Avvisi

Ricerca di personale






Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Gli uomini preistorici mangiavano piu' verdura cotta di quanto si pensasse

Un team di ricercatori ha scoperto che i vegetali cotti svolgevano un ruolo importante, e fino ad oggi sottovalutato, nella dieta delle popolazioni preistoriche del Nord Africa.

Analizzando un ampio set di reperti portati alla luce nei siti di Takarkori e di Uan Afuda, nel deserto libico, e risalenti a un periodo compreso tra oltre 10.000 e 6.500 anni fa, gli autori del nuovo studio sono riusciti infatti a identificare le tracce molecolari delle più antiche verdure cotte mai scoperte. E i dati raccolti parlano di una dieta ricca di prodotti vegetali: foglie e altre parti verdi delle piante, granaglie e semi provenienti dalle savane, ma anche, ed è la prima volta che viene osservato, piante acquatiche.

Oltre metà dei contenitori analizzati, sottolineano i ricercatori, ha mostrato residui di sole piante, compatibili con la cottura di verdure e altri alimenti vegetali. Dati che dimostrano la diffusione di questi alimenti nella regione in un periodo che precede di almeno 6mila anni la diffusione dell'agricoltura nell’area.

La ricerca, pubblicata su Nature Plants, ha visto la collaborazione interdisciplinare dei chimici dell’Università di Bristol e di Milano con i botanici dell’Università di Modena e Reggio Emilia e gli archeologi della Sapienza di Roma (che da anni dirigono scavi in Libia).

Fonte: www.repubblica.it

Data di pubblicazione: 15/02/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

23/04/2018 In Angola sorgera' il piu' grande centro agroalimentare d'Africa
23/04/2018 ANBI: riserve idriche al Nord sopra le medie stagionali, al Sud sotto
23/04/2018 Cia: grazie al CETA sale l'export agroalimentare italiano verso il Canada
23/04/2018 La Commissione europea propone la firma e la conclusione degli accordi con Giappone e Singapore
23/04/2018 L'Italia torna al primo posto per i fondi UE alle OP ortofrutticole
23/04/2018 Assicurazioni in agricoltura, via libera alla nuova normativa
23/04/2018 L'Iran dice addio al Dollaro e abbraccia l'Euro
23/04/2018 La Francia e' un importatore netto di ortofrutticoli freschi
20/04/2018 L'Albania e' il tesoro nascosto dell'Europa
20/04/2018 Da un prodotto biologico ci si aspetta anche un imballaggio sostenibile
20/04/2018 Approvato regolamento sul biologico: le nuove regole UE criticate dall'Italia
20/04/2018 Grande successo per le riunioni tecniche di Arrigoni in Sicilia
20/04/2018 Che fine fanno le normative italiane sull'etichettatura dopo l'approvazione del Reg. UE?
19/04/2018 Croazia: calo nella produzione di mandaranci, pere, susine, brassiche, carote, aglio e cipolla
19/04/2018 Dallo Sri Lanka per incontrare clienti europei
19/04/2018 Empack e Packaging Innovations: il reportage fotografico
18/04/2018 Zerbinati partner di Vanity Fair alla Design Week
18/04/2018 Serbia: controllo straordinario di tutti gli importatori ortofrutticoli
18/04/2018 UE: consenso unanime dei ministri dell'Agricoltura alle norme sulle pratiche sleali
18/04/2018 Estensione d'impiego di Decis Evo di Bayer per il controllo dell'insetto vettore di Xylella fastidiosa

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*