Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale






Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Il maltempo riduce di un terzo la produzione ungherese di frutta

Secondo il presidente dell'associazione dei coltivatori FruitVeB, quest'anno il maltempo ha ridotto la produzione di frutta dell'Ungheria di circa un terzo. Tuttavia, il raccolto di verdure è stato più alto della media.

Secondo quanto riferito da Ferenc Ledó, la riduzione di 250-300mila tonnellate - che ha portato il raccolto a 750-800mila ton - viene attribuita a gelate, temporali, grandine e piogge battenti registrati in primavera.

Nel 2016 i produttori di angurie hanno assistito a un'annata analogamente debole. Sebbene avessero previsto una resa record di circa 235-240mila ton, il raccolto è ammontato ad appena 200-205mila ton. Ledó ha affermato anche che il 70% della piantagione di fragole è stato danneggiato dal gelo primaverile. Anche ciliegie e amarene sono state colpite duramente dal clima.

Il raccolto di verdure ha raggiunto 1,7 milioni di ton, vale a dire qualche punto percentuale al di sopra della media, dato che le rese in serra sono aumentate del 5-7% fino a 430mila ton. Gli agricoltori ungheresi hanno prodotto 170-180mila ton di peperoni e 110-115mila ton di pomodori. La produzione di frutta e verdura ha raggiunto 260-280 miliardi di fiorini ungheresi all'anno, tenendo conto dei prezzi al produttore.

Fonte: hungarytoday.hu

Data di pubblicazione: 09/01/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

20/11/2017 Top Delicacy, i migliori kiwi cinesi a disposizione dei clienti
20/11/2017 La Germania esaurira' le scorte di mele locali a marzo
20/11/2017 Spagna: 15 nuove varieta' di mele presentate al Mollerussa Fruit Seminar
20/11/2017 Le uve peruviane alla sfida del cambiamento climatico e della nuova stagione
20/11/2017 L'export di ciliegie dal Cile potrebbe raddoppiare
20/11/2017 Si ridimensiona il ruolo europeo nel commercio globale delle mele, mentre cresce l'Italia
20/11/2017 L'Europa offre ancora molte opportunita' per le pomacee belghe
17/11/2017 Cina: aumentano del 15-20% i flussi di frutta in importazione
17/11/2017 Sudafrica: le stime per l'uva da tavola sono superiori alla media dei cinque anni
17/11/2017 Zespri sceglie EMS per il controllo dell'etilene nelle spedizioni di kiwi
17/11/2017 Mercato solido per i kiwi californiani
17/11/2017 I commercianti polacchi sperano che l'inverno porti prezzi migliori
16/11/2017 Ucraina: le importazioni di angurie crescono di 13 volte
16/11/2017 Spagna piu' vicina a offrire una gamma completa di piccoli frutti 12 mesi l'anno
16/11/2017 Esportazioni di kiwi greci in notevole aumento
16/11/2017 Melagrane tunisine con semi piu' dolci e morbidi
16/11/2017 I mercati di Regno Unito ed UE attendono le prime uve sudafricane
16/11/2017 Le nuove varieta' di pero UniBo si presentano a FuturPera
16/11/2017 Fragola Pir5: in Brasile sono tre milioni le piante ora in produzione
16/11/2017 Germania: uva piu' costosa del 10% circa

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*