddoppiato in 12 anni
24/05/2018 Cagliari: agrumi, melograni, meli cotogni e fichi nel frutteto condiviso
24/05/2018 Romania: ritardo nell'arrivo delle ciliegie locali
24/05/2018 Meloni: buona domanda, fornitura limitata e prezzi alle stelle
24/05/2018 Inutile avere una buona varieta' se il portinnesto non e' quello giusto
24/05/2018 La situazione del kiwi italiano a fine maggio
24/05/2018 Sudafrica: raccolto di cachi simile all'anno scorso
24/05/2018 Le uve Sunny Rose arrivano sul mercato
23/05/2018 Nuove forme di allevamento per il ciliegio. Ottimi risultati dal Bi-asse
23/05/2018 Francia: calibri piccoli, ma ciliegie di alta qualita'
23/05/2018 Spagna: quest'anno ci sara' una carenza di susine
23/05/2018 Esotici in Italia: il caso McGarlet
23/05/2018 Esotici in Italia: il caso Spreafico
23/05/2018 Drupacee spagnole sul mercato italiano: nessun pregiudizio se c'e' la qualita'
23/05/2018 Fragole biologiche: ancora 25 giorni di campagna per Red Season
23/05/2018 Domanda crescente per avocado e agrumi coltivati a Creta

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*