Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale






Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Polonia: stime di produzione tragiche per i produttori di mele

Secondo l'azienda di consulenza olandese, Fruit Advies, le stime attuali sono che la produzione di mele polacche del 2017 potrebbe mostrare un calo di circa la metà rispetto all'anno scorso, con 2,5 milioni di ton, rispetto a 4,4 milioni di ton registrate nel 2016.

Un esportatore polacco ha confermato di sospettare che le perdite di mele potrebbero oscillare dal 50 all'80% in alcune zone intorno a Varsavia. Le notizie sono persino peggiori per i produttori della Polonia meridionale, che rappresentano il 30% della produzione domestica, dove i produttori sono stati colpiti pesantemente dal gelo, causando danni persino più gravi di quelli registrati dai produttori di Grojec (cfr. FreshPlaza del 18/05/2017).

L'esportatore ha dichiarato: "Due settimane fa, quando si sono verificate le gelate, si era sicuri che il freddo non avesse causato troppi danni, dal momento che i nostri alberi fioriscono più tardi e ancora avevano solo i boccioli. Il gelo della settimana scorsa è stata una questione diversa, perché ha colpito quando gli alberi erano già in fioritura". 

Sempre più coltivatori stanno investendo nell'irrigazione, cosa che ha aiutato contro le gelate, ma molti altri stanno ancora usando vecchi metodi, o addirittura nulla.

Oltre ai vari danni da regione a regione, l'impatto delle gelate è diverso anche a seconda della varietà. Varietà come Jonagold e Red Prince dovrebbero registrare molte perdite. Le mele Jonagold sono state colpite duramente anche nei Paesi Bassi.

"Siccome i danni interessano tutta l'Europa, i prezzi delle mele sono aumentati del 15-20% nelle ultime due settimane. Le gelate non hanno colpito solo la Polonia, ma tutta l'Europa. I produttori si stanno già rendendo conto di non avere mele a sufficienza per la prossima stagione. Molti coltivatori stanno conservando le mele della stagione scorsa, in attesa di prezzi maggiori. I prezzi dovrebbero continuare ad aumentare, ma a un certo punto si fermeranno".

"Siamo solo a maggio e dobbiamo ancora tirare avanti per tutta l'estate e la stagione di raccolta, perciò solo il tempo ci dirà quale sarà la situazione reale. Più avanti nell'anno ci sarà anche il rischio di temporali, siccità e pesanti piogge. Purtroppo tutto dipende dal clima e non ci possiamo fare niente. Sarà una stagione difficile e sarà dura avere a che fare con essa". 

"Non è facile ammettere che ci saranno perdite drammatiche e tutti stanno ancora sperando che non sarà poi così male come sembra ora. Dopo le ultime gelate, ho visitato i frutteti e i fiori non avevano un bell'aspetto, perciò, anche se vorrei essere ottimista, ma non è più tanto facile. Siamo in attesa di un miracolo". 

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione: 19/05/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

23/05/2017 Australia: espansione globale per l'achacha
23/05/2017 I produttori greci sono i migliori partner commerciali della Polonia
23/05/2017 Triple H presenta una nuova gamma di frutti
23/05/2017 Previste vendite maggiori di datteri con il Ramadan
23/05/2017 Gorle (BG): frutteto apre le porte alla raccolta da parte del pubblico
23/05/2017 Fragole, bilancio parziale: piu' luci che ombre al nord
23/05/2017 Uva da tavola: dal profilo fenolico a una raccolta strategica
23/05/2017 Lamponi: la coltivazione in tunnel raddoppia la resa ma non aumenta i gradi Brix
22/05/2017 Messico: vigilantes e paramilitari per difendere gli avocado
22/05/2017 Tunisia: emergenza punteruolo rosso, allarme per le palme da dattero
22/05/2017 Europa: produzione pesche e nettarine in aumento
22/05/2017 Le ciliegie Sweet diventano IGP (e arrivano anche le amarene)
22/05/2017 Francia: +10% nel raccolto di ciliegie
22/05/2017 Valfrutta Fresco presenta Meloro, il melone dolce e croccante
22/05/2017 Il Piel de Sapo ha un grande potenziale sul mercato internazionale: parola di Rijk Zwaan
22/05/2017 Il percorso storico del ciliegio acido: ieri oggi e domani (seconda parte)
22/05/2017 Kiwi: comparsa di ceppi di Pseudomonas syringae resistenti al rame in actinidieti colpiti dalla batteriosi
22/05/2017 Piemonte: dopo la nocciola, ora si punta sulla noce!
22/05/2017 Licata (AG): tavolo tecnico per il crollo del prezzo del melone retato
22/05/2017 Albisole, l'albicocca a marchio si fa strada

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*