Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



D'Imprima Ortofrutta: serve un programma strategico per la Sicilia



La D'Imprima Ortofrutta S.r.l. è un'impresa familiare giovane e dinamica, nata dall'esperienza di più generazioni nel comparto ortofrutticolo. I terreni, situati principalmente nella provincia di Siracusa, si estendono in una superficie produttiva di circa 70 ettari, nei quali si coltivano agrumi e frutta, con produzioni a filiera controllata.



"Negli anni siamo riusciti a consolidare una posizione di assoluta leadership in ambito nazionale - dichiara il dottor Gaetano D'Imprima, amministratore delegato dell'azienda - grazie alla formazione che abbiamo acquisito presso le aziende di famiglia, La Mariarosa s.r.l., l'O.P. Terre e Sole di Sicilia e Tenuta di Valsavoia. Con le mie sorelle, Mariarosa e Laura abbiamo creduto in questo progetto, forti di un'importante tradizione familiare di agricoltori e di commercianti di agrumi (in particolare mio padre Giuseppe) che ci hanno trasmesso un patrimonio di competenze tecniche e strategiche maturate dopo gli studi universitari".



"La nostra mission punta a valorizzare le tipicità del territorio e tra queste il fiore all'occhiello è l'Arancia rossa di Sicilia IGP , senza trascurare altri prodotti tra cui limoni, mandarini, clementine, satsuma. Confezioniamo i nostri prodotti in cassette 30x40 in doppio strato, monostrato, reti girsac e vertbag da 0,5 a 4 kg".

Rispetto alla campagna precedente, l'azienda registra una diminuzione della produzione del 30%, con un'alta percentuale di prodotto di calibri piccoli. Di fatto ciò non ha portato, almeno a inizio campagna commerciale, un corrispondente aumento dei prezzi alla vendita.

La maggior parte del prodotto è destinato al mercato italiano: Gdo, Ingrosso, Horeca; mentre l'export pesa il 15-20%, nell'ordine Belgio, Francia Germania e Svizzera ed Est Europa, con incrementi importanti nelle ultime settimane.

Secondo Gaetano, quest'anno non ci sono state particolari anomalie climatiche, a parte qualche giorno di pioggia e vento eccessivo che hanno procurato piccoli danni alla produzione; la maturazione del prodotto sembra per ora in linea con i normali calendari produttivi. Il freddo degli ultimi giorni è funzionale alla maturazione e colorazione degli agrumi pigmentati.

Con gli agrumi la campagna produttiva e commerciale comincia a novembre e si protrae fino ai primi mesi estivi. L'azienda punta sulle varietà tardive di Tarocco che, come sottolinea Gaetano "che ci permettono di offrire ai nostri clienti l'arancia rossa fino ai primi mesi dell'estate, affiancandola alla classica produzione di arance Valencia di quel periodo".

Da maggio a giugno si prosegue con le albicocche, principalmente le varietà precoci, Wonder Cot, Magic Cot, fino alla Orange Rubis, varietà molto colorate e di buon sapore, assai apprezzate dal mercato

"Con queste albicocche - sottolinea Gaetano - riscuotiamo grande successo anche all'estero. Puntiamo su varietà medio-tardive che ci permettano di allungare il calendario di raccolta. Da giugno parte anche la nostra produzione di pesche piatte, di varietà Ufo, per poi continuare fino ai mesi di settembre e ottobre con le pesche e nettarine tardive".

"Disponiamo anche di impianti di prodotti di nicchia che ci consentono di offrire una gamma più ampia di prodotti, tra cui cedro, bergamotto e arance amare, nonché un nuovo impianto di finger lime. Il punto di forza è fornire un prodotto di qualità elevata, che giustifichi l'eventuale gap di prezzo con la concorrenza e in più fornisca un servizio puntuale e attento alle esigenze del cliente. Salubrità del prodotto e utilizzo sempre minore di fitofarmaci, anche e soprattutto in post-raccolta. Tra le criticità, in primis la disgregazione del nostro comparto, che non permette di affrontare programmi produttivi di una certa importanza e poi i costi sempre più elevati delle risorse idriche, dei trasporti, per non parlare di energia e carburanti".

Secondo l'imprenditore: "In Sicilia non si fa una programmazione mirata e a lungo termine, diversamente dai grossi consorzi produttivi sia all'estero che al nord Italia, che stabiliscono dei programmi varietali indicando al produttore su quali cultivar è opportuno indirizzarsi in base alla zona, alla vocazione e alla spendibilità commerciale del prodotto. Lo stesso dovremmo fare noi, invece che seguire gli impulsi del momento o dell'annata (vedi situazione del limone). Credo che a livello regionale si dovrebbe stabilire un programma strategico su quante e quali varietà puntare, anche a seconda dell'areale produttivo, in modo da non trovarci con i classici eccessi di produzione e la conseguente mancata vendita o deprezzamento del prodotto sul mercato".



Contatti:
D'Imprima Ortofrutta S.r.l.
Contrada Monaco 
95048 Scordia (CT)
Cell.:(+39) 349 5752825
Tel.: (+39) 095 5877308

Email: info@dimprimaortofrutta.it
Web: www.dimprimaortofrutta.it

Data di pubblicazione: 09/01/2017
Autore: Concetta Di Lunardo
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

24/07/2017 Il Distretto Agrumi di Sicilia chiede interventi legislativi per valorizzare il prodotto trasformato
21/07/2017 Un bilancio sulla campagna 2016/17 dei limoni siciliani
21/07/2017 Brasile: settore del succo d'arancia in difficolta', calo nelle esportazioni
20/07/2017 Limone Verdello: cominciata la raccolta anche negli areali siracusani
19/07/2017 Peru': dal 2002 al 2016 l'export di lime e' cresciuto esponenzialmente
19/07/2017 La grande scorta e una forte concorrenza complicano la campagna di limoni del Sudafrica
18/07/2017 Mercato buono per i lime; prezzi sotto pressione per i limoni
17/07/2017 Con 10 sterline a cartone verrebbe da pensare che tutti siano felici
14/07/2017 Approvata legge per la salvaguardia degli agrumeti caratteristici
14/07/2017 Prime quote di limone verdello sui mercati
13/07/2017 Australia: le arance rosse offrono gli stessi benefici dei piccoli frutti
13/07/2017 Nuova linea di lavorazione degli agrumi per la peruviana Huamani
13/07/2017 Studenti delle scuole cinesi ad Amalfi per studiare i limoni della Costiera
12/07/2017 La Cina produce pomelo Honey secondo gli standard ecologici europei
11/07/2017 Il mercato dei limoni prende il volo sull'onda dell'estate
11/07/2017 Cina: drastico aumento dei prezzi per i limoni da esportazione
10/07/2017 Nonostante le difficolta', OP Costieragrumi investe in una nuova struttura
07/07/2017 Sudafrica: produzione di pompelmi in aumento del 15%
06/07/2017 Costiera Amalfitana: chiesti 2,6 milioni di euro per danni ai limoni da gelo invernale
05/07/2017 Educare maggiormente i consumatori sui lime

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*