Avvisi

Ricerca di personale






Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Non solo semi, ma anche servizio: Rijk Zwaan inaugura a Latina la seconda Trial Station e presenta il suo progetto per l'Italia

Senza una diretta esperienza di prodotto non si può pensare di proporre un'offerta commerciale convincente; non si possono vendere sementi orticole su un catalogo. E' partendo da queste premesse che il top management italiano e olandese di Rijk Zwaan ha inaugurato in provincia di Latina, a Sabaudia, la sua seconda Trial Station, ossia una stazione sperimentale e di ricerca varietale per i nuovi ibridi orticoli.

Clicca qui per la galleria fotografica completa.


L'inaugurazione, che ha visto la folta partecipazione di clienti, partner e giornalisti, nonché dell'intera rete commerciale di Rijk Zwaan Italia, costituisce la seconda tappa di un piano di sviluppo e di convinto investimento in Italia. Alessandro Silvestrelli, Managing Director Rijk Zwaan Italia, ha spiegato infatti che il nostro paese presenta un grande potenziale di sviluppo. La stazione di Latina segue, per ordine cronologico, quella di Santa Croce Camerina (RG), aperta un anno fa, e precede la prossima tappa che vedrà (nel 2018) la costituzione di un'analoga stazione anche in Emilia-Romagna.

Clicca qui per la galleria fotografica completa.

Il taglio del nastro inaugurale. Da sinistra a destra i tre direttori Rijk Zwaan: Domingo Lopez-A Perez, Alessandro Silvestrelli e Kees Reinink.

La centralità di queste stazioni è presto detta: Rijk Zwaan investe un 40% del proprie risorse umane nel settore ricerca e sviluppo (R&D), coinvolgendo professionalità e specializzazioni da diversi ambiti scientifici, quali biologi molecolari, genetisti, breeders, esperti in tecnologia delle sementi. Ma tutto questo non basta. "Desideriamo testare direttamente ciascuna delle nostre varietà nelle stesse condizioni di coltivazione in cui si operano i produttori, proprio al fine di rispondere più compiutamente alle loro esigenze", sottolinea Silvestrelli

Clicca qui per la galleria fotografica completa.

Alessandro Silvestrelli, Managing Director Rijk Zwaan Italia.

Nel volgere di 10 anni, la filiale italiana di Rijk Zwaan ha conquistato la fiducia di un numero crescente di operatori a vario titolo della filiera ortofrutticola: non soltanto produttori, ma anche distributori. Nella gamma di servizi che l'azienda è in grado di fornire ai propri partner, c'è molto di più della semplice assistenza agronomica o della scelta delle varietà orticole più idonee. Rijk Zwaan guarda con grande attenzione agli sviluppi, le tendenze, e alle esigenze mutevoli del mercato al consumo, fornendo ai propri clienti un'assistenza anche oltre l'ambito strettamente produttivo. Non a caso, al centro della Trial Station di Latina è stato allestito un Retail Point Center (foto sotto), in cui è possibile visionare alcune soluzioni idonee alla prestazione a scaffale dei prodotti orticoli.

Clicca qui per la galleria fotografica completa.


Di antiche origini (1924), la storia di Rijk Zwaan risale al suo fondatore omonimo, come ricordato durante la sua presentazione da Kees Reinink Managing Director (R&D) dell'azienda, il quale ha illustrato la visione generale della compagnia. Il dirigente, che è anche membro dell'attuale consiglio di amministrazione, ha sottolineato che, sin dall'inizio, il signor Zwaan offriva semi orticoli per migliorare la produzione dei contadini, accompagnando questa sua attività commerciale con consigli utili per una resa migliore. Questo spirito di accompagnare insieme semi e servizio (Seed & Service) è rimasto sostanzialmente immutato nel corso dei decenni. Una storia di quasi 100 anni, che mira orgogliosamente alla sua preservazione. Reinink ha infatti sottolineato la ferma volontà dell'attuale consiglio direttivo di non vendere l'azienda a nessun altro gruppo per eventuali fusioni, nonostante le tendenze in atto nel settore sementiero. "Non siamo in vendita", ha ribadito.

Clicca qui per la galleria fotografica completa.

Un momento dell'intervento di Kees Reinink. Il nome del Prof. Hugo de Vries che si legge dietro di lui è quello dello scienziato olandese che coniò il termine "gene".

Venendo al sito sul quale è stata realizzata la stazione sperimentale di Latina, Alessandro Silvestrelli ha voluto indirizzare i propri ringraziamenti a Daniele Marangoni, figlio di una famiglia storica di agricoltori dell'Agro Pontino, con origini venete. L'azienda ha messo a disposizione una superficie sulla quale sono stati realizzati 23mila metri quadrati di coltivazioni in serra e 5mila metri quadrati in campo aperto. Le strutture - tre blocchi con un'altezza al colmo di 3 metri e mezzo - sono ad alta tecnologia, con impianti di irrigazione all'avanguardia e con aree separate per le diverse coltivazioni. Le due serre più grandi misurano 11.000 metri quadrati e la terza 4.000.

