Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



USA: proibita l'importazione di agrumi dala regione di Berkane in Marocco

A seguito della recente intercettazione, da parte del servizio fitosanitario statunitense (APHIS), di una spedizione di clementine dal Marocco con presenza di mosca mediterranea della frutta, è stata proibita, con effetto immediato, qualsiasi importazione di agrumi che siano prodotti, imballati o spediti dalla regione di Berkane in Marocco, così come degli agrumi che siano semplicemente transitati per tale regione. Il Paese africano è il maggior fornitore di clementine, per volumi, degli Stati Uniti.

L'APHIS ha informato il Marocco tramite comunicazione ufficiale del seguente tenore. "Il 14 dicembre 2016 è stata rinvenuta, viva, in clementine provenienti dal Marocco, una larva della mosca della frutta. Ciò è avvenuto durante un'ispezione effettuata presso il porto di Philadelphia. Gli specialisti nazionali delle mosche della frutta dell'APHIS hanno confermato che la larva in questione era di mosca mediterranea (Ceratitis capitata)".

Da quel momento è scattato il divieto alle importazioni, eccettuati i carichi con data di carico anteriore di almeno 14 giorni precedente alla data del rilevamento, e che avessero completato con successo il trattamento a freddo prescritto e superato l'ispezione all'arrivo in un posto marittimo statunitense del Nord Atlantico.

Il servizio fitosanitario statunitense ha aggiunto: "Le spedizioni di agrumi provenienti dalla regione di Agadir del Marocco possono ancora entrare negli Stati Uniti, ammesso che sia stato completato con successo il trattamento a freddo e che non sia rinvenuto alcun parassita vivo nelle ispezioni effettuate nel porto statunitense di arrivo. APHIS non accetterà spedizioni dalla regione di Agadir contenenti agrumi che siano stati coltivati, raccolti o trasferiti dalla regione di Berkane".

Queste notizie sono quantomeno inaspettate, dal momento che le importazioni di agrumi dal Marocco erano già state sospese a gennaio 2016, per poi ripartite a giugno dopo aver concordato alcuni protocolli speciali. Berkane è considerata la capitale degli agrumi del Marocco.

Data di pubblicazione: 09/01/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

17/01/2018 L'Arancia DOP di Ribera segna una tendenza molto positiva: parola di Paolo Parlapiano
17/01/2018 Sudafrica: prevista una buona stagione agrumicola
16/01/2018 Un acaro deforma i frutti di limone e di altri agrumi
16/01/2018 COA Calice d'Oro continua ad investire sulla clementina a polpa rossa tardiva senza semi Mandared
15/01/2018 Coldiretti Puglia: gli agrumi pugliesi patrimonio da 115 milioni di euro
15/01/2018 Arancia Express: vendita online di agrumi siciliani
15/01/2018 Tavolo agrumi: solo risposte parziali, secondo Confagricoltura
15/01/2018 Mosca della frutta: un ostacolo allo sviluppo delle esportazioni egiziane di agrumi
12/01/2018 Spagna: sempre piu' mercati per le arance Sanguinello
12/01/2018 Tavolo agrumi: stabiliti aiuti d'emergenza con ritiro di 4500 tonnellate di arance
11/01/2018 Limoni siciliani, mercato stabile. I produttori sono ottimisti
11/01/2018 Germania: le vendite di limoni continuano a essere buone anche dopo le festivita'
10/01/2018 Senza regole certe, a rischio la competitivita' della filiera agrumicola siciliana
10/01/2018 Cina: progetto di crowdfunding online per So Orange
09/01/2018 Sorprende l'ottima richiesta di mandarini con foglia spagnoli
09/01/2018 Il Girasole: Arancia Rossa di Sicilia IGP a basso impatto ambientale
08/01/2018 Valencia: forti venti hanno causato gravi danni al settore degli agrumi
08/01/2018 Le importazioni agrumicole marocchine sono ogni anno piu' apprezzate
05/01/2018 I prezzi del trasporto per container creano nuove opportunita' per le arance
05/01/2018 Agrumi: servono piu' controlli fitosanitari per i prodotti importati

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*