Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Natural Weed Control, il primo eco-diserbante italiano

Arriva dalla Sardegna il primo eco-diserbante che potrebbe sostituire i diserbanti di sintesi tradizionali, caratterizzati da sostanze tossiche, persistenti e bioaccumulabili, considerate nocive per ambiente, animali e uomo. In Italia il consumo di tali sostanze in orti, vigneti e frutteti è tra i più alti d'Europa: ogni anno si utilizzano circa 135mila tonnellate di erbicidi, con una media di oltre 5 kg per ettaro.

Il team di ricerca coordinato da Daniela Ducato, leader di Edizero Architecture of Peace, insieme a Ortolana, azienda appartenente al circuito Edizero, hanno realizzato l'eco-diserbante Natural Weed Control: il primo diserbante a base di olio di oliva, malvasia, estratti di lana di pecora e di derivati della lavorazione di prodotti agricoli, che viene vaporizzato con appositi mezzi agricoli meccanici.

Daniela Ducato spiega che Natural Weed Control è nato dall'esigenza di salvaguardare le api; successivamente ci si è resi anche conto del pericolo delle sostanze tossiche che vengono utilizzate con estrema disinvoltura per sul verde urbano e che rappresentano un rischio non solo per gli animali domestici, ma per gli stessi bambini che giocano nei parchi.



Ortolana Natural Weed Control funziona come un cappotto termico capace di accumulare e trattenere il calore. Il calore - tra gli 80°C e i 98°C - viene trattenuto all'interno delle cellule della pianta e immagazzinato nelle radici con effetto siccativo-erbicida e di rallentamento della crescita. Il prodotto deve essere usato esclusivamente con specifico macchinario agricolo per diserbo a vapore.

L'acqua contenuta in cisterna raggiunge una temperatura di lavoro di 140°C in modalità diserbo. L'eco-diserbante viene miscelato all'acqua che, surriscaldata in modo graduale, in conformità dello stato vegetativo dell'area da trattare, garantisce un'essiccazione delle erbe infestanti già al primo passaggio. Mentre per il controllo completo sono necessari, mediamente, tre trattamenti l'anno.

Le versioni proposte del macchinario sono tre: quella articolata, la trainata e la portata, a seconda delle esigenze.



Il macchinario trasmettitore di vapore è stato modificato e migliorato dall'azienda Cavalli&Cavalli per permettere il trattamento con l'eco-diserbante  e offrire così un trattamento di copertura termica ottimale per trattenere il calore derivato dal vapore.

Data di pubblicazione: 23/03/2017
Autore: Emanuela Fontana
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

28/04/2017 Innovazioni a Macfrut: la descrizione di tutte le medaglie d'oro
28/04/2017 Assosementi: la tecnica CRISPR-Cas 9 e' la nuova frontiera genetica accettabile da tutti
27/04/2017 Solynta: le sperimentazioni sul seme di patata ibrida sono state un successo
26/04/2017 NSure lancia il test FreshNSure per le pere
20/04/2017 La nuova risposta di Irplast alla sicurezza degli alimenti si chiama Food Contact Tape
19/04/2017 La cinese Cydiance presentera' un nuovo dispositivo per il monitoraggio di dati e temperature in tempo reale
19/04/2017 Digitalizzare le certificazioni per un commercio piu' veloce
19/04/2017 Arriva il nuovo bin per la raccolta, facile da spedire
18/04/2017 Giappone: ottenuti pomodori senza semi, non hanno bisogno di impollinazione
13/04/2017 Gli scarti della lavorazione delle mele possono essere utilizzati per l'ingegneria tissutale
11/04/2017 Sally, il robot che assembla insalate
10/04/2017 Nuovo software per una migliore tracciabilita': addio ordini cartacei
07/04/2017 Una mutazione puntiforme puo' generare fragole gialle
07/04/2017 ICA Sweden estende il programma di etichettatura naturale a laser
06/04/2017 Costa Rica: un ananas OGM dalla polpa rosa
05/04/2017 Le Cavendish cisgeniche potrebbero essere compatibili con l'agricoltura biologica
04/04/2017 Ricercatori studiano un rossetto alla pitaya
03/04/2017 Piante per lo Spazio
31/03/2017 Spagna: la Catalogna testa un sistema di previsione delle grandinate
31/03/2017 Spagna: tecnologi aumentano gli antiossidanti delle carote

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*