Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



La Nuova Zelanda punta a un accordo di libero scambio di alto livello con l'Europa

L'Unione europea deve avviare delle trattative con l'Australia e la Nuova Zelanda per impostare un regime di libero scambio con questi paesi; questi accordi dovrebbero essere firmati prima che il Regno Unito lasci l'UE.

Il governo della Nuova Zelanda ha stabilito l'obiettivo del 90% delle merci scambiate con l'Unione europea coperte da un accordo di libero scambio entro il 2030. "L'UE - ha dichiarato il ministro del Commercio Todd McClay - è il nostro terzo principale mercato per beni e servizi ed è cresciuto in valore fino ad oltre 20 miliardi di dollari nel commercio bilaterale nel 2016. Ecco perché stiamo spingendo così tanto per un accesso migliore e tariffe più basse. Esiste un enorme potenziale per continuare a incrementare le nostre esportazioni verso l'UE".

A margine della riunione ministeriale dell'Ocse, a Parigi, il ministro degli Esteri dell'Ungheria, Peter Szijjarto ha incontrato i ministri del Commercio di Australia, Nuova Zelanda e Canada. Se non si riuscissero a siglare degli accordi di libero scambio con Australia e Nuova Zelanda, secondo il ministro ungherese, "sarebbe lo scenario peggiore per l'economia dell'UE". Szijjarto ha aggiunto che i due paesi sono pronti a iniziare immediatamente dei negoziati in questo senso e, per questo motivo, l'Ungheria invita pertanto la Commissione europea a chiedere un mandato al Consiglio europeo per avviare i colloqui.

La firma di questi accordi commerciali sarebbe molto importante anche per l'economia dell'Ungheria, poiché il fatturato bilaterale ha cominciato a crescere dal momento in cui il paese centro europeo "ha aperto le sue ambasciate in Australia e Nuova Zelanda", ha dichiarato Szijjarto.

Fonte: NZ Government Press Release / agenzianova.com

Data di pubblicazione: 16/06/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

20/10/2017 Emilia-Romagna: oltre 70 milioni di euro nel 2016 per il rafforzamento e lo sviluppo del settore ortofrutticolo
20/10/2017 Le innovazioni Unitec in esposizione al PMA Fresh Summit
20/10/2017 Fruit Attraction 2017 secondo giorno: curiosita' in fiera
20/10/2017 Fruit Attraction: una fiera di prodotto
20/10/2017 Con l'autunno il 68% degli italiani cena a casa
20/10/2017 Censis: vola la spesa per la ristorazione e il settore alimentare
19/10/2017 CSO: Madrid appuntamento irrinunciabile per le imprese vocate all'export
19/10/2017 Accordo tra il Centro di Sperimentazione Laimburg e la Fondazione Agrion
19/10/2017 Fruit Attraction 2017 primo giorno: il commento di espositori italiani e stranieri
19/10/2017 Egitto: centri di imballaggio, un investimento necessario
18/10/2017 Torna la campagna affissioni di Dole
18/10/2017 Spreco alimentare: la Commissione UE adotta linee guida per le donazioni di cibo
18/10/2017 Ismea: al via 'Nuovi Fattori di Successo' e 'Talenti da coltivare', concorsi per i giovani imprenditori agricoli
17/10/2017 Le tecnologie per l'ortofrutta si fanno in tre a Madrid con Unitec, Unisorting e UT Instruments
17/10/2017 Primi danni della cimice asiatica alle coltivazioni di tutto il Piemonte
17/10/2017 Empack Mechelen 2017: la fiera dell'imballaggio risponde alla minaccia di Internet
17/10/2017 Nemguard ® SC: dalla natura la risposta contro i nematodi
17/10/2017 Spagna: e' emergenza idrica per l'eccezionale siccita'
17/10/2017 Il Ministro Martina incontra il Commissario UE Phil Hogan sulla nuova PAC post 2020
17/10/2017 G7 Agricoltura: adottata all'unanimità la Dichiarazione di Bergamo

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*