Avvisi

Ricerca di personale






Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Sviluppato il pomodoro arancione-marrone con carotenoidi e clorofilla

I pomodori sono una fonte significativa di composti antiossidanti, come carotenoidi, licopene e β-carotene. Durante la maturazione, l'accumulo di carotenoidi e la degradazione della clorofilla determinano il colore della bacca. Queste caratteristiche sono state, e continuano a essere, un focus significativo per le attività di selezione varietale e miglioramento genetico.

In uno studio precedente è stata trovata una forte correlazione tra l'espressione genica CYC-B (β-lycopene cyclase) e il colore arancione di un frutto polposo, mentre in un altro studio si è identificata una mutazione puntiforme nel gene SGR (Stay Green) che impedisce la degradazione della clorofilla e provoca una colorazione marrone della polpa, carattere da conservare in alcune varietà di pomodoro.

"Sulla base di questi risultati, il nostro studio si è concentrato sullo sviluppo di un nuovo colore di pomodoro che è ricco sia in β-carotene sia in clorofilla. Abbiamo valutato la segregazione del colore del frutto e i livelli di β-carotene e clorofilla in popolazioni F1 e F2, ottenute incrociando pomodori arancioni e pomodori marroni", spiegano i ricercatori della Sunchon National University (Corea del Nord).


Colore dei frutti osservati nella generazione F2 a maturazione

"Abbiamo incrociato due linee pure, KNY2 (arancione) e KNB1 (marrone), e valutato la relazione tra questi geni per il loro effetto sul colore della bacca. I fenotipi delle piante della generazione F2 sono stati analizzati e un nuovo colore arancio-marrone del frutto è stato identificato".

L'analisi molecolare del genoma ha confermato che ci sono due SNP nella sequenza dei geni CYC-B e SGR, associati alla segregazione del colore arancione-marrone del frutto nella generazione F2. Il contenuto di carotenoidi e di clorofilla dei frutti è stata valutata nei diversi fenotipi e ha mostrato una forte correlazione tra i geni di biosintesi dei carotenoidi e la funzione del gene SGR.

Con questo studio si è sviluppato un nuovo colore di pomodoro con un fenotipo arancio-marrone. Questo frutto ha un alto contenuto in β-carotene e conserva il contenuto di clorofilla durante la maturazione.

L'espressione genica di CYC-B coincide con l'accumulo di β-carotene; mentre la mutazione puntiforme nel gene SGR inibisce la funzione proteica e di conseguenza impedisce la degradazione della clorofilla. I ricercatori concludono: "I nostri risultati forniscono informazioni preziose per sviluppare e allevare cultivar di pomodoro con un nuovo colore utilizzando marcatori molecolari".

Fonte: Ranjith Kumar Manoharan, Hee-Jeong Jung, Indeok Hwang, Namhee Jeong, Kang Hee Kho, Mi-Young Chung, Ill-Sup Nou, 'Molecular breeding of a novel orangebrown tomato fruit with enhanced beta-carotene and chlorophyll accumulation', 2017, Hereditas, Vol. 154:1.
DOI 10.1186/s41065-016-0023-z

Data di pubblicazione: 17/03/2017
Autore: Emanuela Fontana
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

29/03/2017 Agrumi: trovato il modo di estarre Pectina, con resa tre volte superiore
29/03/2017 Bioingegneria: costruito un cuore umano con foglie di spinacio
28/03/2017 Potrebbero i codici a barre far parte del passato?
27/03/2017 Sensori a forma di frutto misurano le temperature durante le spedizioni
24/03/2017 Solo la scienza applicata al mondo vegetale potra' garantire cibo di qualita' a tutti
24/03/2017 Metodi per migliorare la consistenza dei lamponi freschi e surgelati
23/03/2017 Natural Weed Control, il primo eco-diserbante italiano
22/03/2017 Scienziati potenziano le sostanze nutritive negli ortaggi per aumentare l'interesse del consumatore
21/03/2017 L'Olanda investe in dati satellitari per l'agricoltura di precisione
21/03/2017 Unisorting in fase di test per nuove tecnologie di selezione delle pere
20/03/2017 Una macchina danese taglia i costi di manodopera e incrementa la produttivita'
17/03/2017 Ozono, valida opzione per sanificare ortofrutta e ambienti di conservazione
17/03/2017 Regno Unito: gli scienziati hanno eliminato la stagionalita' dei broccoli
16/03/2017 Delajo: un'app per tutta la filiera agricola
16/03/2017 SmartPacker: quando la robotica contribuisce all'export di frutta
15/03/2017 Revisione genoma pesco, CREA capofila mondiale
14/03/2017 La nuova frontiera dell'innovazione passa per l'analisi delle immagini al posto di quella sui numeri
13/03/2017 FreshPlaza alla Bocconi per raccontare come l'ortofrutta risponde alle sfide globali attraverso l'innovazione
13/03/2017 Il "foodtech" italiano cresce e punta sull'agricoltura "smart"
10/03/2017 Nuova Zelanda: essiccare e polverizzare l'ortofrutta come risposta agli sprechi e nuova occasione di vendita

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*