Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



A cura dell'ALSIA
Il fabbisogno in freddo delle gemme delle piante arboree

Le piante arboree devono trascorrere un  certo periodo a basse temperature (fabbisogno in freddo) per superare la fase della dormienza (fase che permette alle piante di sopravvivere a condizioni invernali sfavorevoli).

Per la stima del fabbisogno in freddo ci sono numerosi metodi, tra cui uno molto semplice, che consiste nel calcolo del numero di ore con temperatura inferiore ai 7° C e l’altro, più complesso e più preciso, denominato "metodo Utah".

Nelle regioni in cui gli inverni sono miti e, quindi, anche nel metapontino (Basilicata) si può registrare un prolungamento della dormienza, a causa del mancato soddisfacimento del fabbisogno in freddo.

Ciò può determinare una irregolare e variabile schiusura delle gemme e, quindi, rappresentare un vero e proprio limite alla produttività economica degli impianti frutticoli.

Per ogni ulteriore informazione:
ALSIA - Agenzia Lucana di Sviluppo e Innovazione in Agricoltura
A.A.S.D. PANTANELLO
SS 106 Ionica km 448.2
75010 Metaponto (MT)
Tel: (+39) 0835 745071
Fax: (+39) 0835 74528
E-mail: cmennone@tiscali.it

Data di pubblicazione: 17/01/2011

 

 
 
tweet

rispondi
 
email
 
stampa
 
iscriviti

 

Altre notizie relative a questo settore:

18/12/2014 Sunset (USA): disponibili i primi volumi di fragole invernali di grande calibro
18/12/2014 Monsanto: resoconto del Grower Academy cucurbitacee Seminis® in Sicilia
18/12/2014 Ismea: situazione frutta fresca nella 50ma settimana del 2014
18/12/2014 Ortofrutta Mele: "Se il commercio ortofrutticolo vuoi farlo bene, non puoi farlo a distanza"
17/12/2014 Cile: la fornitura di uva da tavola comincia tardi ma con volumi maggiori
17/12/2014 Assomela: produzione di mele e situazione di mercato per la stagione 2014/15
17/12/2014 Non e' festa senza frutta in guscio: prezzi medi all'origine stabili nelle prime settimane di dicembre
17/12/2014 Ernesto Fornari: "Canova mette il turbo all'export del bio"
17/12/2014 OP Agricola Hortoitalia: "Ci aspettiamo che il marchio Viviana riscatti l'immagine dell'uva da tavola italiana e crei valore aggiunto"
16/12/2014 Washington (USA): pubblicato il rapporto annuale sulle scorte di mele
16/12/2014 Ugo Palara (Agrintesa): il "grande" Brasile e' un'opportunita' anche per la frutta made in Italy
16/12/2014 Il kiwi italiano scavalca quello francese nelle preferenze degli importatori
16/12/2014 Il Club Candonga compie un anno: Carmela Suriano traccia un bilancio per la fragola top quality
16/12/2014 Abate Fetel: risulta gia' venduto il 45% del prodotto
16/12/2014 Redmoon ® Surprise: Escande e KIKU sorprendono con le mele a polpa rossa
16/12/2014 PeraItalia ®: debuttano le nuove confezioni nella GDO italiana
16/12/2014 Enza Zaden: opportunita' di crescita per il melone della Piana del Sele
15/12/2014 L'ananas colombiano punta ai mercati internazionali
15/12/2014 Argentina: in via di conclusione la stagione delle ciliegie
15/12/2014 Le mele polacche arrivano in Portogallo

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*