Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Parola di produttore

Palma Di Montechiaro (AG): l'anno prossimo caleranno gli areali dedicati a melone

A un mese dalla fine della campagna melone di Palma Di Montechiaro (AG), e nonostante un miglioramento dei calibri per il prodotto tardivo, i prezzi sono comunque bassi. Concomitanza di fattori: climatici, che non stimolano i consumi, e di preferenza del prodotto estero nella prima parte della campagna (come già lamentato da altri produttori - vedi news correlata1 e news correlata2).

"Non siamo riusciti neanche a coprire un quarto delle spese di produzione con le vendite del prodotto precoce. Le varietà tardive sono ora sui mercati ma seguono ormai la stessa scia in materia di prezzi. Ormai la frittata è fatta!" commenta a FreshPlaza Vincenzo Comparato, presidente della Società cooperativa Fruttomania, la quale conta 40 anni di esperienza nel settore e 40 dipendenti fissi, la cui metà rischia di perdere il posto di lavoro.



Il collaboratore Salvatore Camilleri aggiunge: "Quest'anno ad aprile la grande distribuzione ha preferito le produzioni marocchine e senegalesi, tagliando fuori gran parte dei meloni siciliani (di 10 pedane solite, solo 2). Si tratta di un gioco al massacro, in quanto il prodotto si riversa in massa sul mercato, spingendo sempre più i prezzi all'origine al ribasso, anche quelli di varietà qualitativamente superiori come Red Falcon".

Secondo Camilleri, la campagna di quest'anno è praticamente conclusa (anche se ufficialmente durerà fino a metà giugno). "Anche con l'aumento fisiologico dei consumi, non compenseremo alcunché. Certo è che per la prossima stagione, la produzione si dimezzerà per via del calo di areali dedicati. Le piccole aziende saranno costrette a chiudere e le grosse ridurranno i volumi di almeno il 50%".



Per la prossima campagna, inoltre, si prevede sempre che l'estero la farà da padrone. "E' una situazione insostenibile" chiosano presidente e responsabile vendite.

Contatti:
Vincenzo Comparato (presidente)
Salvatore Camilleri (collaboratore)
Società cooperativa Fruttomania
Email: fruttomania@virgilio.it

Data di pubblicazione: 18/05/2017
Autore: Maria Luigia Brusco
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

31/07/2017 Situazione critica per i prezzi delle pesche: le denunce di Alleanza Cooperative, Cia e Coldiretti Cuneo
31/07/2017 Previsioni WAPA-Prognosfruit: volumi in calo per mele e pere europee
31/07/2017 Performance dell'uva da tavola senza semi BRS Isis, resistente al mal bianco
31/07/2017 Spagna: attesi kaki con calibri maggiori
31/07/2017 Cina: produzione a contratto per i meloni cantalupo
31/07/2017 Jaguar Fruit: come evolve la domanda cinese di frutta importata
31/07/2017 Cina: il mango di Panzhihua
31/07/2017 Veneto: la cimice asiatica devasta i frutteti della Marca, danni fino al 50%
31/07/2017 Agriz coltiva l'Emblema dell'estate grazie alla selezione di anguria della Cora Seeds
31/07/2017 Via libera dall'Unione europea alle albicocche DOP della Turchia
31/07/2017 Analisi sensoriale utile per capire cosa vuole il consumatore. Guarda tutte le foto!
31/07/2017 OP La Deliziosa: prezzi in crescita e strategia di green marketing per il ficodindia Sicilio
31/07/2017 La produzione di pesche percoche presso la lucana Di Stasi
31/07/2017 Spagna: Kiwi Atlantico produrra' anche actinidia gialla e rossa
28/07/2017 La produzione di mele tradizionali e club in Canada
28/07/2017 Un'azienda agricola cilena di Dole ottiene la certificazione Rainforest Alliance
28/07/2017 Nuove acquisizioni per Orsero Spa
28/07/2017 L'impronta ecologica dell'avocado in confronto con quella delle banane
28/07/2017 Cina: produzione di pitaya in serra
28/07/2017 Galilee Export prevede di raddoppiare i volumi di datteri Barhi

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*