Avvisi

Ricerca di personale






Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Austria: BILLA, pioniere dell'e-commerce, apre il primo centro di distribuzione alimentare per gli ordinativi online

BILLA ha rafforzato il suo ruolo da player di spicco nel commercio online, secondo il direttore dell'azienda Josef Siess, che in occasione dell'inaugurazione del Food Fulfillment Center (FFC) ha dichiarato: "Con l'apertura del primo Centro austriaco di distribuzione alimentare - che, attraverso l'ordinazione individuale manuale supervisiona solo gli ordini online - cominceremo un nuovo capitolo nella storia dei servizi alimentari austriaci e della nostra società". Sono stati creati circa 90 nuovi posti di lavoro (50 nella prima metà dell'anno e altri 40 fino a fine anno), e ci si aspetta una crescita ulteriore nel segmento online.

L'FCC è diventato operativo a metà maggio e ora sta centralizzando il lavoro di sette punti vendita individuali intorno a Vienna: il centro riunisce la totalità delle attività, dalla ricezione dell'ordine, all'espletamento manuale e infine alla consegna dei prodotti (cinque volte al giorno) in un tempo garantito, che è limitato a due ore. In questo modo, i clienti hanno la garanzia di ricevere i loro pacchi nella frenetica vita di tutti i giorni.

"Con il suo sviluppo abbiamo dimostrato ancora una volta di essere pionieri in termini nei servizi alimentari online in termini di freschezza dei prodotti, velocità e affidabilità nel servizio di consegna e assortimento". 


L'esterno di Billa FFC

BILLA: qualità premium tanto off- quanto online
Robert Nagele, membro del consiglio di amministrazione di BILLA, ha dichiarato: "Non solo siamo stati i primi a concentrarci sul commercio online, ma siamo stati anche i migliori sul campo. FCC è la conseguenza logica per ottimizzare il nostro servizio complessivo per i nostri clienti".

Nel 2016 BILLA ha sperimentato una crescita del 160% nelle vendite online. Volumi e richiesta in aumento erano troppo impegnativi per essere gestiti in altro modo. Per assecondare questa crescita e quella prevista in futuro, si è deciso di costruire l'FCC. Su 7.250 metri quadri c'è abbastanza spazio per creare una gamma più ampia di prodotti disponibili e averne di più in stock.

La qualità premium è più difficile da mantenere per i settori alimentari rispetto a quelli, per esempio, dell'editoria, delle scarpe o della moda. "Oltre la metà dei nostri prodotti ordinabili online sono freschi e noi siamo i campioni dell'e-commerce. Perciò i clienti si aspettano la stessa ottima qualità che offriamo nei nostri negozi. Anche per i prodotti delicati come bacche, alimenti surgelati o prodotti da forno".

La selezione presente online ricalca la varietà offerta nei punti vendita fisici. L'intera gamma, di circa 8mila articoli, è disponibile e suddivisa in tre zone a temperatura controllata (temperatura ambiente, refrigerazione e surgelazione), che devono essere mantenute durante tutto il processo logistico. Gli standard di qualità e igiene sono gli stessi presenti nei punti vendita fisici.



FCC combina il meglio dei due mondi, quello analogico e quello digitale. Il dipendente funge da sostituto del cliente, praticamente un "personal shopper". Ogni ordine viene gestito con la massima cura; i prodotti da forno sono appena sfornati, le carni e i salumi sono affettati secondo richiesta, la frutta e verdura è colta a maturazione ideale, ecc. E tutti sono riforniti secondo le necessità, che si tratti di società che ordinano bevande o alimenti per riunioni aziendali; di centri di assistenza diurna o di scuole che ordinano verdure come snack salutari...

Questi processi sono supportati dalla tecnologia più moderna. Secondo Julia Stone, direttore dell'unità "Digitale e innovazione" per BILLA: "Il centro FCC viene rifornito utilizzando una tecnologia all'avanguardia. Lavoriamo, tra le altre cose, con applicazioni logistiche innovative che contribuiscono a gestire gli ordini e a caricarli correttamente". 


Il direttore di BILLA, Robert Nagele, insieme al direttore di REWE International AG, Frank Hensel, al presidente di "Digital & Innovation", Julia Stone e al direttore di BILLA, Josef Siess, presso il nuovo centro FCC di BILLA

"Il nostro obiettivo è rendere più facile la vita dei nostri clienti nelle situazioni di tutti i giorni, attraverso uno sforzo di opzioni di acquisto combinate in-store e online". Questo è possibile grazie a 18.400 dipendenti presenti in oltre 1.050 punti vendita, al negozio online attivo 24/24 dotato di un sistema di consegna nazionale per tutti i codici postali austriaci e all'FCC. Per il futuro, i direttori hanno annunciato una grande sfida: "Non sappiamo quali saranno le tendenze che prenderanno piede nel settore alimentare. Il nostro obiettivo per il futuro è di scoprirle e offrire ai nostri clienti soluzioni per migliorare la qualità delle loro vite".

Fonte: Rewe-Group.at

Data di pubblicazione: 19/06/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

19/02/2018 Conad lancia l'e-commerce a km zero
19/02/2018 Obiettivo GDO, come diventare fornitori della grande distribuzione
16/02/2018 Il piano di Aldi per l'Italia: 45 supermercati entro l'anno
15/02/2018 La Grande Distribuzione sostiene AIRC con le 'Arance rosse per la Ricerca'
14/02/2018 Austria: Hofer celebra il suo 50mo anniversario
14/02/2018 Aldi, parlano coloro che potrebbero esserne i fornitori
13/02/2018 Amazon punta su Padova per vendere frutta e verdura online
13/02/2018 Sprechi alimentari in Polonia: i risultati dello studio richiesto da Tesco Polska
06/02/2018 Casino (Francia): 10 kg di patate vendute a 0,99 euro
05/02/2018 Il concetto di etichetta chiara diventa uno standard globale
02/02/2018 A gennaio 2018 peggiora il clima di fiducia dei consumatori e nella grande distruzione
02/02/2018 Austria: carote biologiche in sacchetti realizzati con materiali rinnovabili
01/02/2018 Banane e mele tra gli sprechi piu' frequenti nei supermercati
31/01/2018 Fondato un supermercato online che vende prodotti stagionali coltivati localmente
29/01/2018 Svizzera: Migros cresce dell'1% nel 2017
26/01/2018 Carrefour rimane in Polonia
26/01/2018 Bioloc.it: fare la spesa online, direttamente dai produttori locali
25/01/2018 Coop sperimenta il supermercato del futuro
24/01/2018 Crescita del fatturato della catena Bio-Planet
23/01/2018 USA: aperto a Seattle Amazon Go, supermarket senza cassa

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*