Avvisi

Ricerca di personale






Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Marocco e Francia sono i principali fornitori di prodotti orticoli sul mercato spagnolo

Secondo i dati del Direttorato generale delle dogane, processati dall'associazione spagnola FEPEX, l'import spagnolo di frutta e verdura fresca dal Marocco nel 2016 ha raggiunto un valore di 413,3 milioni di euro; un incremento del 23% rispetto al 2015. Il Paese nordafricano sta quindi rafforzando la sua posizione come principale fornitore della Spagna, seguito dalla Francia con 315 milioni di Euro (+24%).

L'import spagnolo di frutta e verdura marocchina è cresciuto del 221% negli ultimi cinque anni, da 128,7 milioni di euro nel 2012 a 413,3 milioni di euro nel 2016. Il Marocco rappresenta il 18% delle importazioni orticole totali della Spagna. Nel 2016 il valore degli acquisti di verdure marocchine era di 237,6 milioni di euro, il 14% in più rispetto al 2015, di cui 132 milioni di euro erano rappresentati da fagiolini e 32,4 milioni di euro da pomodori. Il valore delle importazioni di frutta dal Marocco è stato di 176 milioni di euro, il +36%. La crescita maggiore è stata quella dei piccoli frutti, in particolare lamponi, con il 60% in più, per un valore di 55 milioni di euro; mirtilli, con il 32%, per un valore di 34,5 milioni di euro e le fragole, con il 38% in più e un valore di 25 milioni di euro.

Dopo il Marocco, il secondo fornitore di frutta e verdura della Spagna è la Francia, con 315 milioni di euro (+24%) e 797.275 ton (+6%). La Francia rappresenta il 13,6% dell'import totale della Spagna, con tra i prodotti più rappresentativi le patate, con 146 milioni di euro (+62% rispetto al 2015) e le mele, con 57,1 milioni di euro (+9%). Per quanto riguarda le verdure, altri prodotti degni di nota sono i fagioli, con 14,1 milioni di euro (+46%) e la lattuga, con 12,5 milioni di euro (-3%). Per quanto riguarda la frutta, si sono distinte anche le arance, con 8,5 milioni di euro e le banane, con 8,2 milioni di euro.

Il Perù è il terzo principale fornitore di frutta e verdura della Spagna con 163,4 milioni di euro, seguito da Paesi Bassi, Argentina, Italia, Portogallo e Costa Rica. Degna di nota è la crescita negli acquisti dei Paesi Bassi, con 142 milioni di euro (+25%) e 199.663 ton (+34%). Le patate, con 31 milioni di euro (+18%) e i pomodori, con 27 milioni di euro (+8%) sono i principali prodotti importati dai Paesi Bassi. Vale la pena notare anche l'import di pere, con 10 milioni di euro; arance, con 8,7 milioni di euro e l'uva da tavola, con 7,7 milioni di euro.

Infine, secondo i dati del Direttorato generale delle dogane del Ministero dell'economia, dell'industria e della concorrenza, processati da FEPEX, nel 2016 l'import spagnolo di frutta e verdura fresca è aumentato del 17% in termini di valore rispetto all'anno precedente, con un importo di 2.313 miliardi di euro e del 12% in termini di volume, totalizzando 2,8 milioni di ton.



Fonte: fepex.es

Data di pubblicazione: 16/03/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

19/02/2018 L'ascesa della cucina mediterranea ha un ruolo importante nelle vendite di melanzane
19/02/2018 Southern Seed: le novita' presentate a Berlino
19/02/2018 SAIS Sementi ha presentato il nuovo pomodoro ciliegino Mygliorito F1
19/02/2018 Carciofi siciliani: una stagione da dimenticare
19/02/2018 Radici amare: un po' piu' 'amabili' per via dell'inverno mite
16/02/2018 Nuovo packaging per l'Aglio bianco Piacentino
16/02/2018 Germania: rutabaga, eletto ortaggio dell'anno 2017 e 2018
16/02/2018 Comincia la stagione dell'aglio orsino lungo il Danubio
16/02/2018 Annata buona per l'indivia, ma i prezzi restano difficili
16/02/2018 La bufala dell'invasione di pomodori Pachino dal Camerun
16/02/2018 Spagna: il primo asparago verde che puo' essere consumato crudo
15/02/2018 Difficile competere con il prodotto francese
15/02/2018 La Carota di Polignano biofortificata in iodio
15/02/2018 I pomodori da mensa della linea Pomo Rosa di ISI Sementi: Rosamunda e Rosalinda
15/02/2018 Carciofo per via meristematica: rese produttive migliori del 20 per cento
15/02/2018 Finocchio di IV gamma: soluzione anti-imbrunimento con etanolo
14/02/2018 Romania: quasi 60mila tonnellate di pomodori importati
14/02/2018 Il 60% delle verdure albanesi e' destinato ai mercati europei
14/02/2018 Seminis: resa e rusticita' con il pomodoro SV8840TM
14/02/2018 Ministro Martina: duplice azione contro la crisi del pomodoro di Pachino

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*