Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Alta stagione per le angurie greche

In Grecia, la stagione delle angurie è cominciata a maggio, ed è, al momento, nel suo apice. "Gli agricoltori di tutto il Peloponneso e della Messenia sono nel periodo di piena produzione, e l'offerta è stabile", dice Panos Goumas, della ditta greca di esportazioni Agrexpo.

"La qualità è ottima, e non si è verificato alcun problema. Lo scorso anno abbiamo dovuto affrontate questioni relative alla eccessiva escursione termica tra giorno e notte, particolarmente problematica a inizio stagione. Ma quest'anno abbiamo ottenuto ottime dimensioni e qualità".

Agrexpo esporta angurie verso Germania, Austria, Slovenia, Polonia, Slovacchia e Repubblica Ceca. "Trattiamo i vari mercati in modo uniforme in termini di qualità. Gran parte dei nostri clienti fanno parte dell'Unione Europea, quindi si tratta di un mercato unificato. Questo significa che, generalmente, i prezzi delle angurie in Slovacchia sono uguali a quelli in Germania".

"Esistono tuttavia delle differenze nelle preferenze. In qualche modo, i consumatori tedeschi e slovacchi preferiscono calibri maggiori, da 10 chili o più, mentre la Polonia e la Repubblica Ceca preferiscono angurie di dimensioni minori, da 5-7 Kg. Non sappiamo da cosa dipendano queste differenze, potrebbero forse avere a che fare con le tradizioni?", riflette Panos.

La varietà più importante per Agrexpo è la Dumara. "E' una buona varietà, che soddisfa le richieste dei nostri clienti. Ha una bella forma, un bel colore e un buon sapore, e offre delle condizioni favorevoli a tutti".
 


L'attuale mercato europeo è molto buono, dal momento che le temperature elevate e il clima soleggiato stimolano il consumo di questo prodotto. "Il mercato in questo momento è più che altro competitivo in termini di prezzi. Molti degli altri Paesi produttori, come l'Italia, si trovano nella stessa situazione".

Panos afferma che l'azienda non ha un vero interesse a espandersi in altri mercati. "Partecipiamo, tuttavia, a fiere ed eventi per raccogliere maggiori contatti. Circa ogni due anni otteniamo nuovi clienti, che a volte possono far parte di mercati verso cui già esportiamo, oppure di mercati in cui non siamo ancora entrati".

Secondo Panos, la principale difficoltà della stagione in arrivo sarà quella di ottenere dei prezzi che siano equilibrati per i produttori e per i clienti. L'azienda tenta di mantenere i più elevati standard qualitativi, il che risulta piuttosto impegnativo da offrire a tutti i clienti ai quali Agrexpo esporta i propri prodotti ortofrutticoli, che siano importatori, grossisti e supermercati.
 
"Per il via del clima molto caldo, la domanda sul mercato locale è leggermente più alta rispetto all'anno scorso. Per quanto riguarda la produzione, i volumi sono pressoché allo stesso livello. Si parla, in totale, di 40.000 tonnellate circa. Non è facile dire se i nostri volumi siano aumentati o meno negli ultimi 3-5 anni. La situazione economica della Grecia è ancora molto negativa, quindi il nostro settore non ha una crescita stabile".

Cambio di mentalità
Per quanto riguarda le angurie, Agrexpo non è ancora coinvolta in un meccanismo di agricoltura a contratto. Ha tuttavia dei produttori a contratto per la produzione di altre referenze, e potrebbe davvero decidere di usare lo stesso approccio anche nei confronti delle angurie.

"I coltivatori delle generazioni più vecchie non sono davvero propensi a parlare di agricoltura a contratto. Vogliono avere il controllo della loro produzione dall'inizio alla fine. La generazione successiva è decisamente più aperta a discussioni riguardanti questa metodica. I produttori più giovani vogliono anche andare all'estero, per vedere cosa potremmo ottenere espandendoci in altri mercati".

"Tutto comincia e finisce con le persone giuste. Se tutti si impegnassero maggiormente nel settore delle angurie, potremmo aumentare ancora in nostri standard qualitativi e fornire maggiori possibilità di tracciare il prodotto. Potremmo fornire più corsi di formazione sulle moderne tecniche di coltivazione e confezionamento. Al momento, il livello di conoscenza dei produttori in Grecia è molto basso. Quando sentono parlare di metodi e tecnologie innovative sono più sospettosi che curiosi. Ma con le persone giuste a fornire questo tipo di formazione, potremmo ottenere moltissimo dal settore greco delle angurie".

Per maggiori informazioni:

Panos Goumas
Agrexpo
Tel.: +30 27210 82149
Email: panos@agrexpo.gr
Web: www.agrexpo.gr
FB: www.facebook.com/agrexpo

Autori: Yzza Ibrahim / Peter Duivenvoorde

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione: 15/06/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:


Mc Garlet lancia la sua nuova linea di frutta esotica italiana

L'esotico diventa italiano. Mc Garlet presenta la sua nuova linea di frutta esotica italiana che arriverà a breve sui banchi di supermercati e dei mercati ortofrutticoli.Piantagione di mango in SiciliaL'azienda Mc Garlet è stata da sempre pioniera nell'importazione di frutta esotica in Italia ed un'attenta.....

Grape Cone: il cono di uva da portare in spiaggia

"L'idea nasce da un giro effettuato sulle spiagge: la maggior parte delle persone consuma sì bicchieri di frutta, ma dove appoggiarli senza farne cadere il contenuto? Il cono invece è facilmente piazzabile direttamente sulla sabbia oppure tra i sassi, con la possibilità di portarlo sempre con sé". E' quanto.....

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*