Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Commenti recenti continua

L'unico limone italiano mono-comunale e' quello di Rocca Imperiale

"L’elemento distintivo di questo territorio è la presenza di un micro-clima che favorisce alcuni tipi di coltivazione. Il limone, ad esempio, ha trovato proprio qui il suo habitat naturale. Infatti alcuni studi hanno dimostrato che, rispetto ad altri comuni limitrofi, qui a Rocca Imperiale c'è una specie di serra naturale che, con un rialzo termico di 3-4°C, offre le temperature favorevoli per una coltivazione ottimale dei limoni". A raccontare a FreshPlaza le caratteristiche e le origini del Limone di Rocca Imperiale è Ferdinando Di Leo, responsabile del Gruppo Di Leo, realtà storica (giunta alla terza generazione) e affermata nella coltivazione e commercializzazione di limoni del Sud Italia.

Rocca Imperiale è un piccolo borgo nella provincia di Cosenza, a ridosso dal confine ionico lucano, dove la coltivazione limonicola ha radici storiche molto profonde.

"Il limone di Rocca Imperiale rappresenta l’eccellenza del nostro territorio. Si tratta di un prodotto che ha ottenuto il riconoscimento comunitario Igp mono-comunale". 

Tale denominazione significa che è possibile produrre il prodotto solo ed esclusivamente nel comune di Rocca Imperiale: ciò avvalora la peculiarità e la caratteristica del territorio, contribuendo, insieme ai fattori pedoclimatici, alla connotazione del limone locale, distinguendolo per le sue caratteristiche quali dimensioni e forma del frutto, colore della buccia, peso (superiore ai 100 grammi) e colore del succo.

Nel panorama complessivo nazionale italiano di circa 270 prodotti a marchio Dop e Igp (numero in continua crescita) gli unici 2 prodotti che hanno la caratteristica della mono-comunalità sono il limone di Rocca Imperiale e il Prosciutto San Daniele in Friuli.

Origini della coltivazione
"Da oltre un secolo, la specializzazione in limoni è andata intensificandosi nel corso del tempo. Nel primo decennio del secolo scorso, alcuni contadini di Rocca Imperiale iniziarono a innestare e piantare alcune cultivar appartenenti alla famiglia del Femminello Siracusano, determinando con il tempo una certa specificità del prodotto. Ciò sta a dimostrare come le caratteristiche morfologiche di un territorio incidano sul mutamento genetico di una pianta. Considerati i vantaggi economici che la coltivazione del limone ha prodotto negli ultimi anni in questa parte di territorio calabro-lucano, diverse sono state le aziende agricole che hanno deciso di convertire i loro terreni in limoneto".

Commercializzazione del Gruppo Di Leo
"Dai primi giorni di novembre si parte con la raccolta e lavorazione dei nostri limoni, per i quali, nonostante si sia registrato una forte richiesta e valorizzazione specie negli ultimi anni, anche per la campagna 2018/19 si prevede una vendita sostanzialmente invariata, con un prezzo, stando alle stime preliminari, non supererà 0,90/1,00 €/kg per la GDO-Grande Distribuzione Organizzata. Con 30 ettari di terreno coltivati a limoni, riusciamo a commercializzare circa 300 tonnellate l’anno, con un calendario che va da novembre a giugno".

"Essendo associati a un'organizzazione di produttori, il 90% dei volumi vengono distribuiti tra mercati intermediari, GDO e mercati comunitari, specie quelli dell’Europa Centrale. La restante parte della produzione viene commercializzata attraverso una vendita diretta, mediante alcuni canali commerciali che consentono la consegna a domicilio, in tutta Italia, entro 48 ore, di confezioni da 10 kg di limoni freschi. Inoltre, sempre nell'ottica dell’ospitalità e della valorizzazione del territorio, all'interno di questa scatola inseriamo un coupon che prevede un soggiorno gratuito di una notte nel centro storico di Rocca Imperiale", aggiunge Ferdinando.

Novità
"Consapevoli di aver all'origine un prodotto di altissima qualità, utilizziamo i nostri limoni Igp anche come materia prima per la produzione e imbottigliamento del limoncello. Negli ultimi anni, questo liquore è stato manipolato e trasformato in modo eccessivamente industrializzato facendo perdere la qualità e il sapore genuino che un prodotto come il limoncello dovrebbe avere. Pertanto, l’idea della trasformazione nasce dalla volontà di sopperire, nel nostro piccolo, alla eccessiva industrializzazione di questo liquore, portando sulle tavole dei consumatori un prodotto artigianale di alta qualità".

"Chi sceglie questi prodotti è consapevole di acquistare, al contempo, un frammento del territorio, poiché la vera bellezza del limone di Rocca Imperiale deriva dal luogo in cui viene coltivato. Secondo la nostra filosofia di vita, il rapporto con la terra non è inteso soltanto come un avere, ma anche come un dare. Se si coltiva non solo per meri interessi economici, saremo in grado di fornire anche un contributo culturale e sociale al contesto in cui viviamo. Sarà proprio in quel momento che potremo dirci davvero soddisfatti per aver scelto di svolgere il lavoro più bello del mondo, quello dell’agricoltore".

Contatti:
Gruppo Di Leo - Limoni Di Leo
C.da Colfari
87074 Rocca Imperiale (Cosenza)
Tel.: +39 335 7559842 / +39 320 1978520
Email1: info@limonidileo.it
Email2: bottegadellimone@gmail.com
Web: www.gruppodileo.com


Data di pubblicazione :
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2018