Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Il solo controllo della temperatura non basta

Sudafrica: come ridurre drasticamente i reclami sulla qualita' dell'uva

Due anni fa Johan Kriegler, amministratore delegato delle Kriegler Farms, situate nella Valle dell'Hex River (in Sudafrica), ha deciso di apportare dei cambiamenti ai locali di stoccaggio dell'uva da tavola, per offrire alla frutta - che aveva già ricevuto il miglior trattamento possibile nelle vigne - anche il miglior trattamento possibile nel periodo del post-raccolto.


Johan Kriegler con un grappolo di SugraOne (Foto di Louise Brodie).

Ha così installato 4 unità dell'impianto di umidificazione Aquaroom 45 della Miatech, per aumentare l'umidità relativa fino al 95% nei locali di permanenza dove l'uva viene conservata a 20°C. La ragione per l'elevata umidità relativa è quella di ridurre il gradiente di umidità tra l'uva e l'atmosfera circostante. Se quest'ultima fosse più secca dell'uva, infatti - cosa che inevitabilmente accade in Sudafrica - l'umidità si sposterebbe dal frutto all'atmosfera circostante, innescando così l'inizio del decadimento post-raccolto.

Kriegler Farms fa in modo da posizionare l'uva nei locali di stoccaggio entro 12-20 minuti dal raccolto, in modo tale da iniziare il trattamento post-raccolta il prima possibile. L'impianto installato è stato integrato con 4 unità del filtro BIOTurbo 300, che rimuove dall'atmosfera etilene, batteri e spore fungine.

Considerata l'elevata umidità relativa dei locali di stoccaggio, le parti vegetative estranee possono essere tagliate via dal grappolo la sera prima, senza bisogno di essiccare i graspi. Il processo di imballaggio può quindi iniziare subito la mattina successiva, e si perde meno tempo. "Il segreto è tagliare l'uva il prima possibile. In passato è capitato che l'uva cominciasse a seccarsi nelle celle, ma ora possiamo conservarla lì più a lungo e con risultati addirittura migliori" spiega Kriegler. "Inoltre, quando i graspi rimangono verdi, non c'è alcun pericolo che si sviluppi qualche infezione tra il graspo e l'acino".


Il filtro dell'aria BIOTurbo in una cella

Jan Lievens, della Miatech, descrive il procedimento della raccolta come un taglio del cordone ombelicale del grappolo d'uva. "Lasciarlo la notte a raggiungere la temperatura lo fa calmare, non viene stressato se si trova in un ambiente con un elevato livello di umidità".

Dopo essere stata confezionata, l'uva viene spedita al centro di stoccaggio di Hexkoel, dove viene raffreddata di un 0,5% per un periodo di 24-30 ore.

"E' il secondo anno che usiamo questa tecnologia, e abbiamo ottenuto degli ottimi risultati in termini di qualità. I reclami sono diminuiti parecchio. Non ce ne sono stati da parte di Woolworths, quest'anno" dice Johan Kriegler.

Oltre a ciò, ha fatto installare un filtro BIOTurbo 100i sul camion frigorifero che trasporta l'uva fino al Woolworths. E' il primo agricoltore africano a fare una cosa del genere e, finora, anche l'unico.

Kriegler Farms commercializza la propria uva nella catena Woolworths in Sudafrica, e in supermercati inglesi come Marks&Spencer, Sainsbury's e Tesco in parti uguali. Stando a David Cuff, responsabile acquisti per i prodotti ortofrutticoli di Woolworths, "Kriegler Farms è un fornitore importante per noi. Da loro acquistiamo il 25% della nostra uva".

Le esportazioni in Gran Bretagna costituiscono più dell'87% delle esportazioni totali dell'azienda, che quest'anno ha inviato per la prima volta anche due container negli Stati Uniti. "Preferisco vendere i miei prodotti ai supermercati, perché so che recupererò il costo di produzione e perché è meno rischioso. E' meglio, secondo me, avere un minor margine di profitto, ma garantito. Lo scorso anno, quando il Rand stava a R21-R22 alla Sterlina, le vendite sono andate bene sul mercato inglese".

