Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Gli ostacoli che ancora frenano la ripresa italiana secondo il rapporto Ancd Conad

Non c'è molto di cui stare allegri per quanto emerso ieri a Roma in occasione della presentazione del X Rapporto sulla legislazione commerciale di Ancd Conad.

Burocrazia, mancata concorrenza, illegalità e corruzione. A più di otto anni dall'inizio della crisi economica, sono ancora questi i legacci che impediscono all'Italia di ingranare la marcia della ripresa.

Confindustria attribuisce alla burocrazia un costo del 4 per cento del Pil e all'insufficiente concorrenza un altro 11 per cento. Se poi la corruzione fosse portata al livello di quella spagnola il Pil potrebbe crescere dello 0,6 per cento.



L'Italia nella classifica delle liberalizzazioni
Nell'Indice delle liberalizzazioni 2016 dell'Istituto Bruno Leoni l'Italia totalizza 70 punti su 100. Siamo lontani dai 94 punti della Gran Bretagna, gli 80 della Spagna, i 79 dei Paesi Bassi.

Mentre il Ddl concorrenza 2015 è fermo in Parlamento da più di due anni, alcuni settori economici restano imbrigliati da inutili vincoli di natura corporativa, e attendono una spinta liberalizzatrice che elimini barriere alla vendita per liberalizzare i prezzi.



L'Italia nella morsa della burocrazia
Nella relazione 2015-2016 sulla competitività globale del Forum economico mondiale, l'inefficienza della burocrazia è considerata il principale ostacolo all'attività commerciale e imprenditoriale in Italia. Contemporaneamente l'eccesso di norme spesso in conflitto tra loro concorrono a rallentare i processi imprenditoriali, costringendo le imprese a continui stop&go. E' necessario che l'Italia recuperi efficienza che le consenta di scalare le classifiche che la vedono al 65esimo posto nel rapporto "Doing business".



L'(in)certezza del diritto
Con una media di 608 giorni, l'Italia è al terz'ultimo posto nell'Unione Europea per lunghezza dei processi di prima istanza civili e commerciali. Sono tempi che non consentono la rapida definizione dei contenziosi che possono riguardare le imprese, e che scoraggiano gli investimenti. Ogni imprenditore ha necessità di operare in un sistema organizzato con regole certe e condivise, efficiente, semplice e fruibile, che garantisca a tutti le medesime condizioni per competere lealmente in un mercato libero.

La mancanza di questi requisiti genera incertezza, ritardi nella definizione delle procedure burocratiche e rischia di alimentare fenomeni di illegalità diffusa.

Vogliamo parlare anche della corruzione?
Secondo la ricerca Corruption Perceptions Index 2016 di Transparency International, l'Europa continua ad essere tra i continenti più virtuosi, in termini di livelli di corruzione, con Danimarca, Finlandia, Svezia, Svizzera, Norvegia, Paesi Bassi e Germania tra i primi dieci Paesi più virtuosi.

L'Italia, però, arriva solo decine di posizioni dopo, con un punteggio di 47, sotto la media globale di 43, nonostante sia migliorata di 3 punti rispetto al 2015. Davanti a noi anche Ungheria, Giordania, Romania e Cuba.

Data di pubblicazione: 17/02/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

22/09/2017 Orsero: ok dei soci ad aumento di capitale riservato
22/09/2017 San Ferdinando di Puglia (BT): i braccianti ortofrutticoli scioperano a oltranza
22/09/2017 Ortofrutticoli e agrumari: nuovi minimi retributivi
22/09/2017 Assicurazioni, Coldiretti Cuneo: si rischia di restituire i soldi all'UE
22/09/2017 UE-Islanda: via libera del Parlamento a nuovi accordi agricoli
22/09/2017 Macfrut: da Hong Kong al Peru', passando dai video dei protagonisti
22/09/2017 L'accordo economico e commerciale UE-Canada e' entrato in vigore
22/09/2017 World Food Moscow: il reportage fotografico
22/09/2017 Idromeccanica Lucchini presenta i generatori di aria calda per il riscaldamento serre
22/09/2017 La politica America First di Trump mina l'economia italiana
21/09/2017 L'uragano Maria ha lasciato Porto Rico al buio totale
21/09/2017 Fruitimprese Veneto fa il punto sulle produzioni ortofrutticole
21/09/2017 Il ricordo dello scomparso Ermete Modena da parte di Paolo Bruni
21/09/2017 Prove sensoriali, elemento chiave nella selezione di nuove varieta' di prodotti
21/09/2017 Freshfel rappresenta il settore ortofrutticolo europeo all'Annapoorna World of Food India
21/09/2017 I piccoli agricoltori africani lanciano un messaggio ai leader mondiali scrivendolo direttamente sulla terra che lavorano
21/09/2017 Il gelo chiama, Megafol risponde!
21/09/2017 Biolchim e il suo approccio all'agricoltura, anche quella biologica
20/09/2017 Cina: la plastica contaminante copre il 12% dei terreni agricoli
20/09/2017 Dal Belgio 10 milioni di euro per innovazione agricola e ricerca

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*