Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



COVIL entra a far parte di CIVI-Italia

Nella seduta del Consiglio di Amministrazione del 18 dicembre scorso, è stata deliberata l’ammissione del Consorzio Vivaisti Lucani a socio del Centro Interprofessionale per le attività Vivaistiche, meglio conosciuto come CIVI-Italia. Questo avvenimento rappresenta senz’altro un grande traguardo per il COVIL, da quasi un decennio impegnato in una costante e intensa attività di qualificazione e valorizzazione delle produzioni vivaistiche dei propri consorziati.

Il CIVI-ITALIA è un organismo interprofessionale che associa consorzi vivaistici operanti su scala nazionale, che rappresentano la quasi totalità del vivaismo italiano organizzato nei settori della produzione delle piante da frutto, agrumi, olivo, fragola e piantine orticole, oltre ad unioni nazionali dei produttori ortofrutticoli, agrumari ed olivicoli.

Delegazione del CIVI-Italia in visita presso i vivai del COVIL. Da
destra verso sinistra: Dott. A. Cardone (CRSA "Basile Caramia"), dott. L.
Catalano (coordinatore CIVI-Italia), Giuseppe Iocoli (Vivaista COVIL),
Lucio Iocoli (Presidente COVIL), Dott. G. Consalvo (Presidente
CIVI-Italia), Dott. Vito Vitelli (Direttore tecnico COVIL), Di Mario
Mariano (Vivaista COVIL), La Malfa Salvatore (Vivaista COVIL)



Il CIVI-ITALIA è riconosciuto, (D. M. del 2.12.1993), dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Mipaaf, quale unico rappresentante del settore vivaistico per la promozione ed attuazione dei programmi di certificazione in Italia. Nell’ambito del Sistema Nazionale di Certificazione Volontaria, al CIVI-Italia sono state affidate alcune attività tecnico logistiche per la funzionalità dell’intero Sistema.

Etichetta che il vivaista pone su ogni pianta certificate prima della vendita. Il DM 4.5.2006 prevede che sia il CIVI-Italia a curare la predisposizione e distribuzione dei cartellini - certificato e che tenga la “contabilità” di queste attività, provvedendo ad inviare i prospetti finali con le numerazioni assegnate sia ai Servizi Fitosanitari Regionali competenti per territorio, sia al Ministero (Mipaaf)


Il compito assegnato al CIVI-Italia è comunque complementare a quelli propri di altri soggetti coinvolti nei programmi di certificazione, spetta infatti ai Servizi Fitosanitari delle Regioni italiane, con la supervisione del Mipaaf, la grande responsabilità di vigilare sull’applicazione delle comuni regole previste dalle norme tecniche della Certificazione Volontaria.

Tra gli obiettivi principali preposti dal CIVI-Italia si ricordano:
- Affiancare il Mipaaf al fine di favorire la piena funzionalità del sistema di certificazione italiano;
- Favorire la partecipazione di una più ampia base possibile ai programmi nazionali di certificazione;
- Fornire servizi ed assistenza tecnico-amministrativa alla base sociale;
- Promuovere e divulgare le attività del settore vivaistico organizzato e delle sue produzioni di qualità.

Campo di piante madri di agrumi del COVIL presso il Centro Ricerche Metapontum Agrobios accreditato nel rispetto dei protocolli tecnici dal Sistema Nazionale di Certificazione Volontaria. Le condizioni di isolamento delle piante madri sono assicurate dalla screen-house in vetro e dal sistema di coltivazione fuori terra delle piante in mastelli


Per maggiori informazioni:
CO.VI.L. - Consorzio Vivaisti Lucani
Via Enrico Mattei, 28
75020 Scanzano Jonico (Matera)
Italy
Tel. +39 0835 954775
Fax +39 0835 950140
Cell.: +39 339 2511629
E-mail
Sito web

Data di pubblicazione: 01/02/2008



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

19/06/2018 Arancia Rossa IGP 2018: campagna lunga e di successo
19/06/2018 Momento di svolta per gli agrumi sudafricani: accesso completo al mercato Usa
18/06/2018 CREA di Acireale (CT): convegno sulla tracciabilita' delle produzioni agrumicole siciliane
18/06/2018 Colombia: soluzione per prevenire danneggiamenti durante la raccolta del lime
15/06/2018 Germania: limoni di Amalfi in vendita quasi ogni anno
14/06/2018 I limoni performano bene sul mercato agrumicolo d'oltremare. Alti e bassi per i mandarini
13/06/2018 Spagna: prima condanna per sfruttamento illegale del mandarino Orri
13/06/2018 Cina: l'import di arance australiane sta per cominciare
12/06/2018 Marigliano (NA): agrumi attaccati dal virus della Tristeza, avviati gli abbattimenti
12/06/2018 Spagna: in fase di raccolta l'arancia pigmentata Ruby Valencia
11/06/2018 Oltre 150mila ton di agrumi esportate dal Sudafrica
11/06/2018 Le vendite di lime biologici sono in aumento
08/06/2018 L'export di mandarini Kinnow dal Pakistan tocca livelli record con 370mila ton
08/06/2018 Spagna: il primo contratto tipo che regola il commercio di limoni bio
08/06/2018 Piana di Catania: in forte aumento la quantita' di agrumeti in stato di abbandono
07/06/2018 Quasi 70 anni e non sentirli: ecco l'antico Tarocco siciliano
07/06/2018 Sostanziale stabilita' per il limone Bianchetto, terminata la campagna di commercializzazione delle arance
07/06/2018 Limone di Rocca Imperiale Igp, alto contenuto di limonene e buccia edibile
06/06/2018 I primi limoni argentini sono arrivati a Rotterdam, incontrando vantaggi logistici e gestionali
05/06/2018 Spagna: procedimento di indagine penale per la piantagione illegale di mandarini Sigal

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*