Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Commenti recenti continua

La clessidra

La testimonianza di Pieter de Ruiter (4Fruit Company)

I consumatori europei stanno scoprendo il cachi solo ora

La stagione d'importazione dei cachispagnoli è ricominciata presso il grossista olandese 4Fruit Company. Questa società di Ridderkerk è un distributore per la cooperativa spagnola Anecoop, la quale coltiva non meno del 25% dei cachi spagnoli. Attualmente, la colorazione dei frutti è deludente; il colore imperfetto è dovuto all'estate calda e alle alte temperature notturne. "Abbiamo un ritardo di due settimane rispetto all'anno scorso". A dichiararlo è Pieter de Ruiter dell'ufficio vendite di 4Fruit Company.

"I cachi hanno bisogno di notti fredde per sviluppare il colore. Queste condizioni sono state limitate, finora. Ecco perché al momento ci sono così pochi cachi. Ci aspettiamo di raccogliere maggiori quantità per la fine della stagione. Tuttavia, i frutti sono piuttosto piccoli - ha continuato Pieter - L'offerta è in qualche modo irregolare a causa della lenta colorazione del prodotto.. Ma ora che le temperature notturne si stanno abbassando, l'arrossamento avverrà più rapidamente. Entro le prossime tre settimane ci dovrebbero essere cachi a sufficienza sul mercato".

"A causa della fornitura limitata, i prezzi sono piuttosto elevati. Per i calibri grandi si arriva a 2 euro. Quelli più piccoli registrano quotazioni inferiori di qualche centesimo". La società 4Fruit Company vende la maggior parte dei suoi cachi sul mercato olandese. Inoltre, ha anche una base di clienti fidelizzati in Germania, Scandinavia ed Europa dell'Est.

Negli ultimi anni, la coltivazione dei cachi si è ampliata notevolmente. "Molti agrumicoltori che avevano frutteti di agrumi Okitsu e Satsuma, per esempio, sono passati alla redditizia coltivazione del cachi. Perciò la coltivazione è cresciuta rapidamente".

"Abbiamo notato anche un aumento del consumo anno su anno. Se si tiene conto di quanti cachi venivano venduti qualche anno fa rispetto ad ora, la differenza è abissale. Sembra che le persone stiano scoprendo solo ora il frutto, anche nei Paesi Bassi. Il vantaggio di Anecoop è che la società è attiva in questo segmento fin dal 1998. Nel 2013 il mercato ha fatto passi da gigante, ma Anecoop continua a mantenere una posizione leader".

"Il nostro obiettivo principale è quello di coltivare i cachi anche nell'emisfero sud, come per esempio in Sudafrica o in Brasile. Questa espansione è necessaria per soddisfare la richiesta di una fornitura per tutto l'anno, avanzata dai clienti - ha concluso Pieter - In questo senso è importante avere il giusto regime di maturazione. Il cachi ha bisogno di un po' di etilene. Inoltre, non si può aspettare tanto per la sua vendita, ma questo garantisce un ottimo sapore".

Per maggiori informazioni:
Pieter de Ruiter
4 Fruit Company
30 Handelsweg
2988 DB Ridderkerk - Paesi Bassi
Tel.: +31 (0) 180 641 902
Email: pr@4fc.nl 
Web: www.4fruitcompany.nl


Data di pubblicazione :
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2018