Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



USA: proibita l'importazione di agrumi dala regione di Berkane in Marocco

A seguito della recente intercettazione, da parte del servizio fitosanitario statunitense (APHIS), di una spedizione di clementine dal Marocco con presenza di mosca mediterranea della frutta, è stata proibita, con effetto immediato, qualsiasi importazione di agrumi che siano prodotti, imballati o spediti dalla regione di Berkane in Marocco, così come degli agrumi che siano semplicemente transitati per tale regione. Il Paese africano è il maggior fornitore di clementine, per volumi, degli Stati Uniti.

L'APHIS ha informato il Marocco tramite comunicazione ufficiale del seguente tenore. "Il 14 dicembre 2016 è stata rinvenuta, viva, in clementine provenienti dal Marocco, una larva della mosca della frutta. Ciò è avvenuto durante un'ispezione effettuata presso il porto di Philadelphia. Gli specialisti nazionali delle mosche della frutta dell'APHIS hanno confermato che la larva in questione era di mosca mediterranea (Ceratitis capitata)".

Da quel momento è scattato il divieto alle importazioni, eccettuati i carichi con data di carico anteriore di almeno 14 giorni precedente alla data del rilevamento, e che avessero completato con successo il trattamento a freddo prescritto e superato l'ispezione all'arrivo in un posto marittimo statunitense del Nord Atlantico.

Il servizio fitosanitario statunitense ha aggiunto: "Le spedizioni di agrumi provenienti dalla regione di Agadir del Marocco possono ancora entrare negli Stati Uniti, ammesso che sia stato completato con successo il trattamento a freddo e che non sia rinvenuto alcun parassita vivo nelle ispezioni effettuate nel porto statunitense di arrivo. APHIS non accetterà spedizioni dalla regione di Agadir contenenti agrumi che siano stati coltivati, raccolti o trasferiti dalla regione di Berkane".

Queste notizie sono quantomeno inaspettate, dal momento che le importazioni di agrumi dal Marocco erano già state sospese a gennaio 2016, per poi ripartite a giugno dopo aver concordato alcuni protocolli speciali. Berkane è considerata la capitale degli agrumi del Marocco.

Data di pubblicazione: 09/01/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

24/07/2017 Il Distretto Agrumi di Sicilia chiede interventi legislativi per valorizzare il prodotto trasformato
21/07/2017 Un bilancio sulla campagna 2016/17 dei limoni siciliani
21/07/2017 Brasile: settore del succo d'arancia in difficolta', calo nelle esportazioni
20/07/2017 Limone Verdello: cominciata la raccolta anche negli areali siracusani
19/07/2017 Peru': dal 2002 al 2016 l'export di lime e' cresciuto esponenzialmente
19/07/2017 La grande scorta e una forte concorrenza complicano la campagna di limoni del Sudafrica
18/07/2017 Mercato buono per i lime; prezzi sotto pressione per i limoni
17/07/2017 Con 10 sterline a cartone verrebbe da pensare che tutti siano felici
14/07/2017 Approvata legge per la salvaguardia degli agrumeti caratteristici
14/07/2017 Prime quote di limone verdello sui mercati
13/07/2017 Australia: le arance rosse offrono gli stessi benefici dei piccoli frutti
13/07/2017 Nuova linea di lavorazione degli agrumi per la peruviana Huamani
13/07/2017 Studenti delle scuole cinesi ad Amalfi per studiare i limoni della Costiera
12/07/2017 La Cina produce pomelo Honey secondo gli standard ecologici europei
11/07/2017 Il mercato dei limoni prende il volo sull'onda dell'estate
11/07/2017 Cina: drastico aumento dei prezzi per i limoni da esportazione
10/07/2017 Nonostante le difficolta', OP Costieragrumi investe in una nuova struttura
07/07/2017 Sudafrica: produzione di pompelmi in aumento del 15%
06/07/2017 Costiera Amalfitana: chiesti 2,6 milioni di euro per danni ai limoni da gelo invernale
05/07/2017 Educare maggiormente i consumatori sui lime

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*