Avvisi

Ricerca di personale






Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Prezzi alti per i limoni italiani, ma la campagna chiude in anticipo

Il mercato dei limoni risulta al momento molto attivo, con una forte richiesta anche se siamo sul finire della produzione e vi è poco prodotto rispetto alla domanda.

L'annata siciliana
Per quanto riguarda la produzione siciliana, confrontandola con la scorsa stagione di questi tempi, dobbiamo dire che la situazione è pressoché la stessa e i prezzi sono molto alti, con i verdelli che quotano in partenza a € 1,10 per la merce raccolta.



"Riteniamo che attualmente l’offerta non riesca a soddisfare la domanda - dice Pietro Russo, produttore dell'areale lentinese, in provincia di Siracusa - anche se dobbiamo dire che sono in arrivo già le prime partite del Sudafrica".



"In ragione di ciò, pensiamo che la commercializzazione finirà entro un paio di settimane - continua Russo - mentre il poco prodotto restante sarà destinato principalmente a mercati locali e a qualche mercato all’ingrosso nazionale".

Così stando le cose, la grande distribuzione, sempre secondo quanto riferito dal produttore siciliano, stipulerà contratti con fornitori extracomunitari.

La filiera agrumicolo italiana nel contesto internazionale


Clicca qui per un ingrandimento.

Ma vediamo quale è il rapporto import/export secondo i dati pubblicati da Ismea (Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare), all'interno di uno studio presentato a fine febbraio dell'anno in corso. Secondo l'autorevole Istituto "l'Italia importa in media 350mila ton/anno di agrumi. Di questo quantitativo, il 12% proviene dai Paesi Africa Australe. Negli ultimi anni tale quota è salita al 15%."


Clicca qui per un ingrandimento.

L'Italia, con oltre 50mila ton annue importate e un esborso di 25 mln di Euro (dati campagna 2015/16), si posiziona all'11simo posto tra i paesi importatori di agrumi: sul podio, Paesi Bassi, Regno Unito e Russia. A queste importazioni, sempre secondo l'Ismea, vanno aggiunti gli agrumi sudafricani che giungono in Europa attraverso triangolazioni.

Data di pubblicazione: 19/06/2017
Autore: Gaetano Piccione
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

18/06/2018 CREA di Acireale (CT): convegno sulla tracciabilita' delle produzioni agrumicole siciliane
18/06/2018 Colombia: soluzione per prevenire danneggiamenti durante la raccolta del lime
15/06/2018 Germania: limoni di Amalfi in vendita quasi ogni anno
14/06/2018 I limoni performano bene sul mercato agrumicolo d'oltremare. Alti e bassi per i mandarini
13/06/2018 Spagna: prima condanna per sfruttamento illegale del mandarino Orri
13/06/2018 Cina: l'import di arance australiane sta per cominciare
12/06/2018 Marigliano (NA): agrumi attaccati dal virus della Tristeza, avviati gli abbattimenti
12/06/2018 Spagna: in fase di raccolta l'arancia pigmentata Ruby Valencia
11/06/2018 Oltre 150mila ton di agrumi esportate dal Sudafrica
11/06/2018 Le vendite di lime biologici sono in aumento
08/06/2018 L'export di mandarini Kinnow dal Pakistan tocca livelli record con 370mila ton
08/06/2018 Spagna: il primo contratto tipo che regola il commercio di limoni bio
08/06/2018 Piana di Catania: in forte aumento la quantita' di agrumeti in stato di abbandono
07/06/2018 Quasi 70 anni e non sentirli: ecco l'antico Tarocco siciliano
07/06/2018 Sostanziale stabilita' per il limone Bianchetto, terminata la campagna di commercializzazione delle arance
07/06/2018 Limone di Rocca Imperiale Igp, alto contenuto di limonene e buccia edibile
06/06/2018 I primi limoni argentini sono arrivati a Rotterdam, incontrando vantaggi logistici e gestionali
05/06/2018 Spagna: procedimento di indagine penale per la piantagione illegale di mandarini Sigal
04/06/2018 Il mercato si adatta facilmente alle diverse varieta' di mandarini
04/06/2018 Un Tarocco tardivo dall'elevata qualita'

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*