Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Commenti recenti continua

Barricella: conserve di pomodori coltivati in aridocoltura su terreno salino

Massimo Ucciero, titolare dell'azienda agricola Barricella è un ex dirigente di una multinazionale operante in Piemonte. Figlio di agricoltori, decide di lasciare il lavoro per ritornare alla terra dei padri, in Campania.



Un percorso iniziato venti anni fa, quando decide di rimettere in piedi i 12 ettari di terreni di famiglia abbandonati da anni e iniziare la produzione e trasformazione del pomodoro autoctono di Villa Literno (CE).

"Non ho mai detto a mio padre, da piccolo, di voler coltivare la terra e commercializzare pomodori - racconta Ucciero - invece, all'improvviso, pur avendo un futuro e sicurezze in altri settori ho avuto una folgorazione: tornare al paese, ai pomodori, implementare una linea di produzione di altissima qualità in una terra da sempre vocata, dove c'è il lavoro delle tre generazioni che mi hanno preceduto".



E' così che nascono le conserve Barricella di pomodori coltivati in aridocoltura su terreno salino: una piantagione, dunque, dove al momento della raccolta la piantina ha assorbito solo ed esclusivamente acqua piovana. "Ovviamente rinunciamo ai volumi, ma certamente guadagniamo in termini di qualità".



L'imprenditore si occupa personalmente della coltivazione dei pomodori, dalla semina alla raccolta, per una produzione di 300.000 esemplari di conserva durante l'arco dell'anno. Il prodotto fresco viene trasformato nelle tre-quattro ore successive alla raccolta per mantenere inalterate le caratteristiche organolettiche e di sapore.



L'azienda Barricella coltiva tre o quattro varietà di pomodori, tra cui il datterino; ma soprattutto un pomodoro tondo, tipico del territorio campano: un ibrido a maturazione medio tardiva, caratterizzato da una pianta molto compatta e vigorosa. "Di anno in anno realizziamo campi sperimentali per testare le varietà più idonee alle nostre terre".



Da pochi giorni l'azienda da cominciato la semina in pieno campo che si protrae fino a maggio per poter raccogliere in periodi diversificati, cioè da luglio a settembre.



"La coltivazione del nostro pomodoro, prevede un'accurata preventiva lavorazione del terreno che nutriamo attraverso la semina del favino da sovescio; una volta fiorito viene interrato, con un apporto incredibile di azoto, fosforo e potassio al terreno, in modo del tutto naturale".



"E' così che otteniamo un eccellente prodotto dal sapore dolce, aromatico, gustoso e piacevole che rimanda a fragranze tradizionali del passato ormai dimenticati".

"Il nostro punto di forza è rappresentato dalla capacità di offrire alimenti di alta qualità, in quanto derivano da materie prime coltivate e selezionate con cura e che hanno delineato il successo di questo prodotto".



"Siamo molto soddisfatti perché negli anni la produzione e commercializzazione della passata di pomodoro Barricella e le vendite sono triplicate".

"L'idea di produrre trasformati è legata al forte disappunto, che non perdo occasione di denunciare, verso la speculazione delle grandi industrie conserviere. Loro si arricchiscono mentre noi che siamo la prima fascia, cioè gli agricoltori, siamo quasi tutti indebitati".



Poi certamente noi produttori vogliamo rilanciare e dare impulso nuovo all'agricoltura, ma soprattutto valorizzare il nostro pomodoro di Villa Literno che ha davvero caratteristiche di pregio e dolcezza perché è un prodotto che non contiene addensanti né coloranti né acido citrico.



Tutta la produzione viene destinata alla trasformazione di conserve che commercializzate in egual misura in Veneto Lombardia e Pimonte e nel sud Italia (maggiormente in Campania); solo una piccola quantità è destinata per l'export in un ristorante di lusso in Belgio.

Contatti:
Agricola Barricella
Ucciero Massimo

Loc. Greco - Via Delle Dune
81039 Villa Literno (CE)
Cell.: (+39) 333 3199794
Tel.: (+39) 08 18920383
Email: massimoucciero@gmail.com
Web: www.barricella.it

Data di pubblicazione :
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:

Commenti recenti:


Grazie per quello che fate e meno male che esistete grazie ancora soprattutto per le nuove generazioni che avranno uno stimolo in più
Sergio, Genova - 2017/11/19 21:51:17.000


Quello che fate è bellissimo, sono nata in Puglia è vivo a Bologna!
Vorrei che anche nella mia terra ci fosse qualcuno che invece di abbassare gli occhi, invece di guardare da un''altra parte donasse la speranza come voi.
Geazie
Concetta, Bologna - 2017/11/19 22:25:16.000


Quello che fate è bellissimo, sono nata in Puglia è vivo a Bologna!
Vorrei che anche nella mia terra ci fosse qualcuno che invece di abbassare gli occhi, invece di guardare da un''altra parte donasse la speranza come voi.
Geazie
Concetta, Bologna - 2017/11/20 08:56:19.000


E bello che un figlio della Campania sia ritornato alle sue origine per lavorare e a riprodurre la sua terra nativa.
All'' amico Massimo occorre dire grazia, poichè con questa sua iniziativa ha dimostrato al mondo intero che nel Sud della nostra Italia esistono persone che hanno un buon senso di umanità per aver creato questa piccola azienda al servizio dei Cittadini onesti.
Pasquale Pesce, Napoli - 2018/07/09 18:13:05.000



© FreshPlaza.it 2018