Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale






Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



L'azienda neozelandese spiega la sua scelta

Marchio 'Romagna' in Nuova Zelanda, il parere dell'avvocato

"Ci piaceva il nome 'Romagna' e lo abbiamo scelto come marchio". E' arrivata puntuale la risposta dell'azienda neozelandese di cui vi abbiamo già parlato (cfr. FreshPlaza del 13/03/2017). Avevamo mandato loro una email, incuriositi da questa scelta e ieri è arrivata una cortese risposta da parte del responsabile marketing. Un breve riassunto: un nostro lettore ci ha mandato una foto dalla Nuova Zelanda dove, a scaffale, sono in vendita pomodori a marchio 'Romagna'. Marchio registrato, fra l'altro. Il pomodoro, ovviamente, è di produzione del Paese australe.



"Il nostro 'Romagna' – ha scritto il responsabile marketing neozelandese – è un pomodoro a bassa acidità. Cercavamo un nome che riflettesse lo stile del prodotto e abbiamo pensato che questo sarebbe stato un ottimo marchio".

Nessun problema, quindi, per i neozelandesi. A tal proposito però abbiamo chiesto l'opinione di Andrea Sirotti Gaudenzi, avvocato esperto a livello europeo in normativa su marchi e brevetti.


L'avvocato Andrea Sirotti Gaudenzi

"Nel nostro Paese - esordisce l'avvocato – e più in generale in Europa, esistono disposizioni che non permettono la registrazione di marchi costituiti esclusivamente dalle denominazioni generiche di prodotti o servizi. Tuttavia, in questo caso, l'indicazione 'Romagna' non ha alcuna aderenza con il luogo di origine dei prodotti e, quindi, sarebbe astrattamente possibile ritenere lecito il segno distintivo utilizzato. Ad ogni modo, non si deve dimenticare che un marchio di un prodotto alimentare contenente una espressione geografica, associata a un prodotto per pura fantasia (come nel caso concreto), potrebbe trarre in inganno gli utenti finali. Anche sulla base di una serie di principi espressi da fonti internazionali - conclude - si dovrebbe analizzare il caso specifico, per verificare se un comportamento come quello dell'impresa straniera sia pienamente in linea con le disposizioni applicabili in materia".

Data di pubblicazione: 14/03/2017
Autore: Cristiano Riciputi
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

23/05/2017 La Spagna si aspetta volumi di aglio simili a quelli dell'anno scorso
23/05/2017 Dragon's Breath: il peperoncino piu' piccante al mondo
23/05/2017 Florette lancia la nuova linea di spalmabili naturali
22/05/2017 I pomodori turchi torneranno in Russia questo inverno?
22/05/2017 In corso la Settimana della Biodiversita' Pugliese
19/05/2017 Love my Salad incontra la fantasia dei bambini
19/05/2017 Lattuga: e' il momento di pensare alle coltivazioni estive
18/05/2017 Be!Bio di Bonduelle: la scelta giusta per rispondere alle esigenze del consumatore moderno
18/05/2017 Spagna: cresce la coltivazione di zucca nocciolina
18/05/2017 Erbe aromatiche italiane apprezzate all'estero
17/05/2017 Ortive in serra: offerta in aumento per pomodori, fagiolini e melanzane. Prezzi in calo
17/05/2017 Ortaggi invernali: il bilancio della campagna 2016/17
17/05/2017 Gli spaghetti di verdura Mangiatutto di Orsini e Damiani saranno anche Bio
17/05/2017 Mercato lattuga in affanno. Situazione migliore per i carciofi
16/05/2017 F.lli Cerrato annuncia l'avvio della campagna ortaggi a foglia: la domanda c'e' ma i prezzi ancora no
16/05/2017 Il colore degli ortaggi in un progetto innovativo con capofila Lamboseeds: una chiave comprensibile per il sapore e il benessere
16/05/2017 Fungicoltura e produzione di substrati ad altissimo livello, grazie a un proprio laboratorio chimico e biologico
16/05/2017 Una collaborazione tra Paesi Bassi e Tunisia fornisce peperoni di alta qualita'
15/05/2017 Blueleaf protagonista dell'Open Day Cetriolo di Rijk Zwaan
15/05/2017 Sovescio, una pratica da riscoprire per frutteti e orticole

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*