Clicca qui per la galleria fotografica completa.


Qui saranno testate in campo tutte le principali varietà idonee alle condizioni locali di coltivazione. Il trial officer Federico Demin dichiara scherzosamente: "Coltiveremo tutto, dalla A alla Z", intendendo dalle angurie allo zucchino. Se infatti fino a 10 anni fa Rijk Zwaan Italia veniva considerata leader solo nelle lattughe e nel cavolo rapa, nel corso dell'ultimo decennio l'assortimento di sementi orticole è andato crescendo fino a coprire oggi l'80% della gamma di ortive coltivabili in Italia. Per il futuro, l'azienda avvierà nuove linee di breeding e sperimentazione per asparagi, radicchio, finocchio e altri prodotti.

Clicca qui per la galleria fotografica completa.

Federico Demin mostra alcune delle varietà esposte presso il Retail Point Center della stazione sperimentale di Latina.

Le stazioni sperimentali sono prima di tutto un'occasione di crescita e conoscenza, costituiscono punti di incontro con i clienti per un confronto su tutte le loro esigenze e anche per sperimentare le nuove frontiere dell'orticoltura. L'anno prossimo, per esempio, saranno avviati alcuni test di coltivazione in fuori suolo presso la Trial Station siciliana.

"Insieme ai lavori per la realizzazione della nostra nuova sede centrale - ha aggiunto Silvestrelli - la Trial Station di Latina costituisce un segno tangibile della volontà di Rijk Zwaan continuare a investire in Italia. Inoltre, essa è collocata in un'area cruciale per il rapporto con i clienti europei, e può essere considerata un punto di riferimento per i partner di tutta la filiera".

Clicca qui per la galleria fotografica completa.

I lavori di costruzione per la nuova sede aziendale in Italia.

"Ringrazio pertanto tutte le persone che hanno reso possibile questa giornata inaugurale e che continueranno a lavorare nello spirito di servizio verso i clienti. Il nostro ruolo sarà quello di tenervi costantemente aggiornati con tutti i mezzi a disposizione, tra i quali anche una app denominata Partner Rijk Zwaan. Ma senza di voi non potremmo operare al meglio; la vostra opinione conta e non possiamo crescere se non abbiamo la vostra voce. Il vostro impulso è necessario per orientare anche la ricerca. Perciò vi invitiamo a venire a visitarci spesso e volentieri, per dirci di cosa avete bisogno per il futuro". Questo l'invito finale del Managing Director Rijk Zwaan Italia.

Per informazioni:
Rijk Zwaan Italia
Tel.: (+39) 051 729448
Email: rijkzwaanitaly@rijkzwaan.it
Web: www.rijkzwaan.it

Data di pubblicazione: 17/03/2017
Autore: Rossella Gigli
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

29/03/2017 Assia (Germania): primi asparagi da pieno campo
29/03/2017 Az. Agr. Pasquariello Giovanni: al via la campagna asparago
29/03/2017 BUD Holland segnala la crescente popolarita' dei mini ortaggi
28/03/2017 Una stagione molto positiva per le carote israeliane
28/03/2017 La Misenate festeggia vent'anni di attivita' tra sfide, impegno e innovazione
28/03/2017 Ucraina: i cetrioli vanno meglio dei pomodori
28/03/2017 In Finlandia una linea in grado di selezionare 36mila cetrioli l'ora
27/03/2017 Nelle prossime settimane fornitura estremamente limitata per i broccoli spagnoli
27/03/2017 Fra 7 giorni al via la raccolta del Radicchio di Chioggia Igp primaverile
27/03/2017 Ampia scelta di zucche nel listino de L'Ortolano Srl
27/03/2017 La fornitura spagnola di lattuga iceberg torna alla normalita'
24/03/2017 I segreti dell'aglio di Sulmona, rosso e profumato
24/03/2017 Aglio, prezzi ed ettari in crescita. A Sulmona incontro fra Italia, Spagna e Francia
24/03/2017 Unica Group raddoppia il volume di asparagi con l'acquisizione di SCA Europeos
24/03/2017 I segreti del successo de I Piatti Unici DimmidiSi', nominati prodotto dell'anno 2017
24/03/2017 Gruppo Moncada: mezzo secolo di esperienza nel portare l'ortofrutta di qualita' sulle tavole degli Italiani
24/03/2017 Volumi maggiori di asparagi per via dell'ampliamento della coltivazione precoce
23/03/2017 Koppert Cress introduce nuove confezioni per i suoi microgreens
23/03/2017 Spagna: cambiamenti nel parco varietale dei carciofi
23/03/2017 I radicchi del Veneto volano all'estero: per Geofur meta' del fatturato e' oltre confine

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*