Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Dopo la malaria, reti ZeroFly ® anche contro la cimice asiatica

Le reti insetticida a lunga durata (LLIN), cioè che hanno molecole insetticida incorporate all'interno delle fibre, sono ampiamente utilizzate per il controllo della malaria e di altre malattie trasmesse da insetti. Solo recentemente i ricercatori hanno cominciato ad esplorare il loro uso anche per il controllo degli insetti dannosi per le colture.



Gli entomologi della Virginia Polytechnic dell'Università di Blacksburg (Virginia, USA) hanno valutato la tossicità di una rete LLIN con incorporato deltametrina per il controllo della cimice asiatica (Halyomorpha halys). Nel caso specifico i ricercatori hanno saggiato una rete ZeroFly® dell'azienda Vestergaard–Frandsen (Losanna, Svizzera).

In laboratorio, l'esposizione alla rete ZeroFly per 10 secondi ha portato alla mortalità di oltre il 90% delle ninfe di H. halys e di oltre il 40% di mortalità degli adulti. L'esposizione più lunga alla rete ha determinato una maggiore mortalità. In un altro esperimento, un foglio di ZeroFly inserito all'interno della trappola ha permesso di uccidere in modo prolungato gli adulti con uguale, talvolta anche superiore, efficacia delle strisce imbevute di dichlorvos.

"I nostri esperimenti hanno dimostrato che le reti ZeroFly sono abbastanza tossiche per H. halys, con una dose letale di deltametrina e un'esposizione da pochi secondi a qualche minuto, a seconda dello stadio di sviluppo della cimice, l'insetto muore – concludono i ricercatori - Ulteriori ricerche su altri usi della rete ZeroFly per H. halys sono in corso. In particolare, l'uso di reti in combinazione con l'esposizione al feromone di aggregazione che sembra essere promettente come dispositivo per attirare e uccidere l'insetto. Le reti ZeroFly e le altre LLIN presentano enormi potenzialità per l'uso nella gestione di insetti dannosi come la cimice asiatica".

Fonte: T. P. Kuhar, B.D. Short, G. Krawczyk, T. C. Leskey, 'Deltamethrin-Incorporated Nets as an Integrated Pest Management Tool for the Invasive Halyomorphahalys (Hemiptera: Pentatomidae)', 2017, Journal of Economic Entomology, doi: 10.1093/jee/tow321.

Data di pubblicazione: 19/06/2017
Autore: Emanuela Fontana
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

27/06/2017 Programma di simulazione per scegliere il miglior imballaggio MAHP per gli ortofrutticoli freschi
26/06/2017 Sardegna: un "contadino" elettronico irriga i carciofi bio
23/06/2017 La fiera United Fresh si concentra su innovazione e tecnologia
23/06/2017 Agricoltura sostenibile e genome editing, appello della ricerca italiana all'Europa: Prima i geni
22/06/2017 Lattuga: diradatrici automatiche riducono i costi della manodopera
21/06/2017 Thailandia: sviluppato un rivestimento per mascherare l'odore del durian
20/06/2017 Agricoltura 4.0: "L'innovazione tecnologica e' gia' presente nei campi, ma restano i problemi infrastrutturali e burocratici"
20/06/2017 350 frutticoltori hanno partecipato all'incontro sulle macchine alternative al diserbo
20/06/2017 Il futuro della raccolta dei kiwi passa per i robot
19/06/2017 Nuove centraline modificano in automatico il turno irriguo in base al meteo
15/06/2017 Stati Uniti: dispositivi per previsioni accurate su resa e qualita' dei prodotti ortofrutticoli
14/06/2017 Francia: macchina per la misurazione della durezza dei frutti rivoluziera' il mercato
13/06/2017 ASAP: sistema di monitoraggio della siccita' in tempo reale in 80 paesi
12/06/2017 Satelliti UE contro le crisi alimentari
08/06/2017 Conservazione pomacee: un'analisi genetica per l'1-MPC
07/06/2017 La tecnologia di Zest Labs rende piu' accurate le date di scadenza dei prodotti ortofrutticoli
07/06/2017 A Tel Aviv esposizione di nuove varieta' ortofrutticole
07/06/2017 Un prodotto biologico contro le cidie del castagno
07/06/2017 Spettroscopia NIR per quantificare carotenoidi e zuccheri nelle angurie in tempo reale lungo la linea di lavorazione
06/06/2017 Melo, scoperte le regioni del genoma responsabili dello sviluppo del frutto

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*