Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Test Elisa per la diagnosi rapida del cancro batterico del kiwi

Gli esopolisaccaridi fitotossici prodotti da Pseudomonas syringae pv. actinidia (Psa), l'agente causale del cancro batterico del kiwi, sono stati isolati e parzialmente identificati. La loro attività fitotossica è stata valutata sulle piante ospiti e non-ospiti ed il loro ruolo nei complessi meccanismi di interazione ospite-patogeno è stato discusso in uno studio pubblicato a fine dicembre sulla rivista Phytochemistry Letters.

Lo studio è stato condotto da ricercatori dell'Università di Napoli Federico II e dal CRA - Unità di ricerca per la Frutticoltura di Caserta i quali hanno utilizzato gli esopolisaccaridi fitotossici, che sono gli antigeni naturali isolati da Psa, per produrre anticorpi policlonali specifici, ottenuti dall'immunizzazione di ratti con l'antigene.


Foglie di Actinidia deliciosa cv. Hayward infettate con 1 (A), 4 (B) e 6 (C) mg/mL di esopolisaccaridi.

Gli anticorpi sono stati utilizzati per sviluppare un metodo Elisa rapido e specifico in grado di individuare inequivocabilmente gli esopolisaccaridi di Psa isolati sia da coltura batterica sia da foglie di kiwi infette. Gli anticorpi hanno riconosciuto gli esopolisaccaridi prodotti da altri due ceppi di Psa ma non hanno reagito con quelli isolati da Pseudomonas syringae pv. syringae e Pseudomonas syringae viridiflava. Inoltre, gli stessi anticorpi hanno riconosciuto significativamente gli esopolisaccaridi estratti dalle foglie di kiwi infette.

I ricercatori affermano: "Questi anticorpi ci hanno permesso di utilizzare il metodo Elisa come efficace strumento di rapida rilevazione immunochimica del cancro batterico del kiwi".

Fonte: Alessio Cimmino, Marco Iannaccone, Milena Petriccione, Marco Masi, Marco Evidente, Rosanna Capparelli, Marco Scortichini, Antonio Evidente, 'An ELISA method to identify the phytotoxic Pseudomonas syringae pv. actinidiae exopolysaccharides: A tool for rapid immunochemical detection of kiwifruit bacterial canker', 2017, Phytochemistry Letters, Vol. 19, pag. 136–140.

Contatti:
Antonio Evidente
Dipartimento di Scienze Chimiche, Università di Napoli Federico II
Complesso Universitario Monte S. Angelo,
Via Cintia 4, 80126 Napoli
Email: evidente@unina.it

Data di pubblicazione: 11/01/2017
Autore: Emanuela Fontana
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

22/06/2017 Piu' fragole greche verso il Qatar
22/06/2017 Spagna: le angurie prodotte a Siviglia sono molto popolari in Portogallo
22/06/2017 Serbia: produttori di lamponi protestano contro bassi prezzi d'acquisto
22/06/2017 Lamponi, prezzi stabili in giugno. Qualita' buona
22/06/2017 Dopo quella della Langhe, ora va tutelata la nocciola di Giffoni
22/06/2017 Frutta: il clima ha favorito la maturazione dei frutti e spinto la raccolta
22/06/2017 Il calcio fogliare non migliora qualita' e shelf life dei piccoli frutti
21/06/2017 Campo d'Elche (Spagna): i fichi sono una coltura redditizia per i produttori
21/06/2017 La stagione dell'uva rossa dello Yunnan inizia con due settimane di anticipo
21/06/2017 Aumenta l'importanza della coltivazione di kiwi in Grecia
21/06/2017 Anastasia F1: un'anguria fra le novita' della Southern Seed
21/06/2017 Svizzera: una produzione di ciliegie in balia del meteo
21/06/2017 More bio destinate all'industria: divario abissale nei prezzi tra produzioni estere e italiane
21/06/2017 Uva da tavola precoce, apirene e bio presso l'azienda Il Castello
21/06/2017 L'80% di uve Red Magic sono esportate verso Regno Unito e Germania
20/06/2017 FRUIT24 punta su nuove iniziative per coinvolgere i consumatori
20/06/2017 Melinda e Solarelli consegnano il primo premio di Magic Code edizione 2016
20/06/2017 Campania: danni ai noccioleti a causa del vento
20/06/2017 Nocciola Tonda gentile delle Langhe: l'Olanda ha cancellato la varieta' dal suo registro
20/06/2017 Puglia: un monitoraggio sui drosofilidi rivela che Drosophila suzukii e' una delle quattro specie piu' abbondanti

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*