Avvisi

Ricerca di personale






Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Il divieto russo alle importazioni interessa anche il settore logistico

Anche il settore della logistica risente del divieto alle importazioni imposto dalla Russia. Dati e opinioni sono difficili da determinare, visto che molti prodotti ortofrutticoli vengono trasportati da vettori stranieri provenienti da nazioni come Polonia, Romania e Bulgaria.

Philippe Degraef, direttore di Febetra, la federazione reale dei trasportatori e degli operatori del servizio logistico del Belgio, ha riferito di avere una visione piuttosto limitata della situazione. "Non abbiamo ricevuto lamentele dai nostri soci belgi. Forse è perché i vettori belgi non operano più su lunghe distanze già da qualche anno. Il trasporto effettuato dai concorrenti degli stati dell'Est Europa viene offerto a prezzi più vantaggiosi. Vengono comunque inviati degli ortofrutticoli dal Belgio alla Russia, ma sicuramente non con veicoli immatricolati in Belgio."



Rejo Fresh

Johan Chrétien, di Rejo Fresh, operatore logistico di Roeselare, ha riferito che attualmente, il settore del trasporto merci è piuttosto tranquillo. "I prezzi sono sotto pressione e con tutta questa storia della Russia, il mercato risulta in stallo. L'impatto negativo sul servizio logistico arriverà velocemente; anzi, lo si può già notare. Tutti i mezzi di trasporto merci provenienti dall'occidente e diretti in Russia devono individuare nuove destinazioni. Si tratta di una grande flotta di veicoli la cui presenza si percepirà in tutta Europa."

Diventare meno dipendenti
RejoFresh trasporta in Belgio, Paesi Bassi e Francia. "L'improvviso boicottaggio della Russia ha generato un'onda d'urto in tutte le nazioni produttrici di generi agroalimentari. Ci auguriamo che tutti siano stati in grado di reagire velocemente e si stanno cercando delle soluzioni; ad esempio, l'embargo potrebbe costituire un'occasione per accelerare l'iter di accordo commerciale con gli Stati Uniti. Se saremo in grado di individuare rapidamente nuovi mercati da rifornire e in cui affermarci stabilmente, saremo anche meno dipendenti dalla Russia. Tutto ciò rafforzerebbe la nostra posizione negoziale per il futuro", ha concluso Johan.

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione: 25/08/2014



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

23/02/2018 Contship aumenta i treni verso la Svizzera
22/02/2018 Porto di Napoli: nel 2017 movimentati 510mila container (+5,5%)
22/02/2018 I porti italiani in una mappa online
21/02/2018 Container dall’Asia in crescita nel Mediterraneo
20/02/2018 Slovenia: da aprile 2018 pedaggio elettronico per i camion
19/02/2018 Nuovo collegamento ferroviario merci Rotterdam-Istanbul della Hupac
19/02/2018 Via libera per acquisizione dell'Interporto di Venezia
19/02/2018 Allarme oligopolio nel trasporto di container
16/02/2018 Costi autotrasporto in crescita a gennaio 2018
16/02/2018 Porto di Rotterdam: nel 2017 traffico record di 467,3 milioni di tonnellate (+1,3%)
15/02/2018 Cina: un registratore di temperatura USB che genera documenti PDF e CSV
15/02/2018 Italia: l'autotrasporto e' crollato del 38,1 per cento dal 2006
15/02/2018 CMA CGM cambia il trasporto dei liquidi
14/02/2018 Una settimana di controlli serrati ai TIR sulle autostrade
13/02/2018 MSC riduce i tempi tra Mediterraneo e USA
12/02/2018 Nel 2017 Maersk Line e' tornata all'utile
12/02/2018 XPO Logistics aumenta il fatturato in Europa nel 2017
06/02/2018 Novita' per CPR System: al centro il valore del riutilizzo
06/02/2018 La Francia aumenta i pedaggi delle autostrade
06/02/2018 Assologistica patrocina una tavola rotonda su Industria 4.0 nell'Agrofood&Beauty e un convegno sulla BlockChain

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*