Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



La Nuova Zelanda punta a un accordo di libero scambio di alto livello con l'Europa

L'Unione europea deve avviare delle trattative con l'Australia e la Nuova Zelanda per impostare un regime di libero scambio con questi paesi; questi accordi dovrebbero essere firmati prima che il Regno Unito lasci l'UE.

Il governo della Nuova Zelanda ha stabilito l'obiettivo del 90% delle merci scambiate con l'Unione europea coperte da un accordo di libero scambio entro il 2030. "L'UE - ha dichiarato il ministro del Commercio Todd McClay - è il nostro terzo principale mercato per beni e servizi ed è cresciuto in valore fino ad oltre 20 miliardi di dollari nel commercio bilaterale nel 2016. Ecco perché stiamo spingendo così tanto per un accesso migliore e tariffe più basse. Esiste un enorme potenziale per continuare a incrementare le nostre esportazioni verso l'UE".

A margine della riunione ministeriale dell'Ocse, a Parigi, il ministro degli Esteri dell'Ungheria, Peter Szijjarto ha incontrato i ministri del Commercio di Australia, Nuova Zelanda e Canada. Se non si riuscissero a siglare degli accordi di libero scambio con Australia e Nuova Zelanda, secondo il ministro ungherese, "sarebbe lo scenario peggiore per l'economia dell'UE". Szijjarto ha aggiunto che i due paesi sono pronti a iniziare immediatamente dei negoziati in questo senso e, per questo motivo, l'Ungheria invita pertanto la Commissione europea a chiedere un mandato al Consiglio europeo per avviare i colloqui.

La firma di questi accordi commerciali sarebbe molto importante anche per l'economia dell'Ungheria, poiché il fatturato bilaterale ha cominciato a crescere dal momento in cui il paese centro europeo "ha aperto le sue ambasciate in Australia e Nuova Zelanda", ha dichiarato Szijjarto.

Fonte: NZ Government Press Release / agenzianova.com

Data di pubblicazione: 16/06/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

27/06/2017 Paolo De Castro ospite al Consiglio di CSO Italy: 'L'aggregazione e' l'unico modo per affrontare le sfide dei mercati internazionali'
27/06/2017 Emergenza siccita': i consigli del CREA
27/06/2017 Le piante secolari hanno un Dna sempreverde
27/06/2017 Marco introduce nuovi strumenti per il controllo qualita'
27/06/2017 Il packaging dovrebbe avere una funzione supplementare a quella di trasporto e vendita
27/06/2017 Val di Non: danni ancora da quantificare per recente grandinata
27/06/2017 Lavoro: nuovi voucher online dal 10 luglio
27/06/2017 Pantelleria: un modello di aridocoltura salva-acqua
27/06/2017 Frangivento e reti antiuccelli: elementi utili nella protezione delle piante da piccoli frutti
27/06/2017 Diga di Mignano vuota, colture a secco. Una drammatica testimonianza
27/06/2017 Furto della email di un fornitore: nuovo metodo per mettere a segno delle truffe
26/06/2017 Nuova "Strategia Nazionale Ortofrutta" accolta con favore da Italia Ortofrutta
26/06/2017 Gli agricoltori francesi protestano scaricando tonnellate di frutta spagnola a Perpignan
26/06/2017 Vittoria (RG): primi arresti per caporalato in flagranza di reato
26/06/2017 Frodi UE: sequestri per oltre 1,5 milioni di euro
26/06/2017 Siccita', Ministro Martina: interventi per salvaguardare l'agricoltura
26/06/2017 Russia: Ue prolunga sanzioni
26/06/2017 Apo Conerpo, nel 2016 export in lieve aumento
23/06/2017 Siccita': Toscana, vertice in Regione
23/06/2017 Siccita': Puglia, morsa del caldo sulle campagne. A Foggia sfiorati i 40° gradi, necessaria irrigazione di soccorso

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*