Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Commenti recenti continua

La clessidra

Il divieto russo alle importazioni interessa anche il settore logistico

Anche il settore della logistica risente del divieto alle importazioni imposto dalla Russia. Dati e opinioni sono difficili da determinare, visto che molti prodotti ortofrutticoli vengono trasportati da vettori stranieri provenienti da nazioni come Polonia, Romania e Bulgaria.

Philippe Degraef, direttore di Febetra, la federazione reale dei trasportatori e degli operatori del servizio logistico del Belgio, ha riferito di avere una visione piuttosto limitata della situazione. "Non abbiamo ricevuto lamentele dai nostri soci belgi. Forse è perché i vettori belgi non operano più su lunghe distanze già da qualche anno. Il trasporto effettuato dai concorrenti degli stati dell'Est Europa viene offerto a prezzi più vantaggiosi. Vengono comunque inviati degli ortofrutticoli dal Belgio alla Russia, ma sicuramente non con veicoli immatricolati in Belgio."



Rejo Fresh

Johan Chrétien, di Rejo Fresh, operatore logistico di Roeselare, ha riferito che attualmente, il settore del trasporto merci è piuttosto tranquillo. "I prezzi sono sotto pressione e con tutta questa storia della Russia, il mercato risulta in stallo. L'impatto negativo sul servizio logistico arriverà velocemente; anzi, lo si può già notare. Tutti i mezzi di trasporto merci provenienti dall'occidente e diretti in Russia devono individuare nuove destinazioni. Si tratta di una grande flotta di veicoli la cui presenza si percepirà in tutta Europa."

Diventare meno dipendenti
RejoFresh trasporta in Belgio, Paesi Bassi e Francia. "L'improvviso boicottaggio della Russia ha generato un'onda d'urto in tutte le nazioni produttrici di generi agroalimentari. Ci auguriamo che tutti siano stati in grado di reagire velocemente e si stanno cercando delle soluzioni; ad esempio, l'embargo potrebbe costituire un'occasione per accelerare l'iter di accordo commerciale con gli Stati Uniti. Se saremo in grado di individuare rapidamente nuovi mercati da rifornire e in cui affermarci stabilmente, saremo anche meno dipendenti dalla Russia. Tutto ciò rafforzerebbe la nostra posizione negoziale per il futuro", ha concluso Johan.

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione :



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2018