Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Huntapac collabora da 40 anni con Tesco per la consegna di carote

L'azienda inglese Huntapac lavora con Tesco da oltre 40 anni. E' una relazione commerciale di lunga data che ora è giunta alla quarta generazione. La ditta ha raccontato la sua storia: come, negli ultimi quattro decenni, ha consegnato carote e pastinaca alla catena di distribuzione inglese.



Migliorare la qualità
Le carote e la pastinaca cominciano la loro vita in pianure fertili. Con l'accesso all'acqua fresca, un team dedicato di gestori di colture monitora un modello nazionale di coltivazione in tutto il Regno Unito.

Nel corso dei 40 anni di attività, Huntapac ha acquisito una tale conoscenza da estrarre il raccolto alle giuste temperature. Nei mesi più caldi la raccolta può avvenire anche di notte. Nei centri di confezionamento i braccianti lavano e imballano i prodotti allo stesso tempo. Si procede in questo modo per ridurre, ad esempio, la manipolazione che le carote devono sopportare.



Nel periodo di Natale, quando il clima diventa freddo, devono individuare i campi migliori vicino ai centri di confezionamento. La coltura viene coperta con fogli sottili di plastica e paglia per isolare l'ortaggio in crescita.

Ridurre i rifiuti alimentari
Il progetto di arricchimento minerale aiuta a proteggere i terreni utilizzati per la coltivazione. Huntapac, infatti, identifica quali terreni sono i migliori in un dato momento per garantire che il terreno venga utilizzato al suo massimo potenziale. Nel centro di confezionamento è stato ridotta la fase di lavaggio e confezionamento in un unico processo. L'eccesso di prodotto raccolto ancora edibile viene conservato e dato in beneficenza.



Trasporto
Una parte fondamentale della storia della Huntapac è stato lo sviluppo della loro flotta di trasporto: l'azienda possiede 110 rimorchi refrigerati che consegnano i prodotti ortofrutticoli a Tesco.



Il trasporto significa così tanto per l'azienda che ha anche ripristinato 34 dei loro veicoli classici che si trovano ora al museo aziendale.

L'azienda si concentra su un futuro dove i camion saranno più ecologici e ora sta anche provando un veicolo che presenta ridotte emissioni di anidride carbonica. Presto sarà possibile incontrare per le strade il camion alimentato a gas naturale liquido (GNL).

Per maggiori informazioni:
Tesco Customer Services
Freepost SCO2298
Dundee DD1 9NF
Tel.: +44 0 800 505555
Email: customer.service@tesco.co.uk
Web: www.tescoplc.com

Data di pubblicazione: 23/12/2016



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

17/01/2018 Germania: il discount torna a colpire
16/01/2018 Con Robomart frutta e verdura a domicilio
15/01/2018 Federdistribuzione: vendite al dettaglio 2017 sostanzialmente stabili
12/01/2018 La polacca Biedronka presenta il marchio goBIO
12/01/2018 Nielsen: frutta e verdura, i consumatori li vogliono locali
11/01/2018 Paesi Bassi: previsioni positive per il fatturato della Gdo nel 2018
11/01/2018 Il biologico si fa spazio nei punti vendita
10/01/2018 Unicoop Firenze acquista 29 punti di vendita da Coop Centro Italia
09/01/2018 Cina: JD lancia i supermercati deluxe, unendosi alla battaglia per il commercio al dettaglio offline
09/01/2018 Carrefour Sicilia: ogni tre sacchetti in regalo un'arancia
08/01/2018 Federdistribuzione e Coop si esprimono sui sacchetti biodegradabili
08/01/2018 Prezzi al consumo a dicembre 2017: online le stime preliminari
05/01/2018 Supermercato inglese vende mele Braeburn di calibro super
05/01/2018 Consumi ortofrutta: a Natale piu' 13 per cento alla Coop
05/01/2018 I sacchetti a pagamento penalizzano i piccoli dettaglianti
04/01/2018 Coop sceglie OrtoRomi per le insalate al radicchio IGP Fiorfiore
04/01/2018 Sacchetti biodegradabili: ecco cosa succede al supermercato
03/01/2018 Sacchetti bio per frutta e verdura, ecco quanto costano
22/12/2017 Cina: i cittadini stanno vivendo un risveglio come consumatori
18/12/2017 IL POMO, prime riflessioni ad un mese dall’inaugurazione di FICO Eataly World

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*