Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



A cura dell'ALSIA

Il fabbisogno in freddo delle gemme delle piante arboree

Le piante arboree devono trascorrere un  certo periodo a basse temperature (fabbisogno in freddo) per superare la fase della dormienza (fase che permette alle piante di sopravvivere a condizioni invernali sfavorevoli).

Per la stima del fabbisogno in freddo ci sono numerosi metodi, tra cui uno molto semplice, che consiste nel calcolo del numero di ore con temperatura inferiore ai 7° C e l’altro, più complesso e più preciso, denominato "metodo Utah".

Nelle regioni in cui gli inverni sono miti e, quindi, anche nel metapontino (Basilicata) si può registrare un prolungamento della dormienza, a causa del mancato soddisfacimento del fabbisogno in freddo.

Ciò può determinare una irregolare e variabile schiusura delle gemme e, quindi, rappresentare un vero e proprio limite alla produttività economica degli impianti frutticoli.

Per ogni ulteriore informazione:
ALSIA - Agenzia Lucana di Sviluppo e Innovazione in Agricoltura
A.A.S.D. PANTANELLO
SS 106 Ionica km 448.2
75010 Metaponto (MT)
Tel: (+39) 0835 745071
Fax: (+39) 0835 74528
E-mail: cmennone@tiscali.it

Data di pubblicazione: 17/01/2011



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

27/02/2017 Focus sul mercato globale dei meloni e delle angurie
27/02/2017 Spagna: il settore delle drupacee tende al modello delle varieta' club
27/02/2017 Grecia: gli alti tassi di interesse rallentano gli investimenti per i kiwi
27/02/2017 Uve senza semi extra large sugli scaffali inglesi di Waitrose
24/02/2017 Opportunita' per le drupacee egiziane
24/02/2017 Troppe varieta' di uva sul mercato rendono il mercato piu' difficile
24/02/2017 Pere: vendite in calo a causa dei prezzi elevati
23/02/2017 Planitalia: il nostro sistema di licenze e' l'unica garanzia di originalita' delle fragole Candonga ®
23/02/2017 Esordio sui mercati delle prime fragole di provenienza salernitana
23/02/2017 La francese Idyl vede un mercato del lampone in crescita
23/02/2017 Zespri aggiorna le ultime previsioni: maggiori rendimenti
23/02/2017 Le mele francesi potrebbero risentire del blocco all'import dell'Algeria
23/02/2017 Basilicata: sequestrati oltre 100.000 cestini di fragole con falso marchio Candonga
23/02/2017 Puglia: nettarine precoci in fiore
23/02/2017 La catena olandese PLUS mette a scaffale le mele biologiche di Bio Südtirol
23/02/2017 Una stagione positiva per le mele francesi della Blue Whale
23/02/2017 Cina: i prezzi delle mele scendono dal 20 al 25%
22/02/2017 Belgio: 100 ettari in piu' di fragole nel 2016
22/02/2017 Terranifra (Spagna) spera in volumi di produzione delle drupacee simili all'anno scorso
22/02/2017 Il Regno Unito resta il maggiore importatore di frutta e verdura dell'UE

 

Commenti:


Molto chiaro.
gaetano doot, fornino, tortora, tortora (email) - 21/01/2016 10:03:57


Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*