Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Gli agricoltori francesi protestano scaricando tonnellate di frutta spagnola a Perpignan

I coltivatori francesi hanno scaricato tonnellate di pesche, nettarine e albicocche davanti a un supermercato situato nel mercato all'ingrosso di Saint Charles, alla periferia della città di Perpignan, per protestare contro la fornitura di prodotti spagnoli, causa - a loro dire - dell'abbattimento dei prezzi.

Uno dei partecipanti alla protesta, citato dal sito del quotidiano L'Indépendant de Perpignan, ha denunciato l'arrivo di prodotti provenienti dalla Spagna senza prezzi precedentemente fissati. "I camion - ha spiegato - lasciano il posto di produzione e le trattative si svolgono durante il trasporto della merce", il che comporta che gli importatori accumulano beni e saturano il mercato. Offrono prezzi molto bassi e finiscono per convincere i distributori francesi, che li acquistano, a scapito della produzione locale.

Parlando al giornale, i sindacalisti francesi hanno accusato i gruppi distributivi di sostenere che vendono solo frutti nazionali, quando in pratica vendono prodotti spagnoli, specialmente nei negozi situati lontano dalle aree coltivate, dove credono di non essere sottoposti a controlli. Lamentano anche che "la nostra produzione nazionale resta sugli alberi o nelle celle frigorifere".

Fonte: elpais.com

Data di pubblicazione: 26/06/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

25/05/2018 Brescia: scelta vegana, pubblicita' nelle fermate metro
25/05/2018 Confagricoltura Cuneo: assicurazioni agevolate, un sistema ormai al capolinea
25/05/2018 Per la torta piu' grande al mondo, 600 kg di fragole
25/05/2018 Giovanni Toffoli nuovo presidente di Assofertilizzanti
25/05/2018 Grande novita', la tripla pacciamatrice per risparmiare tempo e denaro
24/05/2018 Il libro di Fata Zucchina arriva anche a 'Striscia La Notizia'
24/05/2018 Ecoltivo: l'orto idroponico a casa tua
24/05/2018 In Sardegna si coltivano alberi da frutto da 2500 anni
24/05/2018 Regioni UE: la PAC promuova integrazione su innovazione agricola
24/05/2018 Agrofarmaci Sipcam Italia recentemente autorizzati per uso su melograno
24/05/2018 Maltempo e grandine: i sacrifici di un anno distrutti in pochi minuti
23/05/2018 Dole, nuovi video per una comunicazione rivolta al consumatore
23/05/2018 Dole festeggia il 25mo anniversario di una joint-venture impegnata nel riciclaggio della plastica
23/05/2018 Cina: i big del tech investono su agricoltura e zone rurali
23/05/2018 Produttori russi a caccia di novita' presso aziende italiane
23/05/2018 Agricoltura: 9 italiani su 10 favorevoli agli incentivi
23/05/2018 Agea: pagati circa 288 milioni di euro per oltre 75mila beneficiari
23/05/2018 UE: ok definitivo alle nuove regole sul biologico
23/05/2018 Freshness From Europe, il progetto di CSO Italy al China Fruit Logistica di Shangai
23/05/2018 Totoministri: un avvocato in quota Lega indicato quale prossimo Ministro delle Politiche Agricole

 

Commenti:


In Francia controllano le merci che arrivano nelle grandi distribuzioni, molto bene direi, geniale! E in Italia? Non funziona mai un bip, non ci sono controlli e i prezzi? Non ne parliamo!
Lu, Capo di Mestre, Italia - 27/06/2017 09:33:41


Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*