Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Commenti recenti continua

E' tempo di uva d'oltremare: si prospetta un buon inizio

La stagione dell'uva d'oltremare sta per ricominciare. Nel weekend sono arrivate le prime uve brasiliane presso la olandese Origin Fruit Direct. Secondo Robert van Melle, un acquirente di questa società, le prospettive per il mercato europeo sono favorevoli. Quello della stagione dell'uva d'oltremare dovrebbe essere un buon inizio. "In Italia e Grecia c'è stata molta pioggia. La disponibilità delle uve bianche senza semi presto diminuirà notevolmente".

"Nel complesso per le uve d'oltremare ci aspettiamo un inizio simile a quello dell'anno scorso. Anche allora le zone di coltivazione europee erano state segnate dalla pioggia. Inoltre, l'anno scorso abbiamo assistito a un inizio precoce per la domanda di uve brasiliane. Solitamente cominciamo la stagione in Europa da metà a fine ottobre. Ora stiamo sperando di cominciare ai primi di ottobre, proprio come l'anno scorso - ha dichiarato Robert - I prezzi devono ancora assestarsi sul mercato. Tuttavia, prevediamo di mantenere lo stesso livello dell'anno scorso".

"L'anno scorso il clima freddo in Brasile ha causato ritardi negli impianti di imballaggio all'inizio della stagione. Ci sono stati anche problemi di qualità. Tuttavia, il mercato era così attivo che le vendite sono continuate. Quest'anno ci aspettiamo che la qualità sia decisamente migliore". Origin Fruit Direct riceverà un'ampia gamma di varietà nel corso della campagna. Queste variano dalle cultivar classiche come la Crimson e la Thompson ai nuovi tipi come la bianca senza semi Arra 15, la Sweet Globe o la Sugar Crisp e le rosse senza semi Sweet Celebration, Timco e Allison.

Se nell'annata passata la stagione brasiliana è durata fino a Natale in Europa, quest'anno dovrebbe finire prima. Ciò perché i volumi sono tornati alla normalità dopo le inondazioni registrate l'anno scorso nella regione peruviana di Piura. Si prevede che la stagione registrerà nuovamente una produzione completa. La maggior parte dei volumi arriveranno sul mercato da novembre in poi. Ecco perché in tale periodo le uve brasiliane saranno sotto pressione. In autunno, tipicamente, il Brasile dispone di diritti d'importazione del 14,1% fino al 1 novembre e dell'11,5% da quel momento in poi.

"Anche le previsioni dal Sudafrica sono buone: dovrebbero essere raccolti circa 70 milioni di cartoni. L'anno scorso furono 59 milioni. Tuttavia - ha concluso Robert - è troppo presto e molto può ancora succedere".

Per maggiori informazioni:
Robert van Melle
Origin Fruit Direct
Tel.: +31 (0) 882 449 357
Email: robert@originfruitdirect.nl 
Web: www.originfruitdirect.nl

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.


Data di pubblicazione :



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2018