Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale






Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Drupacee, nei prossimi giorni il mercato dovrebbe migliorare

La sovrapposizione fra aree produttive e l'allegagione abbondante ha causato, specie nei giorni scorsi, una disponibilità elevata di drupacee in particolare albicocche e ciliegie con prezzi poco soddisfacenti per i produttori.


(Tutte le immagini sono d'archivio della campagna 2016)

Al nord d'Italia, pesche e nettarine stanno entrando in produzione in maggiori quantitativi, in questi giorni. Il caldo che dovrebbe spingere i consumi, e la qualità buona della frutta fanno sperare al meglio per i prossimi giorni. La Gdo, al di là dei proclami che in genere fa in inverno sul giusto prezzo ai produttori, poi al momento di comprare applica i rigidi principi della domanda e dell'offerta e le buone intenzioni annegano in liquidazioni al di sotto dei costi di produzione.



Questi alcuni dei concetti emersi parlando con alcuni operatori commerciali specializzati in drupacee. Ne abbiamo sentiti quattro. Il primo afferma che "la sovrapposizione fra aree diverse come sud e nord d'Italia, compreso il prodotto proveniente dalla Spagna ha causato una elevata presenza di drupacee sui mercati, con conseguente flessione dei prezzi. Nel contempo, gli spazi sugli scaffali non sono stati adeguati alla realtà. L'anticipo di produzione ha fatto sì che i supermercati, molto rigidi nelle loro programmazioni, non prevedessero più spazio per le drupacee. Detta in altre parole, la geografia dello scaffale non è elastica. A soffrire di più, albicocche e ciliegie".



Il secondo operatore è ottimista per i prossimi giorni, "quando avremo smaltito una discreta quantità di albicocche e quelle che entreranno saranno quantitativamente in numero inferiore. Le previsioni sono buone e credo che il mercato assorbirà meglio le drupacee del periodo. Pesche e nettarine del nord devono ancora entrare in piena produzione. Riguardo alle ciliegie, si difendono le produzioni di pezzatura elevata e buona qualità".



Il terzo commerciante spiega che "la situazione è figlia di una mancata programmazione. E' vero che la stagione non ha aiutato, causando sovrapposizioni, ma in realtà chi conosce quante piante di drupacee ci sono in Italia? Tolte le cooperative e le Op private, un'ampia fetta degli agricoltori pianta così, senza un criterio prestabilito. E so, per aver visto con i miei occhi, che in certe zone, specie al sud d'Italia, di ettari di drupacee ne sono stati messi a dimora tanti".



In generale, non è che il mercato per albicocche e ciliegie sia stato fermo. Il fatto è che, fino ad oggi, la produzione è stata notevole dal punto di vista quantitativo. Il quarto operatore commerciale segnala che fino a oggi i mercati sono stati pesanti un po' ovunque, anche perché la Spagna ha così tanto prodotto che ha invaso ogni angolo d'Europa.

Data di pubblicazione: 13/06/2017
Autore: Cristiano Riciputi
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

15/12/2017 Mercato delle uve eccellente in Europa, se solo le uve sudafricane riuscissero ad arrivarci
15/12/2017 Cina: la fornitura di mele rosse non soddisfa la domanda
15/12/2017 Il marchio di mele KIKU si afferma sul mercato greco
15/12/2017 Annata di raccolta magra per il Pistacchio di Bronte DOP
15/12/2017 Favorevole evoluzione per le mele, generale stabilita' per pere e kiwi
15/12/2017 Si parla della Cina come del santo graal per chiunque abbia problemi di sovraofferta
15/12/2017 Zespri: i kiwi italiani alla conquista della stagione
14/12/2017 Marocco: l'areale delle fragole cresce da 10 a 3.660 ettari in 27 anni
14/12/2017 Melone Kiwano, qualcosa di speciale
14/12/2017 La Grecia contribuisce alle importazioni di pesche in Ucraina
14/12/2017 La Turchia non influenza i prezzi delle nocciole dell'Azerbaigian
14/12/2017 Una nuova mela gialla che viene dal Giappone
14/12/2017 L'avocado mini ha un'aria molto piu' festiva durante il periodo natalizio
13/12/2017 Liguria: presentato il marchio Nocciole Misto Chiavari
13/12/2017 Assomela: produzione di mele e situazione di mercato per la stagione 2017/2018
13/12/2017 Il clima riduce i volumi di litchi proveniente dal Sudafrica
13/12/2017 Aumentano i volumi di mela KORU in entrambi gli emisferi
12/12/2017 Confagricoltura Toscana: a rischio il 50% della produzione di ortofrutta
12/12/2017 India: i cicloni nella zona occidentale stanno devastando la produzione di uve di questa stagione
12/12/2017 La California continua a bruciare, distrutta gran parte del raccolto di avocado

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*