Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Mercato ortofrutticolo di Lusia (RO): offerta limitata e buone quotazioni a dicembre 2016

L'ultimo mese del 2016 è stato caratterizzato da temperature miti, associate a nebbie durante i primi giorni di dicembre, per proseguire con giornate di freddo e gelate.

Queste condizioni climatiche - che rientrano nella normalità del periodo - hanno ridotto ai minimi la raccolta di alcuni prodotti, mentre essa è giunta al termine per altri.

In questo mese sono subentrati prodotti di provenienza meridionale quali: bieta, prezzemolo, finocchi, catalogna e cavoli, che hanno riempito il vuoto lasciato dagli ortaggi locali.


Radicchio rosso lungo

Un'offerta continuativa
Questa strategia di integrare le verdure locali con prodotti di provenienza meridionale, avendo così una vasta e diversificata varietà di ortaggi, risulta vincente per l'economia locale, in quanto "tiene legati" in modo continuativo gli acquirenti che altrimenti si rivolgerebbero presso altre strutture per gli acquisti, e permette al contempo la vendita dei prodotti della zona.

L'offerta contenuta nel mese ha favorito la collocazione di tutto il prodotto, grazie a una domanda che ha mostrato un discreto interesse.

Impennata dei prezzi
Tra gli ortaggi di pieno campo si segnalano listini in forte rialzo per bieta da costa, cavoli cappucci cuor di bue, porro e radicchio, mentre per gli ortaggi coltivati in coltura protetta, l'impennata delle quotazioni è stata registrata per la lattuga sia gentile sia cappuccia. Il buon aumento delle quotazioni, per entrambe le tipologie di coltivazioni, è da ricercare in una consistente flessione dell'offerta.

Le principali referenze scambiate a dicembre 2016
Si può riassumere cosi l'andamento commerciale dei principali prodotti ortofrutticoli trattati nel mese: risulta stazionario l'andamento per l'aglio. Le contrattazioni si sono svolte sulla base degli stessi prezzi di dicembre 2015. In leggera flessione l'offerta di prodotto. Solo il tipo in treccia ha registrato una diminuzione delle quotazioni a causa di una debole attività della domanda relativa a quel tipo di lavorazione.

Buono l'andamento commerciale per i classici prodotti da cotto: bieta da costa, catalogna e bianca di milano. Le quotazioni per questi prodotti sono risultate in rialzo, grazie a un aumento della richiesta al consumo. L'offerta di prodotto locale contornato da una buona percentuale di prodotto proveniente dal Meridione è risultata nella norma per il periodo.


Radicchio rosso tipo Verona

Gli scambi nel mese per le carote con foglia sono stati intensi, sulla base di quotazioni in aumento, aiutate anche dall'ottima qualità del prodotto. Il prodotto commercializzato è tutto di provenienza locale.

La notevole offerta di cavolfiori bianchi, di buona qualità, ha determinato un calo fisiologico delle quotazioni. Stessa sorte è toccata al tipo rosso che ha scontato una flessione di prezzo a causa di un eccesso di prodotto. E' andata sicuramente meglio per il tipo romano e verde, dove a fronte di un aumento delle quantità sono aumentate anche le quotazioni.

Nel quadro generale dei cavoli, solo il tipo tondo vede le quotazioni penalizzate rispetto a quelle realizzate a dicembre 2015, mentre le altre tipologie: cuor di bue, viola e cinesi i prezzi sono stati in aumento.

Il mercato dei cavoli verza è stato lineare, con offerta nella norma del periodo e quotazioni in linea con quelle di dicembre 2015. In questo periodo di freddo intenso, la qualità del prodotto è eccellente.


Radicchio rosso tondo

E' da ritenersi sicuramente positivo il mercato delle lattughe. Infatti, nel mese si è assistito a un forte rialzo dei prezzi, soprattutto per la gentile e cappuccia. Buono l'aumento delle quotazioni anche per il tipo foglia di quercia. Risultano in linea con i volumi commercializzati a dicembre 2015. La domanda ha richiesto costantemente il prodotto, in forza di un consumo maggiore, soprattutto nei giorni antecedenti le festività. Intensa anche la richiesta di gentile a marchio I.G.P. Erano anni che non si vedevano quotazioni così elevate per le lattughe in questo periodo.

Il porro nel mese è stato richiesto continuamente dalla domanda, favorendo un incremento dei prezzi. L'offerta è risultata in linea rispetto ai volumi registrati a dicembre 2015.

Il prezzemolo ha concluso il mese con un interessante aumento delle quotazioni, in virtù di un calo fisiologico dell'offerta. Durante gli ultimi dieci giorni, con un'ulteriore diminuzione dell'offerta, è stato necessario affiancare al poco prodotto locale quello di altre origini.

La commercializzazione del radicchio è avvenuta a ritmi costanti, grazie a una domanda interessata all'acquisto. Ciò ha influito positivamente sulle quotazioni, in aumento rispetto a quelle realizzate nello stesso periodo dello scorso anno, in modo particolare per il radicchio variegato di Lusia e il variegato aperto.

Il mercato del sedano verde è stato decisamente sottotono. L'offerta giornaliera di oltre 70 quintali è risultata inferiore di quella dello scorso anno, cosi pure le quotazioni che hanno realizzato un ribasso di circa il 6%.

Per le mele, la cui raccolta è terminata, il mercato ha segnato una generale calma. In flessione le quantità scambiate, mentre le quotazioni sono risultate stazionarie.

Data di pubblicazione: 10/01/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

26/05/2017 Pronta la nuova mappa del genoma degli spinaci
26/05/2017 Migliorie negli imballaggi prevengono la condensa nelle baby leaf
26/05/2017 Wasino RZ: un pomodoro attraente, ideale per la coltivazione bio
26/05/2017 Pomodoro: in qualsiasi forma sia, al momento viene pagato troppo poco
25/05/2017 Bayer: dimostrazioni in campo sulla lattuga e ragionamenti sul futuro
25/05/2017 Il radicchio Geofur in tv su Rete4
25/05/2017 Intensificate le operazioni di raccolta degli ortaggi tipicamente estivi
25/05/2017 Azienda Agricola Modica: il biologico da' soddisfazioni
25/05/2017 Selvaggio F1: portainnesto per pomodoro della Vvibes
24/05/2017 Disponibilita' sufficiente di pomodori svizzeri
24/05/2017 Slovenia: nel 2016 produzione ortaggi in aumento del 16% rispetto al 2013
24/05/2017 Asparagi di Cantello, da 200 anni sulle tavole dei varesini
24/05/2017 Spagna: prezzi alle stelle per gli asparagi
24/05/2017 Calo nei prezzi degli ortaggi a frutto dopo un inizio di stagione insolito
24/05/2017 Alcuni dati sulle carote
23/05/2017 La Spagna si aspetta volumi di aglio simili a quelli dell'anno scorso
23/05/2017 Dragon's Breath: il peperoncino piu' piccante al mondo
23/05/2017 Florette lancia la nuova linea di spalmabili naturali
22/05/2017 I pomodori turchi torneranno in Russia questo inverno?
22/05/2017 In corso la Settimana della Biodiversita' Pugliese

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*