L'attività è suddivisa in due aziende nella stessa area, a Kleinberg e Klipheuwel, e quattro anni fa la produzione aveva ancora una grossa percentuale di uva con i semi. Ma oggi, seguendo le tendenze di mercato, il 100% della sua produzione è di uva senza semi. Kriegler afferma di aver investito moltissimo in nuove cultivar. "In generale siamo soddisfatti delle varietà Sweet Celebration della gamma IFG, le varietà Sheehan, e quelle più vecchie come SugraOne e Crimson. L'unica varietà che non ha funzionato è la Autumn Royal, e non l'abbiamo più prodotta".


L'azienda di Klipheuwel (Foto di Louise Brodie).

Jan Lievens crede che il controllo della temperatura affronti solo in parte i requisiti del post-raccolto. "Umidità e temperatura sono fondamentali per minimizzare la differenza di pressione di vapore tra il prodotto e l'ambiente. L'umidità dell'ambiente circostante dovrebbe essere portata ad un livello tale che riduca al minimo il deficit di pressione di vapore".

La tecnologia Miatech viene usata con frequenza sempre maggiore dai coltivatori di uva in Cile e Perù, da aziende agricole come la El Pedregal (Perù), e nei magazzini cinesi, in cui i filtri BIOTurbo stanno acquistando sempre più popolarità. L'impianto di umidificazione Aquaroom viene usato già da 30 anni.

Per maggiori info:
Johan Kriegler
Kriegler Farms
Tel: +27 23 357 9802
Email: jk@breede.co.za
Web: http://krieglerfarms.co.za/

Jan Lievens
Miatech/Umhwebo Trading Enterprise
Tel: +27 78 992 2485
Email: jan@umhwebo.com
Web: http://www.miatech.org

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione: 19/05/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

27/06/2017 Programma di simulazione per scegliere il miglior imballaggio MAHP per gli ortofrutticoli freschi
26/06/2017 Sardegna: un "contadino" elettronico irriga i carciofi bio
23/06/2017 La fiera United Fresh si concentra su innovazione e tecnologia
23/06/2017 Agricoltura sostenibile e genome editing, appello della ricerca italiana all'Europa: Prima i geni
22/06/2017 Lattuga: diradatrici automatiche riducono i costi della manodopera
21/06/2017 Thailandia: sviluppato un rivestimento per mascherare l'odore del durian
20/06/2017 Agricoltura 4.0: "L'innovazione tecnologica e' gia' presente nei campi, ma restano i problemi infrastrutturali e burocratici"
20/06/2017 350 frutticoltori hanno partecipato all'incontro sulle macchine alternative al diserbo
20/06/2017 Il futuro della raccolta dei kiwi passa per i robot
19/06/2017 Dopo la malaria, reti ZeroFly ® anche contro la cimice asiatica
19/06/2017 Nuove centraline modificano in automatico il turno irriguo in base al meteo
15/06/2017 Stati Uniti: dispositivi per previsioni accurate su resa e qualita' dei prodotti ortofrutticoli
14/06/2017 Francia: macchina per la misurazione della durezza dei frutti rivoluziera' il mercato
13/06/2017 ASAP: sistema di monitoraggio della siccita' in tempo reale in 80 paesi
12/06/2017 Satelliti UE contro le crisi alimentari
08/06/2017 Conservazione pomacee: un'analisi genetica per l'1-MPC
07/06/2017 La tecnologia di Zest Labs rende piu' accurate le date di scadenza dei prodotti ortofrutticoli
07/06/2017 A Tel Aviv esposizione di nuove varieta' ortofrutticole
07/06/2017 Un prodotto biologico contro le cidie del castagno
07/06/2017 Spettroscopia NIR per quantificare carotenoidi e zuccheri nelle angurie in tempo reale lungo la linea di lavorazione

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*