Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Il divieto russo alle importazioni interessa anche il settore logistico

Anche il settore della logistica risente del divieto alle importazioni imposto dalla Russia. Dati e opinioni sono difficili da determinare, visto che molti prodotti ortofrutticoli vengono trasportati da vettori stranieri provenienti da nazioni come Polonia, Romania e Bulgaria.

Philippe Degraef, direttore di Febetra, la federazione reale dei trasportatori e degli operatori del servizio logistico del Belgio, ha riferito di avere una visione piuttosto limitata della situazione. "Non abbiamo ricevuto lamentele dai nostri soci belgi. Forse è perché i vettori belgi non operano più su lunghe distanze già da qualche anno. Il trasporto effettuato dai concorrenti degli stati dell'Est Europa viene offerto a prezzi più vantaggiosi. Vengono comunque inviati degli ortofrutticoli dal Belgio alla Russia, ma sicuramente non con veicoli immatricolati in Belgio."



Rejo Fresh

Johan Chrétien, di Rejo Fresh, operatore logistico di Roeselare, ha riferito che attualmente, il settore del trasporto merci è piuttosto tranquillo. "I prezzi sono sotto pressione e con tutta questa storia della Russia, il mercato risulta in stallo. L'impatto negativo sul servizio logistico arriverà velocemente; anzi, lo si può già notare. Tutti i mezzi di trasporto merci provenienti dall'occidente e diretti in Russia devono individuare nuove destinazioni. Si tratta di una grande flotta di veicoli la cui presenza si percepirà in tutta Europa."

Diventare meno dipendenti
RejoFresh trasporta in Belgio, Paesi Bassi e Francia. "L'improvviso boicottaggio della Russia ha generato un'onda d'urto in tutte le nazioni produttrici di generi agroalimentari. Ci auguriamo che tutti siano stati in grado di reagire velocemente e si stanno cercando delle soluzioni; ad esempio, l'embargo potrebbe costituire un'occasione per accelerare l'iter di accordo commerciale con gli Stati Uniti. Se saremo in grado di individuare rapidamente nuovi mercati da rifornire e in cui affermarci stabilmente, saremo anche meno dipendenti dalla Russia. Tutto ciò rafforzerebbe la nostra posizione negoziale per il futuro", ha concluso Johan.

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione: 25/08/2014



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

26/09/2017 Germania: nuove regole per gli pneumatici invernali nel trasporto delle merci
26/09/2017 Francia: i sindacati confermano lo sciopero dei camionisti
25/09/2017 Trasporto ortofrutta: se sbaglia il vettore ricadute anche sul committente
25/09/2017 Ufficialmente aperto il Kloosterboer Cool Port
22/09/2017 Nelle autostrade austriache arriva la vignetta online
21/09/2017 In Francia si riparla di ecotaxe
21/09/2017 Ravenna ridisegna il nuovo porto
20/09/2017 Porto di Barcellona: lo scorso mese il traffico delle merci e' cresciuto del +39,7%
19/09/2017 Risale il prezzo del gasolio per autotrasporto
19/09/2017 MSC attivera' un nuovo servizio di linea Mediterraneo occidentale - costa est Sud America
18/09/2017 Anticipata l'apertura della Ferrovia del Reno al 2 ottobre
15/09/2017 Francia: sciopero dell'autotrasporto dal 25 settembre
14/09/2017 Pronto il ro-ro di CMA CGM per il Marocco
13/09/2017 La compagnia neozelandese Mainfreight apre una filiale in Italia
12/09/2017 Porto di Valencia: a luglio il traffico delle merci e' aumentato del +16,1%
12/09/2017 Il Governo corregge la riforma dei porti
11/09/2017 OsaCargo annuncia l'apertura della prima filiale in Italia
08/09/2017 Il cargo aereo cresce a doppia cifra a luglio 2017
08/09/2017 Confermata l'apertura della Ferrovia del Reno per il 7 ottobre
08/09/2017 Estate di assalti di migranti ai camion a Calais

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*